Pneumologia

VIDEO

Fibrosi cistica, celebrati i 25 anni della legge Garavaglia : una pietra miliare per la cura


Fibrosi cistica: grandi prospettive terapeutiche dai modulatori della proteina Cftr


Fibrosi cistica: i farmaci per la terapia personalizzata dei pazienti e i trapianti del polmone


Fibrosi cistica , aumenta la speranza di vita: adeguare la legge 548/93 alla cura degli adulti


Fibrosi cistica: le nuove frontiere della ricerca nei correttori della mutazione genetica


Asma e impiego degli steroidi: il punto


Asma grave: diagnosi e caratteristiche epidemiologiche


Benralizumab nel trattamento dell’asma grave: come funziona?


Presente e futuro della ricerca AstraZeneca in Pneumologia nel nostro Paese


Asma: le novità più recenti in terapia


Asma severo, perché trattare l'infiammazione di tipo 2. Ruolo di dupilumab


La cronicità delle malattie respiratorie: stato dell'arte


Razionale della terapia triplice farmacologica nel trattamento della BPCO


Gli studi a supporto della nuova triplice terapia nel trattamento della BPCO


Le difficoltà nel trattamento della malattia polmonare da NTM: la ricerca è fondamentale


Co-infezione da NTM nei pazienti con fibrosi cistica: quali sono i problemi da affrontare?


Nasce AMANTUM, l’Associazione nazionale malati di NTM


Iter diagnostico per le infezioni sostenute da NTM: il primo passo è l’indagine microbiologica


Ruolo della microbiologia nella diagnosi delle infezioni da NTM: l’esperienza del Niguarda di Milano


Malattia polmonare da NTM, l’esperienza diretta di una paziente che è anche un medico


La gestione delle malattie rare a livello europeo: gli European Reference Network


Come si cura la malattia polmonare da NTM e perchè servono nuove terapie?


ARTICOLI

Embolia polmonare acuta, trombolisi transcatere con ultrasuoni superiore alla sola eparina

Lo studio ULTIMA (Ultrasound Accelerated Thrombolysis of Pulmonary Embolism), appena uscito su Circulation, e presentato in contemporanea all'International Symposium on Endovascular Therapy (ISET) a Miami , in Florida, mostra che una trombolisi trans[...]

Vaccinazione antinfluenzale da promuovere e diffondere ancora tra i soggetti con asma

Solo un asmatico su due si vaccina contro l’influenza. E’ quindi necessaria più consapevolezza tra medici e tra i pazienti con la patologia respiratoria ostruttiva sull’utilità della vaccinazione antinfluenzale. Il campanello d’allarme è risuonato a[...]

Un “NO” evidence-based all'uso routinario delle metodiche di clearance delle vie aeree nella BPCO

«La letteratura non supporta al momento un ricorso routinario alle metodiche di clearance delle vie aeree (ACT) nei pazienti con BPCO in fase acuta o stabile». E' la conclusione tratta da Christian R. Osadnik e colleghi della Monash University di Mel[...]

Insufficiente il controllo dell'asma negli Stati Uniti

Eccessivo uso di beta2-agonisti a breve durata d'azione (SABA) a scapito delle terapie di fondo nell'asma. Risultato: il controllo dell'asma è ampiamente subotimale. E' l'allarmante riscontro di un'indagine nazionale condotta negli Stati Uniti per ve[...]

Nuove speranze per la terapia dell'ARDS grazie all'interferon-beta 1a umano ricombinante

L'interferon beta-1a (IFN-b 1a) umano ricombinante somministrato per via endovenosa è in grado di ridurre la mortalità dei pazienti con sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS). Ne ha dato notizia sulle pagine di Lancet repiratory Medicine il [...]

Antagonismo del recettore CXCR2 utile contro infiammazione neutrofila

Si chiama al momento AZD8309 il nuovo antagonista del recettore CXCR2 in grado di ridurre drasticamente l'infiammazione neutrofila. La nuova molecola è stata oggetto di uno studio in 20 volontari sani.

Tubercolosi resistente, dimissione senza accertata guarigione favorisce diffusione infezioni

In Sud Africa, solamente l'11% dei pazienti con tubercolosi (Tb) Xdr (estensivamente resistente ai farmaci) presenta outcome favorevoli a 5 anni dal trattamento e di questi soggetti, il 42% viene dimesso dall'ospedale con colture dell'espettorato po[...]

Ok alla terapia pulsata endovena con metilprednisolone nei bambini con polmonite grave da M. Pneumoniae

Promossa la terapia pulsata endovenosa con metilprednisolone nei bambini con polmonite da M. pneumoniae refrattaria nonostante un appropriato trattamento antibiotico.

