Pneumologia

VIDEO

Asma: le novità più recenti in terapia


Asma severo, perché trattare l'infiammazione di tipo 2. Ruolo di dupilumab


La cronicità delle malattie respiratorie: stato dell'arte


Razionale della terapia triplice farmacologica nel trattamento della BPCO


Gli studi a supporto della nuova triplice terapia nel trattamento della BPCO


Le difficoltà nel trattamento della malattia polmonare da NTM: la ricerca è fondamentale


Co-infezione da NTM nei pazienti con fibrosi cistica: quali sono i problemi da affrontare?


Nasce AMANTUM, l’Associazione nazionale malati di NTM


Iter diagnostico per le infezioni sostenute da NTM: il primo passo è l’indagine microbiologica


Ruolo della microbiologia nella diagnosi delle infezioni da NTM: l’esperienza del Niguarda di Milano


Malattia polmonare da NTM, l’esperienza diretta di una paziente che è anche un medico


La gestione delle malattie rare a livello europeo: gli European Reference Network


Come si cura la malattia polmonare da NTM e perchè servono nuove terapie?


Come si cura la malattia polmonare da NTM nei pazienti immunodepressi?


NTM: dalla diagnosi alla terapia, le sfide per il medico e l’attività del Policlinico di Milano


Valutazione microbiologica, radiografica e clinica dei pazienti con malattia polmonare da NTM


Malattia polmonare da micobatteri non tubercolari, cosa resta da capire?


L’approccio multidisciplinare nella gestione della malattia polmonare da NTM


Asma e BPCO, quali novità terapeutiche?


Fibrosi polmonare idiopatica, progetti per migliorare il rapporto medico-paziente


Efficacia e sicurezza sul pirfenidone nella IPF, conferme dalla real life italiana


BPCO: come fare per migliorare l'aderenza alla terapia?


ARTICOLI

Terapia genica nella fibrosi cistica: a che punto siamo?

Il ricorso alla terapia genica nel trattamento di pazienti affetti da fibrosi cistica (FC) è associato alla stabilizzazione, ma non ad un miglioramento, della funzione polmonare. Queste le conclusioni di uno studio di fase II, pubblicato sulla rivist[...]

Sigarette elettroniche non così innocue. A dirlo uno studio italiano

Non è solo vapore. Quella nuvoletta sprigionata dalle sigarette elettroniche, considerate valide alternative al fumo tradizionale, non è poi così innocua come ipotizzato. L'assunzione di nicotina e la dipendenza sono analoghe a quelle prodotte dall'i[...]

Polmoniti da Pneumocystis jirovecii, dosi ridotte di trimetoprim-sulfametoxazolo efficaci quanto le dosi piene?

Il trattamento di pazienti affetti da polmonite da Pneumocystis jirovecii con dosaggi di trimetoprim-sulfametoxazolo pari al 50% della dose attualmente raccomandata potrebbe essere sufficiente ad assicurare un elevato tasso di guarigione; inoltre, i [...]

BPCO, combinazione a dosi fisse aclidinio bromuro-formoterolo fumarato efficace su sintomi ed esacerbazioni

La somministrazione della combinazione a dosi fisse di aclidinio bromuro-formoterolo fumarato 400/12 μg in pazienti affetti da BPCO moderata-severa migliora in modo significativo il controllo dei sintomi a 24 ore rispetto a placebo o ai singoli[...]

Fibrosi polmonare idiopatica, al via primo studio su combinazione nintedanib e pirfenidone

Boehringer Ingelheim ha annunciato l'avvio di un nuovo studio clinico 1199.222 (ClinicalTrials.gov: NCT02579603), della durata di 12 settimane che valuterà sicurezza, tollerabilità e farmacocinetica dell'associazione di pirfenidone alla terapia di ba[...]

Co-infezione verme parassita aumenta aggressività tuberculosi

Uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Clinical Investigation da un'equipe di ricercatori USA ha dimostrato come un'infezione sostenuta da un verme parassita, molto comune nei paesi in via di sviluppo, sia in grado di aumentare la suscett[...]

Esacerbazioni di BPCO e deficit vitamina D, al via trial su efficacia supplementazione

La rivista BMC Pulmonary Medicine riferisce di un trial clinico randomizzato di fase III in partenza, lo studio PRECOVID, che sarà il primo studio di intervento ad esaminare gli effetti della supplementazione di vitamina D in pazienti affetti da bron[...]

Antibiotici in tarda gravidanza e respiro sibilante nel bambino. Esiste un collegamento?

