Tiotropio Respimat e tiotropio HandiHaler equivalenti su efficacia e sicurezza

Pneumologia

Decidere di utilizzare il tiotropio Respimat o il tiotropio HandiHaler è indifferente in termini di sicurezza ed efficacia, quindi il medico può prescrivere un inalatore o il paziente può utilizzarne un altro considerando altri fattori. Sono le conclusioni di uno studio pubblicato di recente su BMC Pulmonary Medicine.

Decidere di utilizzare il tiotropio Respimat o il tiotropio HandiHaler è indifferente in termini di sicurezza ed efficacia, quindi il medico può prescrivere un inalatore o il paziente può utilizzarne un altro considerando altri fattori. Sono le conclusioni di uno studio pubblicato di recente su BMC Pulmonary Medicine.

Il dottor Dahl, del Odense University Hospital, e il dottor Kaplan, del Family Physician Airways Group of Canada, hanno condotto una ricerca sistematica di studi comparativi che revisionavano i dati sulla farmacocinetica, efficacia e sicurezza del tiotropio HandiHaler, 18 μg, e tiotropio Respimat, 5 μg, nel trattamento della Bpco.

"Le attuali linee guida per la gestione della broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) raccomandano l’utilizzo di broncodilatatori per via inalatoria nel trattamento di mantenimento della malattia cronica; la scelta del dispositivo di inalazione è importante perché può influenzare l'aderenza dei pazienti alla terapia e conseguentemente condizionare i risultati a lungo termine in una malattia cronica come la Bpco" hanno commentato i ricercatori presentando lo studio, aggiungendo che una valutazione dettagliata dei due inalatori presi in esame, sui rispettivi esiti clinici, può aiutare sia i medici sia i pazienti a scegliere quale inalatore utilizzare.

Sia il tiotropio HandiHaler che il tiotropio Respimat sono disponibili in molti paesi del mondo per la capacità del tiotropio nel trattamento di mantenimento nella Bpco. Di conseguenza, una valutazione dettagliata dei loro rispettivi effetti sugli esiti clinici è garantita per aiutare a indirizzare i medici e i pazienti sulla scelta dell’inalatore.

“L'obiettivo di questa revisione è stato quello di riassumere e valutare i dati di farmacocinetica, efficacia e sicurezza disponibili che sono stati pubblicati e presentati fino ad oggi da studi comparativi del tiotropio Respimat e del tiotropio HandiHaler nei pazienti con Bpco” hanno affermato i ricercatori concentrandosi sulle dosi autorizzate una volta al giorno, 5 e 18 μg rispettivamente.

Dalla valutazione dei risultati ottenuti negli studi precedenti è emerso che solo pochi pazienti hanno riportato eventi avversi durante l'utilizzo dell’inalatore ma soprattutto i risultati hanno dimostrato che tiotropio Respimat 5 μg ha una farmacocinetica, l'efficacia e il profilo di sicurezza paragonabile a quello del tiotropio HandiHaler 18 μg. L’efficacia e la sicurezza dei due farmaci sono risultati equivalenti anche nelle diverse fasi della malattia.

“Le evidenze pubblicate nei diversi studi comparativi suggeriscono che tiotropio Respimat 5 μg e tiotropio HandiHaler 18 μg forniscono risultati simili nella Bpco” concludono gli autori dello studio aggiungendo che la scelta nel prescrivere uno dei due inalatori passa al medico.

“Per ottimizzare l’aderenza al farmaco e ottenere migliori risultati clinici nella terapia di mantenimento a lungo termine con il tiotropio, si dovrebbero prendere in considerazione anche altri fattori, oltre all’efficacia e alla sicurezza, come la preferenza del paziente ad un inalatore rispetto ad un altro, la facilità di utilizzo e la gestione, l’efficienza nel rilascio del farmaco, che sembra essere migliorato in modo significativo nel dispositivo Respimat” hanno aggiunto i ricercatori.


A systematic review of comparative studies of tiotropium Respimat® and tiotropium HandiHaler® in patients with chronic obstructive pulmonary disease: does inhaler choice matter? Dahl R. et  Kaplan A. BMC Pulm Med. 2016 Oct 11;16(1):135.

leggi