Pneumologia

VIDEO

Asma e BPCO, quali novità terapeutiche?


Fibrosi polmonare idiopatica, progetti per migliorare il rapporto medico-paziente


Efficacia e sicurezza sul pirfenidone nella IPF, conferme dalla real life italiana


BPCO: come fare per migliorare l'aderenza alla terapia?


BPCO: arriva in Italia la prima tripla associazione ICS/LABA/LAMA


Studio IMPACT, vantaggi della triplice terapia con fluticasone furoato/umeclidinium/vilanterolo


Micobatteriosi non tubercolari con interessamento polmonare, dal registro italiano al registro europeo


Impatto delle micobatteriosi tubercolari e non tubercolari, importanza dei registri


Fibrosi polmonare idiopatica, quali novità dalla ricerca farmacologica?


Asma severo, nuovi dati sull’anticorpo monoclonale benralizumab


Asma lieve-moderato, terapia al bisogno o continuativa?


Linee guida OMS sul trattamento della tubercolosi multiresistenti, nuova classificazione dei farmaci


Salute respiratoria, 10 principi per preservala


Riacutizzazioni nell’asma lieve, efficacia della terapia al bisogno con budesonide/formoterolo


Asma severo, efficacia e sicurezza a lungo termine di benralizumab. I dati dallo studio BORA


Micobatteriosi non tubercolari polmonari, dalla diagnosi tardiva alla necessità di fare network


BPCO, la triplice terapia budesonide/glicopirronio/formoterolo batte le duplici associazioni


Fibrosi polmonare idiopatica, le nuove linee guida diagnostiche


Fibrosi polmonare Idiopatica: come si cura all'Ospedale San Gerardo di Monza


Fibrosi Polmonare Idiopatica: come si cura al Policlinico Vittorio Emanuele di Catania


Infezioni da germi multiresistenti, le misure da prendere e le armi terapeutiche da utilizzare


Fibrosi polmonare: come si diagnostica all'Ospedale Monaldi di Napoli


ARTICOLI

Asma: nuovi risultati di Fase III mostrano che tiotropio è efficace nell'asma, nei diversi stadi di gravità

Boehringer Ingelheim ha annunciato oggi, in occasione del Congresso 2014 dell' American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI 2014) in corso a San Diego, i nuovi risultati degli studi su vasta scala di Fase III che mostrano come tiotropio so[...]

Ok a budesonide/formoterolo on demand per controllare l'asma da sforzo

L'associazione budesonide/formoterolo al bisogno determina un miglior controllo della broncocostrizione indotta da esercizio nei pazienti asmatici rispetto ai beta2-agonisti short-acting (SABA) al bisogno e dei corticosteoridi con uso regolare. Quest[...]

Infiammazione neutrofila ridotta dalla terapia antibiotica nella BPCO stabile

Nella BPCO stabile una terapia antibiotica con levofloxacina determina una riduzione a berve termine della concentrazione batterica e si associa a una riduzione dell’infiammazione neutrofila nei pazient con più elevata carica batterica. Lo conclude u[...]

Riduzione di due punti al CAT differenza minima di significato clinico

Nello score CAT la differenza minima con significato clinico è un riduzione di 2 punti. Lo ha determinato il team di ricerca guidato da Samantha S C Kon e colleghi della Respiratory Biomedical Research Unit, Royal Brompton & Harefield NHS Foundation[...]

Stato protrombotico frequente e pericoloso nella fibrosi polmonare idiopatica

La presenza di uno strato protrombotico è un riscontro più frequente nei pazienti con fibrosi polmonare idiopatica (IPF) che nella popolazione generale. L’osservazione fatta dal gruppo di ricerca del Nottingham Respiratory Research Unit, Nottingham [...]

Radioterapia efficace nel NSCLC anche senza conferma istologica dello stadio della neoplasia

La radioterapia sterotassica è una procedura terapeutica sicura ed efficace anche senza una conferma istologica nel caso di presunto carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC).

Malattie rare: arriva la carta europea del paziente con fibrosi polmonare idiopatica

Per celebrare la Giornata Internazionale delle Malattie Rare, InterMune ha annunciato oggi il proprio sostegno allo sviluppo di una Carta Europea del Paziente con Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF). La Carta vedrà collaborare insieme per la prima vol[...]

Fibrosi polmonare, pirfenidone promosso secondo i dati dello studio Ascend

Pirfenidone segna un punto importante contro la fibrosi polmonare idiopatica (IPF). InterMune, azienda produttrice del farmaco , ha infatti annunciato oggi i dati principali dello studio ASCEND, secondo cui pirfenidone ha soddisfatto l'end-point prim[...]

