Fibrosi polmonare, pirfenidone migliora la sopravvivenza del 38%

Pneumologia
La testata Bloomberg rende noto che ci sono evidenze che il pirfenidone, farmaco indicato per la terapia della fibrosi polmonare, dopo due anni di trattamento sia in grado di aumentare la sopravvivenza del 38%. E’ questa una prima importante anticipazione dei dati che saranno presentati al congresso dell’Ers, la European Respiratory Society che si svolgerà ad Amsterdam dal 26 al 30 settembre.

La fibrosi polmonare idiopatica è una malattia con prognosi infausta che in tre anni porta al decesso la metà delle persone che ne sono colpite e ben il 80 per cento in cinque anni. Alcuni pazienti che hanno iniziato l'assunzione di pirfenidone nel corso dei primi studi clinici sono ancora vivi dopo cinque anni, ha reso noto in un'intervista telefonica Jonathan Sorof, a capo degli affari medici globali per malattie respiratorie presso la Roche. Alcuni pazienti hanno "vissuto al di sopra del limite superiore di quello che ti aspetteresti", ha detto Sorof.

Pirfenidone è stata autorizzato per la vendita negli Stati Uniti lo scorso anno, tre e mezzo dopo la sua prima approvazione in Europa. Roche ha ottenuto il farmaco, commercializzato col marchio Esbriet, attraverso l’acquisizione della biotech Intermune, pagata $8,3 miliardi. Esbriet, che è in competizione con Ofev (nintedanib) farmaco di ricerca Boehringer Ingelheim, nei primi 6 mesi del 2015 ha generato ricavi per $ 236 milioni. Secondo le stime di Bloomberg, entro il 2020 le vendite potrebbero arrivare a raggiungere 2,1 miliardi di franchi.

Circa 100.000 persone negli Stati Uniti e 110.000 in Europa sono colpite da  fibrosi polmonare idiopatica, una malattia caratterizzata da cicatrizzazione irreversibile dei polmoni che rende difficile la respirazione e impedisce al cuore, ai muscoli e agli organi vitali di ricevere abbastanza ossigeno. La causa non è nota e non c'è alcuna cura risolutiva. Gli studi hanno dimostrato che solo i pazienti con e cancro del pancreas o del polmone hanno una prognosi peggiore.
SEZIONE DOWNLOAD