Pneumologia

VIDEO

Le difficoltà nel trattamento della malattia polmonare da NTM: la ricerca è fondamentale


Co-infezione da NTM nei pazienti con fibrosi cistica: quali sono i problemi da affrontare?


Nasce AMANTUM, l’Associazione nazionale malati di NTM


Iter diagnostico per le infezioni sostenute da NTM: il primo passo è l’indagine microbiologica


Ruolo della microbiologia nella diagnosi delle infezioni da NTM: l’esperienza del Niguarda di Milano


Malattia polmonare da NTM, l’esperienza diretta di una paziente che è anche un medico


La gestione delle malattie rare a livello europeo: gli European Reference Network


Come si cura la malattia polmonare da NTM e perchè servono nuove terapie?


Come si cura la malattia polmonare da NTM nei pazienti immunodepressi?


NTM: dalla diagnosi alla terapia, le sfide per il medico e l’attività del Policlinico di Milano


Valutazione microbiologica, radiografica e clinica dei pazienti con malattia polmonare da NTM


Malattia polmonare da micobatteri non tubercolari, cosa resta da capire?


L’approccio multidisciplinare nella gestione della malattia polmonare da NTM


Asma e BPCO, quali novità terapeutiche?


Fibrosi polmonare idiopatica, progetti per migliorare il rapporto medico-paziente


Efficacia e sicurezza sul pirfenidone nella IPF, conferme dalla real life italiana


BPCO: come fare per migliorare l'aderenza alla terapia?


BPCO: arriva in Italia la prima tripla associazione ICS/LABA/LAMA


Studio IMPACT, vantaggi della triplice terapia con fluticasone furoato/umeclidinium/vilanterolo


Micobatteriosi non tubercolari con interessamento polmonare, dal registro italiano al registro europeo


Impatto delle micobatteriosi tubercolari e non tubercolari, importanza dei registri


Fibrosi polmonare idiopatica, quali novità dalla ricerca farmacologica?


ARTICOLI

Sigarette elettroniche: al via ricerca di AIPO e IRCCS Mario Negri

Siglato l'accordo di collaborazione tra l'IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” e AIPO - Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri, finalizzato a raccogliere dati epidemiologici sull'utilizzo delle sigarette elettroniche nei pr[...]

Fibrosi cistica, risultati positivi di fase II per nuova terapia genica

Per la prima volta la terapia genica ha dimostrato di poter offrire un significativo vantaggio ai pazienti affetti da fibrosi cistica. Lo sostiene uno studio di fase II condotto dai ricercatori dell'Imperial College di Londra, pubblicato su The Lance[...]

Asma, identificati possibili nuovi target terapeutici per farmaci biologici

Una miglior conoscenza dei diversi sottogruppi di pazienti con asma allergico grave potrebbe aprire la strada allo sviluppo di nuove terapie biologiche indirizzate contro la specifica risposta infiammatoria sviluppata dai singoli individui. E' quanto[...]

Sigarette elettroniche, per la Gran Bretagna sono il 95% meno dannose delle tradizionali

Le autorità sanitarie del Regno Unito hanno dato per la prima volta il loro sostegno alle sigarette elettroniche, definendole uno strumento utile per ridurre il numero di fumatori di sigarette tradizionali nel Paese, e di conseguenza la quantità di m[...]

Ipertensione polmonare, sul NEJM confermati benefici di approccio iniziale con tadalafil/ambrisentan

Nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare senza trattamento pregresso, una terapia di combinazione iniziale costituita da ambrisentan e tadalafil porta a un rischio significativamente inferiore di eventi clinici di scompenso rispetto al risch[...]

Virus respiratorio sinciziale, fase II positiva per vaccino sperimentale

Un vaccino sviluppato dal biotech americana Novavax ha mostrato per la prima volta di essere efficace nel prevenire le infezioni da virus respiratorio sinciziale (RSV) negli adulti di età superiore ai 65 anni.

Bpco, nuovi dati sulla qualità di vita a conferma dell'efficiacia di tiotropio/olodaterolo

Nuovi dati provenienti da due studi di fase IIIb evidenziano un miglioramento della qualità di vita in pazienti con Bpco reso possibile dall'associazione di tiotropio/olodaterolo. Gli studi sono stati pubblicati sulla rivista Respiratory Medicine.

