Tumori ginecologici: le ultime novitÓ nel Quaderno di PharmaStar sulla XXXV Riunione del Gruppo MITO

Online su PharmaStar, nella sezione dei Quaderni, il nostro speciale dedicato alla XXXV Riunione Nazionale del Gruppo MITO (Multicenter Italian Trials in Ovarian cancer and gynecologic malignancies), uno dei maggiori gruppi cooperativi europei impegnati nella ricerca sulle patologie ginecologiche-oncologiche.

Da oggi è online su PharmaStar, nella sezione dei Quaderni, il nostro speciale dedicato alla XXXV Riunione Nazionale del Gruppo MITO (Multicenter Italian Trials in Ovarian cancer and gynecologic malignancies), uno dei maggiori gruppi cooperativi europei impegnati nella ricerca sulle patologie ginecologiche-oncologiche.

Realizzata quest'anno in modalità FAD sincrona in tre giornate, sotto forma di webinar, la riunione si è focalizzata sugli ultimi progressi registrati nella cura dei tumori ginecologici, primo fra tutti il tumore dell'ovaio, e ha illustrato le linee di ricerca più interessanti e attuali in questo ambito, a partire dall'individuazione di nuove classi di farmaci ‘intelligenti’, in grado di colpire in modo selettivo specifici bersagli molecolari e raggiungere così l'obiettivo di una terapia personalizzata e rispettosa della qualità di vita delle pazienti.

Nel Pdf troverete cinque articoli, che rappresentano una sintesi delle relazioni presentate durante i tre webinar da alcuni tra i maggiori esperti italiani nel settore dell’oncologia ginecologica, provenienti da istituzioni all'avanguardia nella ricerca in tale area e aderenti al Gruppo MITO, e 10 podcast con interviste ai relatori.



Di particolare evidenza, l'articolo sui nuovi algoritmi per la terapia di prima linea del carcinoma ovarico, che è stata rivoluzionata negli ultimi 2 anni dall'arrivo in questo setting dei farmaci appartenenti alla classe dei PARP-inibitori, e l'articolo dedicato al Molecular Tumor Board, argomento di estrema attualità per la sua importanza quale strumento imprescindibile per mettere in campo, non solo in linea teorica, ma anche nella pratica, quella medicina di precisione a cui sempre di più deve puntare l'oncologia moderna.

Buona lettura.

Alessandra Terzaghi

SEZIONE DOWNLOAD