Pneumologia

VIDEO

Asma grave, omalizumab efficace anche in pazienti polisensibilizzati. Studio PROXIMA


Terapia della broncopneumopatia cronico ostruttiva: efficacia della doppia broncodilatazione


Orticaria cronica spontanea: cosa è e come si cura


Cosa sono medicina di precisione e terapia personalizzata nelle malattie polmonari


Asma e Bpco nella vita reale: il Salford Lung Study spiegato dal primo autore


Asma grave: bilancio di un anno di disponibilità di mepolizumab


Fibrosi polmonare idiopatica, come si cura a Pavia


Fibrosi polmonare idiopatica, come si cura all'Ospedale San Giuseppe di Milano


Ipertensione polmonare nelle cardiopatie congenite: cosa c'è da sapere?


Ipertensione polmonare e patologie del connettivo: caratteristiche e trattamento


Ipertensione polmonare: perchè è meglio iniziare il trattamento con una terapia aggressiva?


Ipertensione polmonare: cosa fare nei pazienti più gravi che non rispondono alla duplice terapia?


Ipertensione polmonare: nuovi farmaci, nuove strategie terapeutiche, nuovi target


Ipertensione polmonare: la rete IPHNET e i temi ancora aperti sulla malattia


Cosa sono gli studi pragmatici? L' esempio del Salford Lung Study


Il vissuto dell'asma riferito dal paziente, tra realtà e percezione


Fibrosi cistica nell'adulto: situazione italiana


Fibrosi polmonare idiopatica: i progressi nella terapia


Tubercolosi multi resistente: novità nella terapia


Bpco: perchè la doppia broncodilatazione si usa meno in Italia


Trapianto di polmone: quando si fa, quali tipologie, prognosi


Infezioni respiratorie da micobatteri non tubercolari: il registro italiano IRENE


ARTICOLI

Smog possibile causa di fibrosi polmonare idiopatica: studio italiano condotto con l'Università di Harvard

L'inquinamento da traffico potrebbe avere un ruolo attivo nello sviluppo della Fibrosi Polmonare Idiopatica. È quanto emerge da un'indagine pubblicata sull'European Respiratory Journal (1), condotta da ricercatori del Centro Studi Sanità Pubblica del[...]

BPCO, primi risultati positivi in Fase 3 per nuova associazione ICS/LAMA/LABA

I risultati di uno studio di Fase 3 hanno documentato come l'impiego di un'associazione ICS/LAMA/LABA (budesonide 320 mcg/glicopirronio 14,4 mcg/ formoterolo fumarato 9,6 mcg), nota con la sigla PT010, veicolata mediante tecnologia di delivery brevet[...]

Asma pediatrico, risultati preliminari promettenti con tiotropio in età pre-scolare

Un nuovo studio pubblicato su Lancet Respiratory Medicine sembra suggerire, in via del tutto preliminare, l'efficacia e la sicurezza d'impiego di tiotropio, un noto farmaco anticolinergico a lunga durata d'azione (LAMA) impiegato nella BPCO, nei bamb[...]

Timing del parto, quanto influisce su insorgenza asma ed eczema della progenie?

Rispetto ad un parto a termine, quello pre-termine si associa ad un innalzamento del rischio di asma nella progenie a partire dai 7 anni. Parto tardivo e cesareo, invece, si associano ad un maggior rischio di dermatite atopica. Queste le conclusioni [...]

Polmoniti comunitarie, i corticosteroidi sistemici riducono la mortalità associata

I pazienti affetti da polmonite severe acquisite in comunità (CAP), trattati per via sistemica con corticosteroidi (CS), possono sperimentare una riduzione significativa della mortalità. Questo il risultato principale di un aggiornamento di una metan[...]

Benralizumab nell'asma severo eosinofilico, conferme di efficacia e sicurezza da metanalisi studi

I pazienti con asma eosinofilico trattati con benralizumab possono andare incontro ad una riduzione del numero di esacerbazioni asmatiche, in assenza di un innalzamento dell'incidenza di eventi avversi (AE), rispetto a quelli trattati nel gruppo plac[...]

Fibrosi polmonare idiopatica, dati preclinici promuovono supplementazione ormone tiroideo

I risultati di uno studio preclinico pubblicato su Nature Medicine avrebbero individuato nell'ormone tiroideo un fattore chiave nell'inibire la fibrosi polmonare idiopatica (IPF) grazie al miglioramento della funzione mitocondriale delle cellule epit[...]