Asma, esposizione a fumo passivo aumenta rischio obesità e asma grave nei bambini

I bambini affetti da asma esposti al fumo passivo hanno maggiori probabilità di sviluppare obesità e una forma più grave di asma rispetto ai soggetti non esposti al fumo passivo. E' quanto emerso da uno studio condotto da Regan C. Pyle e colleghi del[...]

Asma, possibile l'associazione tra corticosteroidi nei bambini e riduzione della crescita

L'utilizzo a lungo termine di corticosteroidi per via inalatoria potrebbe ridurre la velocità di crescita e limitare quella che sarà l'altezza finale dei bambini affetti da asma. E' quanto emerso da una revisione sistematica degli studi presenti in l[...]

Asma, antibiotici in gravidanza possono aumentare il rischio nel bambino

L'esposizione agli antibiotici durante la gravidanza potrebbe aumentare il rischio di asma e respiro sibilante nel bambino, in modo più marcato negli ultimi due trimestri. È questa la conclusione di una metanalisi di 10 studi osservazionali (sette di[...]

Fibrosi cistica, compresenza di diabete aumenta il rischio di decesso pre-trapianto

Nei pazienti affetti da fibrosi cistica, avere anche il diabete si associa a un aumento significativo del rischio di decesso mentre sono in attesa di sottoporsi al trapianto ai polmoni, ma sembra non influenzare la sopravvivenza una volta fatto l'int[...]

Asma severo, al via studio di fase II su interferone beta sperimentale di AstraZeneca

AstraZeneca ha annunciato l'inizio di uno studio di fase IIa disegnato per valutare l'interferone beta sperimentale da somministrarsi per via inalatoria conosciuto con la sigla AZD9412 per il trattamento dell'asma severo.

Linezolid e delamanid promettono nella tubercolosi estensivamente resistente

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine mostra che l'antibiotico linezolid risulta efficace contro la tubercolosi estensivamente resistente ai farmaci (XDR-TB), anche se la sua efficacia sembra essere accompagnata da un'incidenza el[...]

Fibrosi polmonare idiopatica: pirfenidone e nintedanib entrano nelle linee guida internazionali

Avevamo anticipato la notizia qualche settimana fa quando era stata annunciata nel corso del congresso annuale dell'American Thoracic Society. Adesso è ufficiale: le nuove linee guida ATS/ERS/JRS/ALA 2015, appena state pubblicate sull'American Journ[...]

Lebrikizumab si conferma efficace contro l'asma moderato-grave

Lebrikizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro l'interleuchina-13 (IL-13), è efficace nel ridurre l'incidenza delle esacerbazioni dell'asma e migliorare la funzionalità polmonare nei pazienti con asma moderato-grave in cui non si ri[...]

Rischio ictus aumentato in chi subisce il fumo passivo

Che il fumo passivo sia dannoso è risaputo. Ai danni già noti da tempo, tuttavia, oggi se ne aggiunge un altro. Secondo un nuovo studio, infatti, l'esposizione al fumo passivo aumenta il rischio di ictus di circa il 30%, indipendentemente dalle carat[...]

Bronchiectasie: provata l'efficacia della riabilitazione polmonare

La riabilitazione polmonare è efficace nel migliorare la qualità di vita e la resistenza all'esercizio fisico in pazienti con bronchiectasie non dovute a fibrosi cistica. A dirlo è uno studio pubblicato sulla rivista Respiration.

Fibrosi polmonare idiopatica, possibile beneficio con terapie anti-autoanticorpi

I pazienti con esacerbazioni acute gravi di fibrosi polmonare idiopatica potrebbero beneficiare di trattamenti che riducono i livelli di autoanticorpi. A suggerirlo è uno studio pilota pubblicato di recente su PLoS One.

Bpco live-moderata, imaging utile nel valutare i sintomi del paziente

Le analisi di imaging, come la risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (TC) sembrano più efficaci della FEV1 nel valutare i sintomi dei pazienti con Broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), secondo uno studio pubblicato su Radiol[...]

Funzione polmonare ridotta in giovane età aumenta il rischio di Bpco dopo 20 anni

Le persone che presentano valori ridotti di funzionalità polmonare prima dei 40 anni d'età hanno una maggiore probabilità di sviluppare la Broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) a distanza di 20 anni, rispetto ai soggetti con valori normali di [...]