Pneumologia

Riabilitazione polmonare pi¨ efficace nella BPCO in condizioni di base peggiori

Peggiori le condizioni di base della funzionalità polmonare nei pazienti con BPCO complicata  stabile di grado da moderato a grave, migliori i risultati della riabilitazione polmonare.

Ovvero, le funzioni polmonari di base permettono di predire il grado di risposta alla riabilitazione polmonare in termini di distanza percorsa al test del cammino di 6 minuti. Lo sostiene  il gruppo di studio coordinato dal professor Antonio Spanevello, Direttore del Dipartimento di Medicina e Riabilitazione Cardiorespiratoria, IRCCS Fondazione Salvatore Maugeri, Tradate, Varese, a conclusione di un lavoro pubblicato su BioMed Rsearch International.

«La riabilitazione polmonare è ampiamente utilizzata nei pazienti con BPCO per la sua capacità di apportare benefici alla capacità di esercizio fisico, alla sintomatologia e alla qualità della vita, indipendentemente che si effettui in un setting  ospedaliero o ambulatoriale», premette il clinico dell’Insubria. «Tuttavia determinare in quali pazienti questa metodica possa apportare i maggiori miglioramenti resta un argomento di discussione ancora aperto, senza dati conclusivi al riguardo».

A oggi negli studi condotti  sono stati prodotti risultati contrastanti sul ruolo delle funzioni polmonari di base come elementi predittivi di efficacia della riabilitazione polmonare. «In alcuni studi il valore del FEV1 basale sembra non rilevante per prevedere  i benefici della riabilitazione polmonare nella BPCO», continua Spanevello. «Altri studi hanno invece mostrato come il grado di ostruzione delle vie aeree si associasse al miglioramento nella risposta all’allenamento fisiologico».

I ricercatori italiani hanno cercato di dare una risposta al quesito ancora aperto della relazione tra i parametri di funzionalità polmonare basale e il grado di risposta alla riabilitazione polmonare e quindi di valutare se la funzione respiratoria di base sia o no in grado di predire i benefici in termini di capacità all’esercizio fisico di pazienti ricoverati con BPCO stabile.

Spanevello e colleghi, tra cui anche il professor Andrea Chetta, Università di Parma, hanno valutato retrospettivamente 75 pazienti ricoverati con BPCO moderata-grave e comorbidità (BPCO complicata), che hanno completato un ciclo di 12 sedute di riabilitazione polmonare in 3 settimane, condotto secondo quanto stabilito dalle linee guida. Prima e dopo il programma riabilitativo sono stati misurati i parametri di funzionalità respiratoria, la distanza percorsa al test del cammino di 6 minuti, il grado di dispnea (BDI/TDI) e la qualità della vita. «Abbiamo suddiviso i pazienti in due gruppi: i responder, cioè quelli in cui è stato rilevato un miglioramento di oltre 30 metri nella distanza percorsa e i non responder, in cui il miglioramento era inferiore a 30 metri», spiega Spanevello.

Dopo riabilitazione tutti i parametri considerati sono risultati migliorati significativamente (P<0,01). «Rispetto ai non responder (N=38) i responder (N=37) avevano minori valori di funzionalità polmonare al basale  (P<0,01)», riporta il professore. «L’analisi di regressione logica ha mostrato che un FEV1 inferiore al 50% del predetto e TL, CO inferiori al 50% del predetto erano indipendentemente in grado di indivduare i soggetti nei quali la riabilitazione avrebbe avuto maggiore efficacia». I pazienti con BPCO e peggiori funzioni polmonari sono quindi, alla luce di questo studio, quelli che traggono maggiore giovamentoi dalla riabilitazione polmonare. «Questi risultati suggeriscono che i pazienti con BPCO complicata con danno polmonare più grave non dovrebbero essere esclusi dai programmi di riabilitazione polmonari,  poiché sono quelli che possono trarne i maggiori benefici», commenta in conclusione il professor Spanevello.

Danilo Ruggeri


Antonio Spanevello et al. Six-Minute Walking Distance Improvement after Pulmonary Rehabilitation Is Associated with Baseline Lung Function in Complex COPD Patients: A Retrospective Study. BioMed Research International. Volume 2013, Article ID 483162.
leggi

SEZIONE DOWNLOAD