Pneumologia

Associazione budesonide/formoterolo come mantenimento e al bisogno efficace contro le riacutizzazioni severe di asma

La terapia di mantenimento e al bisogno con singolo inalatore di budesonide/formoterolo (regime cosiddetto SMART - Single budesonide/formoterol inhaler Maintenance And Reliever Therapy) è efficace nel ridurre le riacutizzazioni gravi di asma.

Lo hanno evidenziato i ricercatodi della Division of Respiratory Medicine, University of Nottingham, Nottingham, Rego Unito e del  Medical Research Institute of New Zealand, Wellington, Nuova Zelanda,  in uno studio randomizzato, in aperto, a gruppi paralleli, della durata di 24 settimane, condotto su 303 pazienti asmatici  in quattro centri di cure primarie e uno ospedaliero di secondo livello. I soggetti inclusi nel trial sono stati randomizzati a all’associazione budesonide/formoterolo 200/6 mcg con singolo inalatore da utilizzare con regime SMART (due inalazioni bid come mantenimento più una inalazione eventuale al bisogno)  oppure a un regime a dose fissa (due inalazioni bid mantenimento) più una o due inalazioni di 100 mcg di salmeterolo al bisogno (regime standard), con monitoraggio elettronico dell’effettivo utilizzo dell’inalatore. Outcome primario era valutare la proporzione di pazienti con almeno un episodio di utilizzo elevato di beta-agonista  (superiore 12 inalazioni di budesonide/formoterolo nel regime SMART o  superiore a 16 inalazioni di salmeterolo nel regime standard).

I risultati non hanno evidenziato differenze significative tra gruppi nella percentuale di pazienti con uso elevato di beta-agonista: nel gruppo SMART 84/151, cioè il 56% e in quello standard 68/152, pari al 45% (RR 1,24, IC95% 0,99-1,56; p=0,058). Nei pazienti del braccio SMART, però, i giorni di utilizzo elevato sono stati minori del gruppo standard  (media 5,1 giorni vs 8,9 giorni, con RR 0,58, IC95% 0,39-0,88; p=0,01), come lo sono stati i giorni senza necessità di valutazione medica (8,5 giorni ve 18,3 giorni, RR 0,49, IC95% 0,31-0,75,; p=0,001). Il regime SMART si è associato a una maggiore esposizione giornaliera media allo steroide inalatorio, ma a una minore esposizione allo steroide sistemico, senza differenza nell’esposizione corticosteroidea sistemica cumulativa.  «I partecipanti al trial allocati nel gruppo SMART hanno avuto meno episodi di riacutizzazione grave di asma rispetto a quelli che del gruppo standard (35 vs 66, RR 0,54 IC95% 0,36-0,82; p= 0,004)», sottolineano gli autori. Che concludono: «Il regime terapeutico che prevede l’utilizzo di un singolo inalatore a dose fissa di budesonide/formoterolo 200/6 mcg sia come terapia di mantenimento sia al bisogno  ha un favorevole profilo di rischio/beneficio nei pazienti a rischio di esacerbazioni gravi di asma».

Danilo Ruggeri

Patel M et al.  A randomised controlled trial of single combination budesonide/formoterol inhaler as maintenance and reliever therapy in asthma patients at risk of severe exacerbations.
Thorax 2013;68:A148 doi:10.1136/thoraxjnl-2013-204457.312
leggi

SEZIONE DOWNLOAD