09 Dicembre 2018
  
42

Italia| Ema| Fda| Cardio| Diabete| Dolore| Gastro| Neuro| oncologia-ematologia| Orto-Reuma| Pneumo| Altri Studi| Business| Contattaci


SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

» PRIMO PIANO
In Italia un paziente su 3 ha più malattie croniche: nasce il medico della complessità
» INTERVISTE
Emofilia in a Day, un giorno normale ma anche un po' speciale raccontato in un video
Prof. Galeazzi: Attività SIR nel biennio di presidenza del prof. Mauro Galeazzi
Prof. Galeazzi: Biosimilari: la posizione della SIR dopo la sentenza del TAR
Dott. Di Matteo: Progetto #Reumadays: una fotografia delle attività svolte nel 2018
Tonolo: Biosimilari: 5 regioni italiane si consorziano per l'acquisto. Cosa ne pensano i pazienti?
Dott. Chimenti: Gestione dell'artrite psoriasica nei pazienti con comorbidità: ruolo di ustekinumab
Prof.ssa Cuomo: Artrite psoriasica: cosa ci dicono i dati di vita reale su ustekinumab
Dott. Favalli: Impiego di baricitinib nell'artrite reumatoide: conferme di efficacia dalle valutazioni dei pazienti
Dott. Sinigaglia: Cos'è e come funziona baricitinib, inibitore delle Jak chinasi
Prof. Conti: Artrite reumatoide: che cosa sono e come funzionano gli anti JAK come upadacitinib
Prof Taylor: Artrite reumatoide, perché sono importanti gli esiti riportati dai pazienti
Dott. Favalli: Artitrte reumatoide, qual è l'impatto delle comorbidità sulla qualità di vita?
Giusi Fabio: Fibromialgia: AISF punto di riferimento per i pazienti italiani
Prof. Di Renzo: Malattia emolitica del neonato, 50 anni dalla scoperta dell'immunoprofilassi. Cosa resta da fare
Dr.ssa Bustreo: Bambini nati prematuri, nel mondo sono 15 milioni. Cosa fare per aiutarli
Professor Mancardi, Dottoressa Amadeo, Dottor Paolillo :Premio Merck in neurologia: la tecnologia digitale al servizio del paziente con sclerosi multipla
Dott.ssa Gambarana: Automazione del percorso del farmaco in ospedale, quali vantaggi?
Dott.ssa Monina: Distribuzione automatizzata dei farmaci in ospedale: il punto di vista del farmacista ospedaliero
Dott. Tringali: Automazione del percorso del farmaco negli ospedali lombardi, a che punto siamo?
» ITALIA
14 nuovi farmaci in commercio
8 cessate commercializzazioni
» CARDIO
Cancro al seno, le pazienti che associano a trastuzumab un betabloccante hanno meno danni cardiaci
Due terzi delle persone ad alto rischio di malattie cardiache e ictus hanno un eccesso di grasso addominale
DAPT con prasugrel, identificati prevalenza e predittori di reattività piastrinica ad alto rischio da ricercatori di Novara
Ticagrelor in monoterapia post-CABG, profilo di efficacia e sicurezza sovrapponibile a quello dell'aspirina
Statine in prevenzione primaria, soglie di trattamento da innalzare per evitare sovraprescrizioni
Sospensione dei DOAC in chirurgia sicura ed efficace grazie a una semplice strategia di gestione dei farmaci
» DIABETE
Monitorare la vitamina B12 nei diabetici per prevenire danni irreversibili ai nervi periferici
Ecografia alla spalla potrebbe diagnosticare il diabete di tipo 2
Diabete di tipo 2, effetto della metformina legato anche alle alterazioni del microbiota intestinale
Diabete di tipo 1, nuove scoperte aprono la strada alla terapia sostitutiva
Nessun collegamento tra inquinamento e diabete di tipo 1
Sei un nottambulo? Attenzione alla salute del cuore e al diabete
» GASTRO
Colangite biliare primitiva, elafibranor centra gli endpoint di fase 2
Ulcera da stress gastrointestinale, pantoprazolo sicuro quanto il placebo. Studio sul NEJM
Biosimilari per Crohn e colite ulcerosa, i pazienti ne sanno poco. Serve una campagna informativa nazionale
» DOLORE
Paracetamolo, efficace sul dolore in monoterapia e in combinazione con altri farmaci
Dolore misto, efficacia e sicurezza delle combinazioni di "vecchie" molecole
