Pneumologia

VIDEO

BPCO: un problema sanitario di crescente importanza e impatto


Razionale della terapia triplice farmacologica nel trattamento della BPCO


Gli studi a supporto della nuova triplice terapia nel trattamento della BPCO


Le difficoltà nel trattamento della malattia polmonare da NTM: la ricerca è fondamentale


Co-infezione da NTM nei pazienti con fibrosi cistica: quali sono i problemi da affrontare?


Nasce AMANTUM, l’Associazione nazionale malati di NTM


Iter diagnostico per le infezioni sostenute da NTM: il primo passo è l’indagine microbiologica


Ruolo della microbiologia nella diagnosi delle infezioni da NTM: l’esperienza del Niguarda di Milano


Malattia polmonare da NTM, l’esperienza diretta di una paziente che è anche un medico


La gestione delle malattie rare a livello europeo: gli European Reference Network


Come si cura la malattia polmonare da NTM e perchè servono nuove terapie?


Come si cura la malattia polmonare da NTM nei pazienti immunodepressi?


NTM: dalla diagnosi alla terapia, le sfide per il medico e l’attività del Policlinico di Milano


Valutazione microbiologica, radiografica e clinica dei pazienti con malattia polmonare da NTM


Malattia polmonare da micobatteri non tubercolari, cosa resta da capire?


L’approccio multidisciplinare nella gestione della malattia polmonare da NTM


Asma e BPCO, quali novità terapeutiche?


Fibrosi polmonare idiopatica, progetti per migliorare il rapporto medico-paziente


Efficacia e sicurezza sul pirfenidone nella IPF, conferme dalla real life italiana


BPCO: come fare per migliorare l'aderenza alla terapia?


BPCO: arriva in Italia la prima tripla associazione ICS/LABA/LAMA


Studio IMPACT, vantaggi della triplice terapia con fluticasone furoato/umeclidinium/vilanterolo


ARTICOLI

Asma, meno riacutizzazioni e miglior controllo della malattia con gli antagonisti dei leucotrieni

La somministrazione orale di antagonisti del recettore dei leucotrieni (LRTA), da soli o in combinazione con corticosteroidi per via inalatoria, migliora notevolmente il controllo dell'asma e riduce le esacerbazioni, a parità di eventi avversi rispet[...]

Fibrosi cistica, risultati preliminari positivi per versione deuterata di ivacaftor

La società statunitense Concert Pharmaceuticals ha sviluppato una versione del farmaco ivacaftor per la fibrosi cistica in cui un atomo di idrogeno è stato sostituito con deuterio. La nuova versione del medicinale è in corso di valutazione in uno stu[...]

Asma eosinofila severa, parere UE favorevole per mepolizumab

Il Chmp dell'Ema oggi ha dato parere favorevole all'approvazione dell'anticorpo monoclonale mepolizumab per il suo impiego nei pazienti asmatici con livelli elevati di eosinofili, che non rispondono alle terapie tradizionali.

Inquinamento atmosferico responsabile di 6,6 milioni di morti l'anno entro il 2050

A livello globale sono più di 3,2 milioni l'anno le morti premature causate dall'inquinamento atmosferico, e la cifra è destinata a toccare i 6,6 milioni entro il 2050. Principale imputato è il particolato fine, il PM2.5 costituito da particelle di d[...]

Bpco, betabloccanti potrebbero ridurre le riacutizzazioni

L'assunzione di betabloccanti sembra essere associata a una riduzione del rischio di riacutizzazioni nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco). A suggerirlo è uno studio prospettico pubblicato di recente sulla rivista Thorax.

Infezioni respiratorie nei bambini: il bocavirus è la causa nel 10% dei casi

Le infezioni respiratorie presentano la massima incidenza proprio in età pediatrica e, in particolare, nei primi anni di vita. Nell'80% dei casi gli agenti eziologici delle infezioni respiratorie sono rappresentati dai virus, come virus respiratorio [...]

Fibrosi polmonare, pirfenidone migliora la sopravvivenza del 38%

La testata Bloomberg rende noto che ci sono evidenze che il pirfenidone, farmaco indicato per la terapia della fibrosi polmonare, dopo due anni di trattamento sia in grado di aumentare la sopravvivenza del 38%. E' questa una prima importante anticipa[...]

