BPCO, efficace terapia di sostituzione testosterone in pazienti sesso maschile

La terapia di sostituzione di testosterone (TRT) potrebbe rallentare la progressione di malattia in pazienti con BPCO di sesso maschile. Lo dimostrano i risultati di uno studio recentemente pubblicato su Chronic Respiratory Disease.

La terapia di sostituzione di testosterone (TRT) potrebbe rallentare la progressione di malattia in pazienti con BPCO di sesso maschile. Lo dimostrano i risultati di uno studio recentemente pubblicato su Chronic Respiratory Disease.

Razionale  e disegno dello studio
La condizione di deficit di testosterone è di frequente riscontro nei pazienti con BPCO di sesso maschile e potrebbe esacerbare le loro condizioni di salute, scrivono i ricercatori nell’introduzione al lavoro.

Uno studio ha suggerito da tempo il possibile effetto benefico della TRT sugli outcome respiratori in pazieni con BPCO di sesso maschile. Ad oggi, tuttavia, non esistevano studi su larga scala a livello nazionale USA che avessero esplorato questa associazione.

L’obiettivo dello studio, pertanto, è stato quello di valutare se la TRT fosse in grado di ridurre il rischio di ospedalizzazioni per cause respiratorie in soggetti di sesso maschile con BPCO di mezza età o in età avanzata.

Per questo hanno esaminato retrospettivamente due coorti di pazienti: una estrapolata dal database CDM (the Cliformatics Data Mart) e l’altra dal programma di assistenza sanitaria pubblica Medicare.

La coorte CDM era costituita da 450 uomini di età compresa tra 40 e 63 anni, con diagnosi di BPCO tra il 2004 e il 2014, che avevano iniziato il trattamento con TRT nel corso dei primi 12 mesi dalla prima diagnosi di malattia e che erano stati reclutati a più di un anno prima e dopo la data di inizio della terapia con testosterone.

La coorte Medicare, invece, era costituita da 253 uomini di età superiore a 66 anni, con diagnosi posta di BPCO tra il 2007 e il 2012, identificati per l’inclusione in base agli stessi criteri di inclusione dell’altra coorte di pazienti.

Risultati principali
I ricercatori hanno messo a confronto i tassi di pre-ospedalizzazione vs. quelli di post-ospedalizzazione per cause respiratorie in pazienti utilizzatori della TRT vs. non utilizzatori della terapia. I risultati hanno documentato che gli utilizzatori della TRT mostravano una riduzione relativa delle ospedalizzazioni per cause respiratorie di entità maggiore vs. i non utilizzatori della terapia.

Gli utilizzatori di mezza età della TRT nella coorte di pazienti CDM hanno totalizzato una riduzione superiore del 4,2% delle ospedalizzazioni per cause respiratorie rispetto ai non utilizzatori della TRT  (–2,4 ridizione vs 1,8 incremento, p =0,03).

Inoltre, gli utilizzatori più anziani della TRT appartenenti alla coorte Medicare hanno sperimentato una riduzione dell’outcome superiore del 9,1% rispetto ai non utilizzatoti (-0,8 riduzione vs. 8,3 incremento, p=0,04).

Limiti dello studio e possibili implicazioni
Nel commentare i risultati, i ricercatori non si sono sottratti dall’affermare che lo studio era afflitto ad alcune limitazioni metodologiche intrinseche. In primo luogo, le diagnosi erano state determinate unicamente in base ai codici basati sul sistema di classificazione delle malattie ICD-9-CM, che potrebbero aver portato a problemi di misclassificzione. In secondo luogo, i ricercatori non hanno incluso informazioni sulla somministrazione concomitante di altri farmaci, che potrebbe aver influenzato i risultati. In terzo luogo, lo studio non ha tenuto conto di alcuni fattori confondenti quali il regime alimentare, l’impiego di alcol e altri comportamenti poco salutari che potrebbero aver influenzato la progressione di malattia. Da ultimo, lo studio ha incluso le date di prescrizione della TRT, e non quelle di inizio dell’effettiva dispensazione.

Ciò detto, nel complesso, lo studio indica che la TRT potrebbe rallentare la progressione di malattia nei pazienti maschi con BPCO. Sono ora necessari ulteriori studi che siano in grado di comprendere quali siano i pathway biologici coinvolti in quanto osservato.

Nicola Casella


Bibliografia
Baillargeon J et al. Testosterone replacement therapy and hospitalization rates in men with COPD. Chron Resp Dis. 2018;  doi:10.1177/1479972318793004
Leggi