Fibromialgia, revisione Cochrane non proprio favorevole a inibitori del reuptake serotonina/noradrenalina
» NEURO
Emicrania acuta, lasmiditan sicuro ed efficace in fase 3 nei pazienti con disturbi CV che controindicano i triptani
SM, tassi di interruzione di TRF e DMF a confronto in un ampio studio multicentrico real-world svolto in Italia
SM, dal MoAb GnbAC1 anti-proteina retrovirale endogena umana incoraggianti dati finali di fase 2
Disturbi sessuali e sclerosi multipla. Cosa fare? Se ne parla in un convegno a Napoli
» ONCOLOGIA-EMATOLOGIA
Linfoma follicolare, lenalidomide con rituximab prolunga la sopravvivenza libera da progressione #ASH 2018
Linfoma diffuso a grandi cellule B, polatuzumab vedotin promettente per i casi non idonei al trapianto. #ASH2018
Sindromi mielodisplastiche: luspatercept aumenta indipendenza da trasfusioni. #ASH2018
Apixaban riduce il rischio di tromboembolismo venoso nei pazienti oncologici
Tumori testa-collo pretrattati, immunoterapia non supera la chemio
Carcinoma mammario HER2-positivo, trastuzumab emtansine riduce del 50% il rischio di recidiva
Beta talassemia, meno trasfusioni con luspatercept, capostipite degli agenti di maturazione eritroide
Anemia falciforme, conferme dalla terapia genica con LentiGlobin. #ASH2018
Tumore al seno, tamoxifene efficace anche a basse dosi e con effetti collaterali ridotti. Studio italiano presentato al SABCS
Beta talassemia trasfusione dipendente, positivi i nuovi dati della terapia genica a base di LentiGlobin. #ASH2018
Leucemia mieloide acuta, quizartinib aumenta la sopravvivenza complessiva nei pazienti con malattia recidivante/refrattaria e mutazione FLT3-ITD
Mieloma multiplo: dall'ASH dati promettenti per le CAR-T cell di Janssen
Leucemia linfatica cronica, promettente la combinazione ibrutinib-CAR T-cells anti-CD19. #ASH2018
Linfoma diffuso a grandi cellule B, più del 50% dei pazienti trattati con le CAR T-cells axi-cel ancora vivo dopo 2 anni. #ASH2018
» ARTHRITIS
Malattia psoriasica senza artrite, ustekinumab sembra arrestarne la progressione ad artrite psoriasica
Artrite reumatoide, l'aggiunta di metotressato agli anti-TNF ne migliora biodisponibilità ed efficacia nel tempo
Terapia sostituzione estrogenica migliora la densità ossea in atlete con oligo-amenorrea
Spondilite anchilosante, la risposta ad IL-17A è indipendente dai livelli di proteina reattiva C
Fratture da fragilità, un'emergenza sanitaria da affrontare con tempestività e mediante percorsi clinici, terapeutici e assistenziali condivisi
» PNEUMO
Declino rapido della funzione polmonare e rischio CV: esiste un legame?
TBC, sì alla somministrazione precoce vaccino in neonati pre-termine e/o sottopeso
Obesità e asma pediatrico, legame accertato
Al via “Un respiro di salute" campagna educazionale sull'aerosolterapia
» BUSINESS
Fusione Takeda - Shire, affare fatto. Anche gli azionisti di Takeda danno il via libera
GlaxoSmithKline si rafforza in oncologia e compra Tesaro. Affare da $ 5,1 miliardi
Janssen ottiene i diritti sull'antitumorale cusatuzumab (anti CD-70). Accordo da $1,6 miliardi potenziali
Zcube assegna i premi di Open Accelerator 2018, 5 startup che stanno progettando le soluzioni di domani
» VARIE
Pensa a cuore e ossa, hanno molto in comune. #ProtectUrLife fa tappa al CosmoSenior 2018 di Rimini
Il 18 e 19 dicembre al via il primo Forum Italiano sulla nutrizione clinica
Chimera, il batterio killer va monitorato a livello nazionale
Emofilia in a Day, social movie di un giorno normale con la malattia. Testimone d'eccezione Casa Surace
Cancro: oggi il 50% dei malati guarisce. Il modello oncologico italiano primo in Europa
Premio Merck in neurologia, vincono l'interfaccia virtuale Ramsai e l'ausilio tecnologico h-ADDrESS
Emergenza carenza di farmaci, focus al congresso Sifo