Uso di albuterolo e iperlattatemia riscontro comune nei pazienti con asma ma senza correlati clinici

L’utilizzo di albuterolo si correla a un aumento della concentrazione del lattato plasmatico nei pazienti con riacutizzazione di asma. Questa situazione non si associa, tuttavia, a una riduzione della funzionalità polmonare o a un peggioramento clin[...]

Terapia con farmaci biologici, nuova frontiera nel trattamento dell'asma

«Rappresenta la nuova frontiera nella terapia dell'asma, ma necessita di una selezione molto accurata dei pazienti per esplicare la sua efficacia». La terapia biologica dell'asma viene così indicata sulle pagine di “Immunotherapy” da Garry M. Walsh, [...]

Via libera a roflumilast nella BPCO grave anche dei soggetti asiatici

Semaforo verde per roflumilast nella terapia della BPCO anche nei pazienti di etnia asiatica. Il farmaco si è infatti dimostrato efficace e ben tollerato in un trial multicentrico di fase III, randomizzato, controllato con placebo, condotto su una po[...]

Associazione umeclidinio/vilanterolo più efficace delle singole monoterapie nei pazienti con BPCO

Nuove conferme sull'efficacia della doppia broncodilatazione nella terapia della BPCO. Lo studio condotto da Bartolome Celli e colleghi del Brigham and Womenʼs Hospital, Boston sull'impiego dell'associazione umeclidinio/vilanterolo 125/25 mcg di[...]

Tubercolosi multiresistente, terapia con cellule mesenchimali può essere di aiuto

Il trattamento con cellule stromali mesenchimali autologhe derivate dal midollo osseo è sicuro e sembra fornire alcuni benefici nei pazienti con tubercolosi multiresistente in terapia con farmaci antitubercolari. E' quanto emerso da uno studio di fas[...]

Fibrosi cistica, ivacaftor delude nei pazienti giovani con mutazione R117H, meglio negli adulti

Vertex Pharmaceuticals ha annunciato che in uno studio di fase III il farmaco ivacaftor non ha raggiunto l'endpoint principale di miglioramento della funzione polmonare in pazienti con fibrosi cistica a partire dai 6 anni d'età che presentavano mutaz[...]

Utilità dubbia dei probiotici nella prevenzione della polmonite associata a ventilazione assistita

La profilassi con probiotici della polmonite associata a ventilatore (VAP) resta ancora dubbia e non sembra migliorare la prognosi dei pazienti in ventilazione assistita, anche se è in grado di ridurre le infezioni da P. aeuruginosa. Lo concludono su[...]

Negli asmatici la sigaretta modifica il profilo infiammatorio e la risposta agli steoroidi inalatori

Gli ex-fumatori e i fumatori attuali con asma hanno una maggior presenza di eosinofili e neutrofili nell’espettorato e nel sangue e una ridotta risposta al trattamento corticosteroideo a breve termine rispetto agli asmatici non fumatori, ma non si os[...]

Stent a Y metallici efficaci contro l’ostruzione centrale delle vie aeree

Il posizionamento di stent a Y auto-espandenti è una procedura efficace per assicurare un solliveo sintomatologico nelle ostruzioni delle vie aeree centrali (CAO). Le conclusioni dell’analisi retrospettiva condotta da Daniela Gompelmann e colleghi de[...]

Contro le riacutizzazioni della Bpco la terapia fa rotta verso nuove strategie antinfiammatorie

Al nastro di partenza un trial di fase 2 in cui l’innovativa molecola AQX-1125, attivatore di SHIP1, verrà valutata in termini di efficacia e sicurezza per il trattamento delle riacutizzazioni in pazienti con BPCO. Ne ha dato notizia Aquinox Pharmac[...]

Nuovo anticolinergico in studio per il trattamento di asma e Bpco

Si chiama, al momento, ASM-024 la nuova molecola in studio dell'azienda farmaceutica Asmacure per la terapia di asma e BPCO. Il nuovo preparato è al centro di una attiva sperimentazione clinica che ha visto la conclusione di uno studio di fase 2, [...]

Promettenti i risultati preliminari sull'impiego di alfa-1 antitripsina inalatoria nell'enfisema ereditario

La terapia con alfa-1 antitripsina (AAT) umana inalatoria in pazienti con enfisema ereditario da deficit della molecola (AATD) è risultata sicura e ben tollerata. Ne ha dato notizia la Kamada Ltd, azienda che sta studiando il nuovo farmaco, dopo aver[...]