Pneumologia

VIDEO

Infezioni da germi multiresistenti, le misure da prendere e le armi terapeutiche da utilizzare


Fibrosi polmonare: come si diagnostica all'Ospedale Monaldi di Napoli


Patologie respiratorie, impatto del fumo di sigaretta e delle sigarette elettroniche


Quali sono le principali patologie respiratorie? Focus su asma e BPCO 


Riacutizzazioni della BPCO, prevenzione e gestione


Tumore al polmone, evoluzione nella diagnosi e nel trattamento


Terzo corso master sugli Hot topics in Patologia Respiratoria, novità dalla terza edizione


Comorbidità nella BPCO, quali sono e come gestirle


Malattie pleuriche, utilità della toracoscopia medica


Interstiziopatie, importanza di unire l'aspetto anatomo-patologico con quello radiologico


Asma e BPCO week: obiettivi e novità della campagna informativa


Il paradosso dell'asma: over-use dei broncodilatatori a breve durata d'azione


BPCO: Importanza diagnosi precoce e aderenza terapia


Asma grave, omalizumab efficace anche in pazienti polisensibilizzati. Studio PROXIMA


Terapia della broncopneumopatia cronico ostruttiva: efficacia della doppia broncodilatazione


Orticaria cronica spontanea: cosa è e come si cura


Cosa sono medicina di precisione e terapia personalizzata nelle malattie polmonari


Asma e Bpco nella vita reale: il Salford Lung Study spiegato dal primo autore


Asma grave: bilancio di un anno di disponibilità di mepolizumab


Fibrosi polmonare idiopatica, come si cura a Pavia


Fibrosi polmonare idiopatica, come si cura all'Ospedale San Giuseppe di Milano


Ipertensione polmonare nelle cardiopatie congenite: cosa c'è da sapere?


ARTICOLI

Asma, ribadito buon profilo di safety di combinazione farmacologica LABA-ICS

Adesso sono risultati di uno studio di safety post-marketing richiesto dalla FDA statunitense a ribadirlo: i pazienti adulti e adolescenti asmatici, trattati con la terapia di combinazione formoterolo/budesonide (LABA-ICS) non sono a maggior rischio [...]

Nuove linee guida USA congiunte IDSA-ATS: 7 giorni di antibiotico-terapia sono sufficienti per le polmoniti ospedaliere e quelle associate a ventilazione

Per la maggior parte delle polmoniti acquisite in ospedale (HAP) e per quelle associate a ventilazione (VAP), una settimana di antibiotico-terapia è più sufficiente, stando alle nuove linee guida USA sulla gestione di queste patologie respiratorie, i[...]

Bronchiolite da virus respiratorio sinciziale: il 7O% dei bambini contrae il virus nel primo anno di vita

Ogni anno nel mondo si osservano 150 milioni di nuovi casi di bronchiolite e il 75% di essi è causato dal Virus Respiratorio Sinciziale (RSV) che nei Paesi in Via di Sviluppo è la seconda causa di mortalità dopo la malaria. Questi i dati dell'Organiz[...]

TBC, steroidi potrebbero ridurre mortalità in pazienti con insufficienza respiratoria acuta

I pazienti affetti da TBC e ammessi nelle unità di medicina intensiva per la presenza di insufficienza respiratoria acuta mostrano un tasso di sopravvivenza a 90 giorni superiore, a seguito del trattamento con CS e farmaci anti-TBC, rispetto a quelli[...]

Prevenzione delle infezioni respiratorie nel bambino: ruolo di vaccini e immunostimolanti

Prosegue a Milano il 35° Congresso Nazionale di Antibioticoterapia in età pediatrica che si chiuderà domani 21 ottobre. Tra le sessioni più attese, quella sulla infettivologia pediatrica con un focus sulla prevenzione delle infezioni respiratorie: l'[...]

Sindromi influenzali in pediatria: antibiotici, paracetamolo e ibuprofene al centro del congresso italiano

Domani a Milano il 35° Congresso Nazionale di Antibioticoterapia in età pediatrica si apre con un ampio dibattito sull'importanza dell'utilizzo appropriato del paracetamolo nei bambini con sindromi influenzali e sulle emergenze tossicologiche derivat[...]

AIPO ad AIFA: via il Piano Terapeutico per le associazioni LABA/LAMA per la BPCO

Con una lettera inviata nei giorni scorsi al Direttore Generale dell’Aifa, Luca Pani e al Presidente dell’Iss, Walter Ricciardi ed a tutta la Commissione Tecnico-Scientifica (CTS) di AIFA, l’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri chiede che ven[...]