PRIMO PIANO

In Italia un paziente su 3 ha più malattie croniche: nasce il medico della complessità

Il paziente complesso con multipatologia è il nuovo malato all'attenzione del Sistema Salute: la sua gestione è tra le maggiori sfide della sanità del futuro. Il “medico della complessità”, preparato attraverso specifici corsi formativi, è il moderno professionista sanitario capace di individuare strategie di cura e organizzare percorsi sanitari ad hoc per gestire la cronicità. Scopo dell'associazione scientifica The System Academy è la formazione altamente qualificata degli operatori sanitari attraverso corsi didattici innovativi.

leggi l'articolo »


INTERVISTE

Emofilia in a Day, un giorno normale ma anche un po' speciale raccontato in un video

Raccontare un giorno normale di chi vive in compagnia dell'emofilia. Frammenti di vita condivisi da pazienti, amici, familiari, medici per riuscire. E' questo il tema di 'Emofilia in a Day', primo social movie su questa malattia rara che in Italia colpisce circa 6mila persone.
guarda il video »


Attività SIR nel biennio di presidenza del prof. Mauro Galeazzi

Intervista al Prof. Mauro Galeazzi, Presidente uscente SIR
guarda il video »


Biosimilari: la posizione della SIR dopo lasentenza del TAR

Intervista al Prof. Mauro Galeazzi, Presidente uscente SIR
guarda il video »


Progetto #Reumadays: una fotografia delle attività svolte nel 2018

Intervista al Dott. Luigi Di Matteo, Vice-presidente SIR
guarda il video »


Biosimilari: 5 regioni italiane si consorziano per l'acquisto. Cosa ne pensano i pazienti?

Silvia Tonolo, Presidente ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici Onlus)
guarda il video »


Gestione dell'artrite psoriasica nei pazienti con comorbidità: ruolo di ustekinumab

Dott.ssa Maria Sole Chimenti
Ricercatrice, Reumatologa, Università degli Studi di Roma Tor Vergata

guarda il video »


Artrite psoriasica: cosa ci dicono i dati di vita reale su ustekinumab

Prof.ssa Giovanna Cuomo, Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli
guarda il video »


Impiego di baricitinib nell'artrite reumatoide: conferme di efficacia dalle valutazioni dei pazienti

Dott. Ennio Giulio Favalli, Reumatologo, ASST Centro Specialistico Ortopedico Traumatologico Gaetano Pini – CTO
guarda il video »


Cos'è e come funziona baricitinib, inibitore delle Jak chinasi

Dott. Luigi Sinigaglia, Presidente Nazionale della Società Italiana di Reumatologia (SIR)
guarda il video »


Artrite reumatoide: che cosa sono e come funzionano gli anti JAK come upadacitinib

Prof. Fabrizio Conti, Professore di Reumatologia, Sapienza Università di Roma
guarda il video »


Artrite reumatoide, perché sono importanti gli esiti riportati dai pazienti

Prof Peter Taylor, Professor in Rheumatic Diseases and Consultant in Rheumatology, Oxford University Hospitals
guarda il video »


Artitrte reumatoide, qual è l'impatto delle comorbidità sulla qualità di vita?

Dott. Ennio Giulio Favalli, Reumatologo, ASST Centro Specialistico Ortopedico Traumatologico Gaetano Pini – CTO
guarda il video »


Fibromialgia: AISF punto di riferimento per i pazienti italiani

Giusi Fabio, Vice presidente AISF, area sud
guarda il video »


Malattia emolitica del neonato, 50 anni dalla scoperta dell'immunoprofilassi. Cosa resta da fare

Prof. Gian Carlo Di Renzo
Direttore Clinica Ostetricia e Ginecologia Università degli Sudi di Perugia, Responsabile comunicazione ed educazione di FIGO - International Federation of Gynecology and Obstetrics

guarda il video »


Bambini nati prematuri, nel mondo sono 15 milioni. Cosa fare per aiutarli

Dr.ssa Flavia Bustreo
Consulente speciale della FIGO - International Federation of Gynecology and Obstetrics per il settore materno infantile

guarda il video »


Premio Merck in neurologia: la tecnologia digitale al servizio del paziente con sclerosi multipla

Intervista al Professor Gian Luigi Mancardi, Direttore Dipartimento Neuroscienze, riabilitazione, oftalmologia, genetica e scienze materno-infantili, Università degli Studi di Genova; Presidente Società Italiana di Neurologia;
alla Dottoressa Roberta Amadeo, Past President Associazione Italiana Sclerosi Multipla;
al Dottor Andrea Paolillo, Medical Affairs Director Merck Biopharma-Italia.

guarda il video »


Automazione del percorso del farmaco in ospedale, quali vantaggi?