Esiste un legame tra l'esposizione prenatale agli antibiotici e il respiro sibilante in età pediatrica? L'argomento è dibattuto da tempo ma, stando ad uno studio italiano di recente pubblicazione online ahead-of-print sulla rivista European Respirato[...]

Inibitori dei checkpoint immunitari, cautela in presenza di polmoniti

Il trattamento delle polmoniti associate con gli inibitori dei checkpoint immunitari dell'asse PD-1 richiede un attento monitoraggio dei pazienti e una rapida risposta clinica. Queste le conclusioni di una review dei dati disponibili sulle polmoniti [...]

Esacerbazioni da BPCO, fibrinogeno e α1-antitripsina predittori di aumento del rischio?

Fibrinogeno e α1-antitripsina sono associati ad un incremento del rischio di esacerbazioni da BPCO a livello meramente osservazionale. A livello genetico, però, solo i livelli ridotti α1-antitripsina sono associati ad un aumento del rischi[...]

Polmoniti comunitarie, sicuro trattamento a breve termine con corticosteroidi

Il trattamento a breve termine con corticosteroidi è sicuro e potrebbe ridurre il rischio di sindrome da distress respiratorio e ridurre la durata di malattia in pazienti affetti da polmonite comunitaria (CAP). Queste le conclusioni di una metanalisi[...]

Nuova cefalosporina per le polmoniti comunitarie

Sembra essere un'opzione efficace e ben tollerata per il trattamento empirico delle polmoniti comunitarie (eccezion fatta per le polmoniti associate a ventilazione): parliamo di ceftobiprolo medocaril, una cefalosporina di quinta generazione approvat[...]

Asma e BPCO, sono efficaci i nuovi agenti terapeutici aventi come target i mediatori di infiammazione?

L'impiego di nuovi agenti terapeutici aventi come target i mediatori di infiammazione in pazienti selezionati affetti da asma e BPCO, e l'individuazione di marker di risposta al trattamento renderà possibile la possibilità di personalizzare il tratta[...]

Respiro sibilante in età prescolare, quali i fattori di rischio di ospedalizzazione?

Anemia e reflusso gastroesofageo rappresentano i fattori di rischio di frequente ospedalizzazione per respiro sibilante in età prescolare e dovrebbero essere trattati per prevenirne l'insorgenza. Queste le conclusioni principali di uno studio pubblic[...]

BPCO, trattamento basato su titolazione dose roflumilast migliora safety

L'adozione di una strategia di trattamento basata sulla titolazione della dose di roflumilast verso l'alto potrebbe ridurre gli eventi avversi legati al trattamento e migliorare la tolleranza alla dose piena di farmaco. Queste le conclusioni di uno s[...]

Asma pediatrico e corticosteroidi per via inalatoria compromettono statura in età adulta?

L'asma pediatrico ha un'influenza minima (o nessuna influenza) sulla statura finale in età adulta, mentre la somministrazione di corticosteroidi per via inalatoria non influenza in modo significativo questo parametro. Questo il responso di una review[...]

BPCO, combinazione salmeterolo/fluticasone propionato e indacaterolo riducono mortalità

Alcuni trattamenti farmacologici, in particolare indacaterolo e la combinazione salmeterolo/fluticasone propionato potrebbero avere un impatto significativo sulla mortalità per tutte le cause, rispetto al trattamento placebo. Lo dimostrano i risultat[...]

Virus respiratorio sinciziale, antivirale promettente in Fase II contro sintomatologia e carica virale

I risultati di uno studio pilota, pubblicato su NEJM hanno dimostrato come ALS-008176, un inibitore orale della replicazione del virus respiratorio sinciziale (RSV), sia stato in grado di ridurre in maniera statisticamente significatica la carica vi[...]

Infezioni respiratorie acute, il coinvolgimento dei pazienti può limitare la prescrizione inappropriata di antibiotici?

Quando pazienti e medici condividono la decisione relativa all'impiego di antibiotici nelle infezioni respiratorie, il numero di prescrizioni scende – ed è una cosa buona, secondo gli autori di una metanalisi Cochrane di recente pubblicazione. La me[...]

Bpco, indacaterolo/glicopirronio supera salmeterolo/fluticasone nella riduzione delle esacerbazioni

Nello studio di fase III FLAME, l'associazione indacaterolo/glicopirronio alla dose da 110/50 mcg once a die ha raggiunto l'endpoint principale di non inferiorità dimostrandosi, inoltre, superiore all'associazione salmeterolo/fluticasone 50/500 mcg d[...]