Tumori ginecologici, online il nuovo Quaderno di MITO 2021

Da oggi Ŕ online su PharmaStar, nella sezione dei Quaderni, il nostro speciale dedicato alla XXXVI Riunione Nazionale del Gruppo MITO (Multicenter Italian Trials in Ovarian cancer and gynecologic malignancies), uno gruppo cooperativo italiano all'avanguardia nella ricerca clinica e traslazionale sulle neoplasie ginecologiche.

Da oggi è online su PharmaStar, nella sezione dei Quaderni, il nostro speciale dedicato alla XXXVI Riunione Nazionale del Gruppo MITO (Multicenter Italian Trials in Ovarian cancer and gynecologic malignancies), uno gruppo cooperativo italiano all’avanguardia nella ricerca clinica e traslazionale sulle neoplasie ginecologiche.

Realizzata anche per questa edizione in modalità FAD sincrona in tre giornate, sotto forma di webinar, la riunione si è focalizzata in particolare sulla disamina degli ultimi progressi registrati in campo biologico-molecolare e della ricaduta clinica che da essi deriva.

Prendendo spunto da questi aspetti, si è discusso di come l’individuazione di nuove classi di farmaci intelligenti, in grado di colpire selettivamente i target molecolari, stia modificando l’approccio terapeutico delle patologie ginecologiche-oncologiche e di come stiano emergendo nuove problematiche e riflessioni sulle modalità di diagnosi molecolare e pianificazione terapeutica, tese essenzialmente a integrare nella pratica clinica un approccio sostenibile di quella medicina di precisione che si propone come ultimo obiettivo una terapia personalizzata e rispettosa della qualità di vita delle pazienti.

Nel pdf che costituisce il Quaderno troverete dunque, 10 articoli, che costituiscono una sintesi delle relazioni presentate durante i tre webinar da alcuni tra i maggiori esperti italiani nel settore dell’oncologia ginecologica, provenienti da istituzioni all'avanguardia nella ricerca in tale area e aderenti al Gruppo MITO, e 9 videointerviste ai relatori.

Tanti e di grande interesse gli argomenti trattati. Fra questi, in evidenza, il trattamento di prima linea del carcinoma ovarico, rivoluzionato negli ultimi 2 anni dall'arrivo dei farmaci appartenenti alla classe dei PARP-inibitori, e il cambio di passo delle sequenze determinato da quest’innovazione.

Non meno importanti, il sequenziamento di ultima generazione (NGS), che sta diventando imprescindibile per la profilazione genomico-molecolare dei tumori, e i Molecular Tumor Board, uno strumento di cui anche il Gruppo MITO si è dotato, fondamentale per governare la complessità della mole crescente di informazioni fornita dalle analisi NGS.

Buona lettura e buona visione.
Alessandra Terzaghi




SEZIONE DOWNLOAD