Asma, reslizumab migliora il controllo della malattia e la qualità della vita #AAAAI2019

Nel corso del meeting annuale dell'American Academy of Allergy, Asthma & Immunology, in corso di svolgimento a San Francisco (Usa), sono stati presentanti, nel corso di una sessione, i risultati di due trial clinici sull'impiego di reslizumab nell'asma dai quali è emerso che l'anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro IL-5 ha determinato miglioramenti significativi, sia in termini di controllo di malattia che relativamente alla qualità della vita.

Nel corso del meeting annuale dell’American Academy of Allergy, Asthma & Immunology, in corso di svolgimento a San Francisco (Usa), sono stati presentanti, nel corso di una sessione, i risultati di due trial clinici sull’impiego di reslizumab nell’asma dai quali è emerso che l’anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro IL-5 ha determinato miglioramenti significativi, sia in termini di controllo di malattia che relativamente alla qualità della vita.

Nello specifico, i ricercatori hanno cercato di esaminare i trend di efficacia legati al trattamento con reslizumab (rispetto al placebo), con riferimento agli outcome sopra indicati, sulla base della differenza minima importante documentata mediante i punteggi ottenuti al test ACQ (the Asthma Control Questionnaire) e AQLQ (asthma-related quality of life).

A tal scopo, sono stati messi in pool i dati relativi a due studi di intervento con reslizumab, della durata di un anno ciascuno, somministrato endovena al dosaggio di 3 mg/kg a cadenza mensile, vs. placebo.

Il punteggio ACQ-7 è stato valutato anch’esso a cadenza mensile, mentre il punteggio AQLQ è stato valutato ogni 16 settimane rispetto all’inizio dei due studi.

Tutti i tassi di risposta ottenuti riflettevano le percentuali di pazienti che avevano raggiunto l’obiettivo della minima differenza clinicamente importante (miglioramento di 0,5 punti) per ciascuno dei due punteggi analizzati in occasione di ogni visita medica prevista dal protocollo.

Sono stati presi in considerazione i dati relativi a 953 partecipanti di entrambi gli studi (477 in trattamento con reslizumab e 476 con placebo.

Passando ai risultati, è emerso che quasi il 60% dei pazienti trattati con reslizumab e quasi il 50% di quelli trattato con placebo erano ACQ-7 responder a 4 settimane dall’inizio del trattamento (p=0,001). La differenza minima media clinicamente rilevante è stata pari a -0,219 (p<0,0001).

I tassi di risposta massima ACQ-7 ottenuti sono stati documentati a 32 settimane dall’inizio dello studio in quasi il 77% dei pazienti trattati con reslizumab e nel 67% dei pazienti del gruppo placebo (p=0,001). La differenza minima media clinicamente rilevante è stata pari a -0,228 (p<0,001).

Passando ai punteggi AQLQ, quasi il 66% dei pazienti trattati con reslizumab e quasi il 57% di quelli del gruppo placebo sono risultati responder a 16 settimane, con una differenza media minima clinicamente rilevante pari a 0,317 (p<0,0001).

In conclusione, i ricercatori hanno commentato i risultati asserendo che, nonostante le risposte ACQ tendessero a raggiungere un plateau dopo 32 settimane, i tassi di risposta AQLQ hanno mostrato un trend continuo all’aumento durante l’intero periodo di trattamento. Ciò suggerisce che potrebbero esserci più benefici, in termini di QoL, derivanti dal trattamento con l’anticorpo monoclonale anti IL-5 nel corso del primo anno di terapia.

Informazioni su reslizumab
Reslizumab è un anticorpo monoclonale anti IL-5 che riduce gli episodi di riacutizzazione asmatica e migliora la funzione polmonare, il controllo dell’asma e la qualità della vita in pazienti con asma eosinofilico non adeguatamente controllato.
L'asma eosinofilo è un fenotipo asmatico distinto caratterizzato da un numero elevato di eosinofili, coinvolti nei processi di infiammazione, fibrosi e trombosi.

L’interleuchina 5 (IL-5) svolge un ruolo fondamentale nella proliferazione, differenziazione, sopravvivenza, migrazione e attivazione degli eosinofili.

NC

Bibliografia
Hickey L, Carr W, Garin M. Clinically meaningful improvements in asthma control questionnaire (ACQ) scores occur early, while asthma-related quality of life (AQLQ) scores continue to improve over 52 weeks, among patients with eosinophilic asthma receiving IV reslizumab. Presented at: American Academy of Allergy, Asthma & Immunology Annual Meeting; February 22-25, 2019; San Francisco, CA. Abstract 291.