Tubercolosi, la vitamina C potenzia l’effetto dei farmaci

L'aggiunta della vitamina C ai farmaci di prima linea per la tubercolosi potrebbe ridurre il trattamento della malattia infettiva rendendolo più efficace. Sono le conclusioni di una ricerca recentemente pubblicata su Antimicrobial Agents and Chemothe[...]

Screening TBC: aggiornamento raccomandazioni in presenza del sintomo tosse

A distanza di 12 anni dall'ultima pubblicazione, sono disponibili sulla rivista CHEST gli aggiornamenti delle raccomandazioni dell'American College of Chest Physicians relative allo screening per TB polmonare e altre infezioni respiratorie da attuare[...]

BPCO: il rischio si impenna, durante la terza età, nelle donne con artrite reumatoide

I risultati di uno studio recentemente pubblicato su Seminars in Arthritis and Rheumatism, che ha analizzato i dati del Nurses' Health Study (una fonte inesauribile di sottoanalisi in diversi ambiti della medicina di genere), hanno documentato nelle [...]

Fibrosi Polmonare Idiopatica, un progetto per facilitare la diagnosi e l’acceso rapido ai trattamenti

“Fare di più” per i pazienti con Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF), grave e rara malattia che causa la cicatrizzazione progressiva e irreversibile dei polmoni, con una sopravvivenza limitata a tre anni dalla diagnosi nel 50% dei casi. Un’esigenza ra[...]

Rischio influenza per i pazienti con Bpco non vaccinati

La bronco pneumopatia cronico ostruttiva (BPCO) è una malattia cronica invalidante caratterizzata da lenti e progressivi mutamenti strutturali dell'apparato respiratorio con una conseguente limitazione al passaggio dell'aria attraverso i bronchi, il [...]

BPCO e rischio CV dei broncodilatatori a lunga durata d'azione nel primo mese trattamento (update)

Uno studio caso-controllo taiwanese, di recente pubblicazione su Jama Internal Medicine, suggerisce di porre attenzione all'impiego ex novo di beta-2 agonisti a lunga durata d'azione (LABA) oppure di antagonisti muscarinici a lunga durata d'azione (L[...]

Asma pediatrico, trattamento breve con desametasone efficace alternativa nelle esacerbazioni

Somministrare due dosi di desametasone potrebbe rappresentare un'alternativa efficace ad un ciclo terapeutico di più lunga durata (5 giorni) a base di prednisolone/prednisone nel trattamento delle esacerbazioni asmatiche in età pediatrica. Queste le[...]

Controllo asma nell'adulto, come predirne l'efficacia con dosi giornaliere ridotte di steroidi inalatori?

E' il picco di flusso espiratorio, piuttosto che la FEV1, ad essere efficace nel predire il controllo a lungo termine dell'asma successivo ad una riduzione del dosaggio giornaliero di sterodi inalatori (ICS), stando ai risultati di uno studio recente[...]

Ipertensione arteriosa polmonare e funzione renale, quale relazione?

In pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) una riduzione del tasso di filtrazione glomerulare stimato (eGFR)>10% potrebbe rappresentare un predittore indipendente di ospedalizzazione per tutte le cause e di sopravvivenza. Lo dimostrano i [...]

Infezioni da micobatteri non tubercolari, dati a lungo termine confermano efficacia dell'amikacina liposomiale

Prosegue bene il programma clinico di Fase 3 per pazienti adulti con malattia polmonare sostenuta da Mycobacterium avium Complex e da Nontuberculous Mycobacterial che sta valutando una nuova formulazione dell'antibiotico amikacina a maggiore capacità[...]

Infezioni respiratorie acute in pediatria, meglio gli antibiotici ad ampio spettro o a spettro ristretto?

Nei bambini affetti da infezioni acute a carico del tratto respiratorio, l'impiego di antibiotici ad ampio spettro non è associato a migliori outcome clinici o rilevanti a livello soggettivo per i pazienti rispetto a quelli a spettro ristretto. Lo di[...]

Da frutta e pomodori un possibile rimedio contro il declino della funzione polmonare?

Stando ad uno studio di recente pubblicazione su European Respiratory Journal, il consumo regolare di pomodori e frutta (in particolare mele) potrebbe ritardare il naturale declino della funzione polmonare osservato negli adulti. Non solo: l'adozione[...]

Enfisema polmonare, uso regolare acido acetilsalicilico ne rallenta la progressione

L'utilizzo regolare di acido acetilsalicilico (ASA) si associa ad una riduzione superiore del 50% della progressione di enfisema/BPCO. Questo il responso del MESA Lung Study, di recente pubblicazione sulla rivista Chest. L'associazione tra ridotta pr[...]