Pneumologia

La Bpco migliora con la triplice terapia contenente glicopirronio

La somministrazione del glicopirronio in combinazione con il salmeterolo/fluticasone propionato migliora la funzione respiratoria, le condizioni di salute e l'utilizzo di farmaci di soccorso; tali miglioramenti sono risultati simili alla combinazione di tiotropio e salmeterolo/fluticasone propionato. È quanto affermano i ricercatori di un nuovo studio pubblicato di recente su Thorax.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) è un’importante causa di malessere e mortalità in tutto il mondo. Gli obiettivi del trattamento di questa malattia includono il sollievo dei sintomi, la migliorata tolleranza all’esercizio, la prevenzione della progressione della malattia e la riduzione delle esacerbazioni e della mortalità mentre minimizza gli effetti avversi.
La Global Initiative for Chronic Obstructive Lung Disease (Gold) raccomanda l’utilizzo dei broncodilatatori a lunga durata d’azione, sia dei Laba (β agonisti a lunga durata d'azione) sia dei Lama (antagonisti muscarinici a lunga durata d'azione), per la gestione dei sintomi della Bpco.

Per i pazienti con grave Bpco, che presentano un più alto rischio di esacerbazioni e/o Fev1 < 50%, la Gold sostiene inoltre l’utilizzo della combinazione dei corticosteroidi inalatori e dei Laba per migliorare l’indice di esacerbazioni, la funzionalità polmonare, lo stato di salute e i sintomi.
Nel tempo sono stati condotti degli studi sulle varie combinazioni di terapie utili nel trattamento della Bpco, soprattutto in quello da moderato a grave, ma a oggi non è ancora ben chiaro l’uso ottimale delle varie combinazioni terapeutiche.

“Lo studio Glisten, trial multicentrico, randomizzato, in cieco, placebo-controllato, è stato condotto per valutare la non inferiorità tra il glicopirronio, anticolinergico appartenente alla famiglia dei composti antimuscarinici, e il tiotropio, molecola con spiccata attività anticolinergica, quando vengono combinati con il salmeterolo/fluticasone propionato” ha affermato il dottor Peter A Frith, del Respiratory Clinical Research Unit, Repatriation General Hospital, ad Adelaide, in Australia, che ha condotto lo studio insieme ai suoi colleghi.
Lo studio è stato progettato sia per sostenere il rimborso e la registrazione del glicopirronio, sia per ottenere dati di efficacia e sicurezza comparando il glicopirronio in combinazione con il salmeterolo/fluticasone propionato e il placebo con il salmeterolo/fluticasone propionato.

Il trial Glisten, che ha incluso i pazienti con grado da moderato a grave di Bpco, ha comparato l’efficacia di due Lama, il glicopirronio, 50 µg una volta al giorno, e il tiotropio, 18 µg una volta al giorno, o del placebo, quando venivano combinati con un Laba e un corticosteroide inalatore, salmeterolo/fluticasone propionato 50/500 µg due volte al giorno.
Di 773 pazienti, l’84,9% ha completato lo studio. Alla 12a settimana il glicopirronio + salmeterolo/fluticasone propionato ha mostrato la non inferiorità rispetto al tiotropio +  salmeterolo/fluticasone propionato nella soglia inferiore della Fev1.

Con la combinazione di glicopirronio + salmeterolo/fluticasone propionato si osservava in 12 settimane un significativo aumento della Fev1 (p<0,001 ) rispetto alla stessa combinazione con il placebo e un miglioramento del punteggio totale nel St George’s Respiratory Questionnaire (p=0,02); inoltre questa combinazione con il glicopirronio come Lama riduceva significativamente la richiesta dell’utilizzo di farmaci di soccorso rispetto alla combinazione con il placebo (p<0,001).

I gravi eventi avversi sono stati simili nelle tre combinazioni, con il placebo, il glicopirronio e il tiotropio, e presentavano un’incidenza rispettivamente del 5,8%, 8,5% e 5,8%. 
“Lo studio Glisten ha dimostrato che il glicopirronio e il tiotropio sono analoghi quando vengono aggiunti alla combinazione Laba/corticosteroide inalatore nei pazienti con Bpco” hanno sottolineato gli autori dello studio, specificando anche che il risultato ancora più importante è la superiorità del glicopirronio + salmeterolo/fluticasone propionato rispetto alla sola combinazione tra il Laba e il corticosteroide inalatore.

Nella sezione delle conclusioni, gli autori affermano che la somministrazione del glicopirronio una volta al giorno presenta simili effetti al tiotropio quando combinato con salmeterolo/fluticasone propionato nei pazienti con Bpco da moderata a severa; inoltre il glicopirronio si è dimostrato superiore alla sola combinazione tra  Laba e il corticosteroide inalatore.

“Questo è il primo studio che definitivamente dimostra i benefici della triplice terapia (Lama + Laba/corticosteroide inalatore) nella Bpco oltre a dimostrare l’efficacia e la sicurezza del glicopirronio + salmeterolo/fluticasone propionato”, hanno concluso gli autori.

Monica Guarini

Frith P. A. et al. Glycopyrronium once-daily significantly improves lung function and health status when combined withsalmeterol/fluticasone in patients with COPD: the GLISTEN study-a randomised controlled trial. Thorax. 2015 Apr 3. pii: thoraxjnl-2014-206670. doi: 10.1136/thoraxjnl-2014-206670.
leggi

SEZIONE DOWNLOAD