Malattie respiratorie, arriva in Italia l'inalatore DuoResp Spiromax di Teva

Disponibile anche in Italia un nuovo inalatore per il trattamento dell'asma e della broncopneumopatia cronica ostrutttiva (BPCO). E' DuoResp Spiromax di Teva Pharmaceutical, l'inalatore multidose di polvere secca la cui immissione in commercio era st[...]

A Milano oncologi e pneumologi in piazza contro i danni del fumo

“Esci dal tunnel. Non bruciarti il futuro” approda domani 19 settembre nel centro storico di Milano, terza tappa (dopo Torino e Bari) del tour nazionale di sensibilizzazione sul tumore al polmone organizzato da WALCE Onlus (Women Against Lung Cancer [...]

Entro il 2018 una rete per la gestione delle malattie respiratorie croniche in Italia. Un progetto AIMAR

Inizia con una riunione il 22 settembre all'Expo di Milano il triennio che AIMAR (Associazione Interdisciplinare per lo studio delle malattie respiratorie) - una delle massime società scientifiche italiane che raggruppa i Sanitari impegnati nella lot[...]

Fibrosi cistica e bronchiectasie, nuovi farmaci dal progetto europeo coordinato dal prof. Francesco Blasi

Quando si parla di finanziamenti alla ricerca è sempre un argomento che affrontiamo con grande piacere. In questo caso, a maggior ragione perché innanzitutto il finanziamento riguarda la ricerca su nuovi farmaci innovativi per la cura delle bronchiec[...]

Il mozzicone gigante arriva a Milano. L'iniziativa patrocinata da AIPO.

“Esci dal tunnel non bruciarti il futuro”. Questo il titolo della campagna itinerante di prevenzione e informazione sui rischi legati al fumo e di sensibilizzazione sul tumore del polmone promossa da Walce Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe),[...]

BPCO, esito sotto le attese per fluticasone furoato/vilanterolo nello studio SUMMIT

Esito non conforme alle aspettative, forse un po' eccessive, per lo studio SUMMIT, un trial multicentrico internazionale su quasi 16.500 pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e con una storia di malattie cardiovascolari o a [...]

Malattie respiratorie ostruttive bassa aderenza alla terapia Lo dice il Rapporto Osmed

Nel 2014 solo 11,2% dei pazienti affetti da asma e il 27,9% di quelli affetti da BPCO ha seguito la terapia farmacologica prescritta in maniera continuativa. A dirlo è il Rapporto Osmed 2014 sul consumo di farmaci in Italia, realizzato dall'Agenzia I[...]

Vareniclina, nessun aumento di effetti collaterali cardiovascolari e neuropsichiatrici

Un po' di respiro per la vareniclina! Il farmaco, utilizzato per facilitare la cessazione della dipendenza dal fumo di tabacco, non è associato a un aumentato rischio di eventi cardiovascolari, depressione o autolesionismo se confrontato con il tratt[...]

Sigarette elettroniche: al via ricerca di AIPO e IRCCS Mario Negri

Siglato l'accordo di collaborazione tra l'IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” e AIPO - Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri, finalizzato a raccogliere dati epidemiologici sull'utilizzo delle sigarette elettroniche nei pr[...]

Fibrosi cistica, risultati positivi di fase II per nuova terapia genica

Per la prima volta la terapia genica ha dimostrato di poter offrire un significativo vantaggio ai pazienti affetti da fibrosi cistica. Lo sostiene uno studio di fase II condotto dai ricercatori dell'Imperial College di Londra, pubblicato su The Lance[...]

Asma, identificati possibili nuovi target terapeutici per farmaci biologici

Una miglior conoscenza dei diversi sottogruppi di pazienti con asma allergico grave potrebbe aprire la strada allo sviluppo di nuove terapie biologiche indirizzate contro la specifica risposta infiammatoria sviluppata dai singoli individui. E' quanto[...]

Sigarette elettroniche, per la Gran Bretagna sono il 95% meno dannose delle tradizionali

Le autorità sanitarie del Regno Unito hanno dato per la prima volta il loro sostegno alle sigarette elettroniche, definendole uno strumento utile per ridurre il numero di fumatori di sigarette tradizionali nel Paese, e di conseguenza la quantità di m[...]

Ipertensione polmonare, sul NEJM confermati benefici di approccio iniziale con tadalafil/ambrisentan

Nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare senza trattamento pregresso, una terapia di combinazione iniziale costituita da ambrisentan e tadalafil porta a un rischio significativamente inferiore di eventi clinici di scompenso rispetto al risch[...]