Supplementazione vitamina D potenzialmente utile nella prevenzione degli attacchi d'asma

La supplementazione con vitamina D, aggiunta alla terapia farmacologica standard, potrebbe coadiuvare la riduzione del numero di attacchi severi d'asma nei pazienti affetti da forme della patologia di grado moderato-severo.

BPCO, attività fisica può ridurre ansia e depressione

Nei pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) fare più attività fisica può ridurre il rischio di ansia o depressione.

Polmonite: a rischio 70% degli adulti e anziani, troppo pochi si vaccinano

In Europa si stima che vi siano circa 3 milioni di casi di polmonite l’anno, di cui 1 milione necessitano di ricovero ospedaliero. Nel 2013 sono stati oltre 120mila i decessi per polmonite (di cui l’86%, nella fascia di età 55-94 anni), quattro vol[...]

Ipertensione polmonare, riociguat utile se la risposta agli inibitori della PDE5 è inadeguata

I pazienti con ipertensione arteriosa polmonare che non traggono beneficio dal trattamento con inibitori della fosfodiesterasi 5 (PDE5) possono passare in modo sicuro al trattamento con riociguat. A suggerirlo sono i risultati dello studio RESPITE, u[...]

Asma, l'assunzione invernale di probiotici non altera la prescrizione di antibiotici

Non vi sono, allo stato attuale, evidenze che il consiglio dato ai pazienti asmatici di assumere probiotici durante la stagione invernale riduca i tassi di prescrizione di antibiotici. Queste le conclusioni di uno studio UK pubblicato sulla rivista A[...]

Fibrosi Polmonare Idiopatica: 9 pazienti su 10 soddisfatti di come il medico ha comunicato loro la diagnosi della malattia

“Mi dispiace, ma devo comunicarle che dai test effettuati risulta che lei ha la fibrosi polmonare idiopatica” – nessuno vorrebbe sentir pronunciare queste parole da un medico. Purtroppo la realtà è che, nel mondo, circa 3 milioni di persone vivono co[...]

Asma pediatrico, update SIP sulla gestione dell'attacco acuto

La Società Italiana di Pediatria (SIP) ha aggiornato le linee guida (LG) relative all'attacco acuto di asma in età pediatrica. L'aggiornamento delle LG fornisce raccomandazioni sul trattamento domiciliare e ospedaliero dell'attacco acuto di asma in b[...]

Asma, promettente nuovo test diagnostico basato su campioni di saliva

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Analytical Methods mostra come sia possibile diagnosticare l'asma dalla saliva dei pazienti. Il metodo, che si avvale della spettrometria di massa per la ricerca di marker metabolici, si configura come una pro[...]

BPCO, depositata all'Ema la prima domanda per la tripla combinazione ICS/LABA/LAMA

E' italiana la prima richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio depositata all'Ema la per una tripla combinazione ICS/LABA/LAMA. Lo annuncia Chiesi Farmaceutici che fa sapere di aver richiesto per il farmaco l'indicazione per il trattame[...]

Emergenza Tubercolosi: come viene gestita fra i rifugiati in Europa. Presentata all'ERS una survey

Conoscere le procedure di screening e gestione delle forme di tubercolosi attiva e latente nei rifugiati dei paesi europei. Questo l´obiettivo della survey presentata durante il congresso annuale dell´European Respiratory Society (ERS) tenutosi a Lon[...]

Asma, studio smentisce problemi di tollerabilità derivanti dall'impiego di paracetamolo in età pediatrica

L'impiego di paracetamolo al bisogno è ben tollerato e non aumenta il rischio di esacerbazioni asmatiche né peggiora il controllo dell'asma in pazienti pediatrici con asma persistente di grado lieve rispetto ad un FANS (ibuprofene). Lo dimostrano i r[...]

Asma, le comorbilità riducono la produttività lavorativa

I lavoratori affetti da amsa presentano un innalzamento dei tassi di perdita di produttività in ragione dello sviluppo successivo di comorbilità. Lo dimostrano i risultati di uno studio canadese, pubblicato su Respiratory Research, che invitano a ten[...]

Asma prescolare, individuati fattori di insuccesso alla terapia standard

Uno studio pubblicato su Lancet Respiratory Medicine conferma che sono le infezioni respiratorie virali (es: raffreddori), e non l'età, a spiegare il tasso elevato di ospedalizzazione per attacchi asmatici nei bambini in età prescolare.