Boehringer Ingelheim ha annunciato oggi, in occasione del Congresso 2014 dell’ American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI 2014) in corso a San Diego, i nuovi risultati degli studi su vasta scala di Fase III che mostrano come tiotropio somministrato una volta/die con il dispositivo inalatorio Respimat sia stato efficace e ben tollerato dai pazienti con asma in  tutti gli stadi di gravità.

“Nonostante il trattamento con le attuali opzioni terapeutiche, almeno il 40% dei pazienti asmatici resta sintomatico[i]  e può andare incontro ad un maggior rischio di  riacutizzazioni della malattia"  - ha dichiarato il Professor Pierluigi Paggiaro, Direttore U.O. Fisiopatologia Respiratoria dell’Università di Pisa e principale autore dello studio GraziaTinA-asthma - “Indagare l’efficacia e la sicurezza di nuove opzioni terapeutiche sull’intero spettro di gravità dell’asma è molto importante”.

Sono stati annunciati i primi risultati dello studio di Fase III GraziaTinA-asthma, che hanno dimostrato come tiotropio Respimat abbia migliorato la funzionalità respiratoria e sia stato ben tollerato nei pazienti asmatici nei quali i sintomi persistono con una terapia di mantenimento con corticosteroidi per via inalatoria a basso dosaggio.[ii]

Al Congresso sono stati presentati anche i risultati di una sotto-analisi dei dati degli studi di Fase III MezzoTinA-asthma®che hanno mostrato come, in pazienti asmatici che restano sintomatici nonostante la terapia di mantenimento con corticosteroidi per via inalatoria a medio dosaggio, l’aggiunta di tiotropio somministrato una volta/die abbia ridotto l’ostruzione delle vie aeree indipendentemente dallo stato allergico, misurato con il biomarcatore del fenotipo TH2[iii].

Inoltre, una sotto-analisi di dati degli studi di Fase III PrimoTinA-asthma ha evidenziato che l’aggiunta di tiotropio, somministrato una volta/die, ha migliorato la funzionalità respiratoria, indipendentemente dall’impiego concomitante di un antagonista dei recettori leucotrienici. Quest’effetto è stato dimostrato in pazienti asmatici che restano sintomatici nonostante il trattamento con corticosteroidi per via inalatoria/beta-agonisti a lunga durata d’azione.[iv] Precedenti risultati degli studi cardine PrimoTinA-asthma avevano mostrato che l’aggiunta di tiotropio Respimat® allunga in maniera significativa il tempo che intercorre sino alla prima riacutizzazione grave dell’asma, e quello fino al primo episodio di peggioramento della malattia, rispetto alla sola terapia con corticosteroidi per via inalatoria/beta-agonisti a lunga durata d’azione (attuale standard terapeutico).[v]

Bibliografia
i    Bateman ED, Boushey HA, Bousquet J, et al; GOAL Investigators Group. Can guideline-defined asthma control be achieved? The Gaining Optimal Asthma ControL study. Am J Respir Crit Care Med. 2004;170 (8): 836-44.
ii   Paggiaro P, Halpin DMG, Buhl R et al. Tiotropium Respimat add-on to inhaled corticosteroids improves lung function in patients with symptomatic mild asthma: results from a Phase III trial. Journal of Allergy and Clinical Immunology Vol. 133, Issue 2: AB4
iii  Casale T B, Bateman E D, Dahl R et al. Tiotropium Respimat add-on therapy reduces airflow obstruction in patients with symptomatic moderate asthma, independent of TH2 inflammatory status. Journal of Allergy and Clinical Immunology Vol. 133, Issue 2: AB5
iv   Dahl R, Doherty D E, Corren J. Once-daily tiotropium Respimat improves lung function in patients with severe symptomatic asthma independent of leukotriene modifier use. Journal of Allergy and Clinical Immunology Vol. 133, Issue 2: AB5
v    Kerstjens HAM, Engel M, Dahl R et al. Tiotropium in asthma poorly controlled with standard combination therapy. N Engl J Med 2012; 367 (13): 1198-1207.