La salute respiratoria protagonista a Napoli

Pneumologia

Si è aperto presso la Mostra d'Oltremare, il XLIII Congresso Nazionale AIPO - Congresso Nazionale FIP

E’ stata la cerimonia inaugurale tenutasi in serata a dare il via ai lavori del 43esimo Congresso Nazionale AIPO – Congresso Nazionale FIP dal titolo “Qualità e sostenibilità: le sfide per la Pneumologia”.

Oltre 2000 i congressisti, tra i quali i più importanti esperti della Pneumologia italiana e mondiale, riuniti presso il quartiere fieristico della città partenopea fino a sabato 14 novembre.

“Il Congresso, frutto del lavoro di due anni, torna a Napoli dopo 15 anni” commenta Fausto De Michele, Presidente AIPO. “Ringrazio i 300 relatori che con il loro contributo garantiscono l’autorevolezza scientifica alla manifestazione. Ringrazio le oltre 50 aziende che hanno supportato il nostro sforzo organizzativo” continua il Presidente.

“Il titolo del Congresso rappresenta la principale sfida che siamo chiamati ad affrontare in questo momento storico: garantire la qualità della cura assistenziale proponendo modelli organizzativi che siano sostenibili da un punto di vista economico” continua De Michele. “Tutti gli operatori sanitari e, in particolar modo, le società scientifiche alle quali questi ultimi afferiscono, non possono sottrarsi a questa sfida.”

“Per la Pneumologia questa è una sfida particolarmente ardua in quanto le patologie in carico sono a fortissimo impatto epidemiologico, sono patologie complesse che richiedono un approccio specialistico. Ma gli pneumologi, al fine di garantire un adeguato accesso alle cure destinate ai pazienti, devono cooperare con altre figure quali i medici di medicina generale. La sfida è particolarmente ambiziosa” conclude Fausto De Michele.

Ad aprire il Congresso la lettura magistrale, moderata da Fausto De Michele, e centrata sull’intervento di Silvio Garattini, direttore IRCCS Mario Negri, sull’influenza dei bias degli studi clinici controllati sull’appropriatezza e sulla sostenibilità dei trattamenti.
“Gli studi clinici controllati rappresentano la base per stabilire il rapporto beneficio-effetto di un farmaco” ha commentato Silvio Garattini introducendo il suo intervento.

“Ringrazio di aver scelto Napoli per un congresso così prestigioso” commenta Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli. “Ospitare un evento scientifico di questo tenore si traduce, per la nostra città, in un’importante occasione per farsi conoscere nelle sue bellezze e nelle sue sofferenze” continua il Primo Cittadino.
“In nome dei tagli alla sanità non devono essere sacrificati i diritti costituzionali che vanno sempre garantiti in un’ottica di tutela della salute del cittadino” conclude Luigi De Magistris.

Ad animare la serata lo spettacolo dal titolo “Amati fogli sparsi” un omaggio al grande attore e drammaturgo Edoardo De Filippo, fra i protagonisti della storia del teatro napoletano nonché ambasciatore nel mondo della città partenopea.
SEZIONE DOWNLOAD