Polmonite acquisita in comunità, conferme per vaccino 13 valente dallo studio CAPiTA

Nello studio sulla polmonite acquisita in comunità nella popolazione adulta (CAPiTA), un trial che ha coinvolto circa 85.000 soggetti, il vaccino 13 valente sviluppato da Pfizer (vaccino polisaccaridico pneumococcico coniugato, 13-valente) ha raggiun[...]

Nuova formulazione di epoprosterenolo efficace e gradita ai pazienti con ipertensione polmonare

Una nuova formulazione di epoprosterenolo, in cui gli eccipienti glicina e mannitolo sono stati sostituiti da arginina e saccarosio, mantiene l'efficacia del farmaco contro l'ipertensione polmonare ma ne migliora il profilo di maneggevolezza. E' quan[...]

Cellule staminali per la Bpco una terapia possibile ma ancora lontana

Le cellule staminali per curare la BPCO? Un approccio terapeutico tutt'altro che irrealistico, secondo una review appena pubblicata sul Journal of Cellular Biochemistry che traccia lo stato dell'arte in questo ambito di ricerca.

Distrofia muscolare di Duchenne, eteplirsen stabilizza a lungo termine la funzionalità polmonare

Nei bambini con distrofia muscolare di Duchenne (DMD) la funzionalità polmonare risulta stabile dopo 120 settimane di terapia con eteplirsen. L’annuncio dato nei giorni scorsi da Sarepta Therapeutics, azienda biotech statunitense specializzata in t[...]

Pazienti obesi a rischio di terapie broncodilatatrici per pneumopatie ostruttive inesistenti

Molti pazienti obesi inviati ad accertamenti per verificare la funzionalità respiratoria non hanno in realtà una malattia ostruttiva, ma ciononostante vengono trattati con broncodilatatori prima e dopo spirometria, anche in assenza di un’ostruzione d[...]

Studio Bright: conferme nella BPCO per l'associazione fissa indacaterolo/glicopirronio

Durata del tempo di esercizio fisico prolungata con miglioramento della funzionalità polmonare. E' il risultato ottenuto nello studio Bright dall'associazione a dose fissa indacaterolo/glicopirronio 110/50 mcg assunta da pazienti con BPCO moderata-gr[...]

Bisturi efficace anche nel carcinoma polmonare a piccole cellule in stadio precoce

Chirurgia promossa nel carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC). La resezione chirurgica di questo tipo di neoplasia in pazienti accuratamente selezionati consente tassi di sopravvivenza simili a quella nei pazieni con carcinoma non a piccole cel[...]

Semaforo verde agli oppioidi a basse dosi nei pazienti con BPCO in ossigenoterapia

Gli oppioidi a basse dosi non si associano a un aumentato rischio di ospedalizzazione o di decesso nei pazienti con BPCO grave e insufficienza respiratoria. Attenzione, invece, agli oppioidi ad alte dosi e alle benzodiazepine (BZD) che si assocerebb[...]

Blocco dell’interleuchina-33 nel futuro delle terapia per l’asma

La nuova frontiera nella terapia dell’asma e delle allergie respiartorie potrebbe essere il blocco dell’interleuchina 33 (IL33). Come evidenzia su Lancet Respiratory Medicine un review condotta dai ricercatori della Airway Disease Infection Section, [...]

Modafinil efficace contro la sonnolenza da sindrome delle apnee notturne

Il modafinil migliora significativamente la sonnolenza soggettiva nei pazienti con sindrome delle apnee ostruttive (OSA) di grado moderato, con miglioramenti significativi dei tempi di reazione e delle performance al simulatore di guida. Lo hanno ri[...]

Ecco le tecniche efficaci per migliorare l'aderenza alle terapie per la BPCO

reve ed efficace counselling, monitoraggio elettronico e feedback sull'uso dell'inalatore, autogestione da parte del paziente e coordinamento tra medico curante e farmacista. Sono queste le principali strategie per migliorare l'aderenza terapeutica n[...]

BPCO: colpiti sei italiani su 100, ma solo uno sa di essere malato

La BPCO provoca ogni anno nel mondo 3 milioni e 280 mila morti, pari al 5,8% dei decessi. In Italia colpisce tra l'8 e il 12% della popolazione adulta. I fumatori sono i più a rischio: nel 20-40% questi raggiungono la malattia conclamata. Si è aperto[...]