Intervista alla Dott.ssa Elena Gambarana
Direttore UOC Farmacia, ASST di Lodi

guarda il video »


Distribuzione automatizzata dei farmaci in ospedale: il punto di vista del farmacista ospedaliero

Intervista alla Dott.ssa Giovanna Monina
Presidente CoDiFO

guarda il video »


Automazione del percorso del farmaco negli ospedali lombardi, a che punto siamo?

Intervista al Dott. Michele Tringali
Direttore Health Tecnology Assessment Program, Regione Lombardia

guarda il video »


ITALIA

14 nuovi farmaci in commercio
Nuove specialità medicinali: Androcur, Procysbi. 12 nuovi farmaci equivalenti
leggi l'articolo »

8 cessate commercializzazioni
leggi l'articolo »

CARDIO

Cancro al seno, le pazienti che associano a trastuzumab un betabloccante hanno meno danni cardiaci
Le pazienti con cancro al seno che assumono un farmaco cardiaco contemporaneamente al trastuzumab hanno meno danni al cuore, secondo uno studio presentato a EuroEcho-Imaging 2018. Lo fa sapere l'ESC con una nota.
leggi l'articolo »

Due terzi delle persone ad alto rischio di malattie cardiache e ictus hanno un eccesso di grasso addominale
Secondo i risultati dell'indagine EUROASPIRE V della Società Europea di Cardiologia (ESC), presentata al Congresso Mondiale di Cardiologia e Salute Cardiovascolare a Dubai, Emirati Arabi Uniti, quasi due terzi delle persone ad alto rischio di malattie cardiache e ictus hanno eccesso di grasso addominale.
leggi l'articolo »

DAPT con prasugrel, identificati prevalenza e predittori di reattività piastrinica ad alto rischio da ricercatori di Novara
Nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI) per sindrome coronarica acuta (ACS) e poi trattati con doppia terapia antipiastrinica (DAPT) con prasugrel, si osserva una reattività piastrinica ad alto rischio (HRPR) in circa il 10% dei pazienti. Uno stato metabolico compromesso e livelli di emoglobina glicosilata (HbA1c) particolarmente elevati sono emersi come predittori indipendenti di efficacia subottimale per prasugrel. Lo rileva un recente studio italiano, apparso online sul “Journal of Cardiology”.
leggi l'articolo »

Ticagrelor in monoterapia post-CABG, profilo di efficacia e sicurezza sovrapponibile a quello dell'aspirina
Nello studio TiCAB, presentato a Chicago durante il meeting annuale dell'American Heart Association (AHA), la monoterapia con ticagrelor - impiegata dopo innesto di bypass aortocoronarico (CABG) - ha evidenziato durante il primo anno dall'intervento un profilo di efficacia e sicurezza simile, ma non superiore, alla monoterapia con acido acetilsalicilico (ASA).
leggi l'articolo »

Statine in prevenzione primaria, soglie di trattamento da innalzare per evitare sovraprescrizioni
Nella prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari (CVD) le statine possono essere sovraprescritte, secondo i risultati di un'analisi di modellizzazione informatica dei benefici e dei danni, pubblicata online sugli “Annals of Internal Medicine”.
leggi l'articolo »

Sospensione dei DOAC in chirurgia sicura ed efficace grazie a una semplice strategia di gestione dei farmaci
I pazienti con fibrillazione atriale (Af) che assumono anticoagulanti orali diretti (DOAC) sono stati in grado di interrompere in modo sicuro l'assunzione prima e dopo interventi chirurgici e altre procedure invasive. Lo rivelano i risultati uno studio prospettico osservazionale, denominato PAUSE, presentato a San Diego, durante il congresso annuale dell'American Society of Hematology (Ash).
leggi l'articolo »

DIABETE

Monitorare la vitamina B12 nei diabetici per prevenire danni irreversibili ai nervi periferici
Nei pazienti con diabete di tipo 2 che assumono metformina i livelli di vitamina B12 dovrebbero essere valutati in modo più regolare così da evitare i danni irreversibili ai nervi periferici. Lo indicano i risultati di uno studio presentato al congresso della Society for Endocrinology (SfE), che si è tenuto a Glasgow.
leggi l'articolo »

Ecografia alla spalla potrebbe diagnosticare il diabete di tipo 2
Il muscolo deltoide della spalla che appare brillante agli ultrasuoni potrebbe essere un segnale di allarme per il diabete e sarebbe legato ai bassi livelli muscolari di glicogeno, secondo uno studio presentato al congresso della Radiological Society of North America (RSNA) che si è tenuto a Chicago. Usando le immagini ecografiche della spalla, i radiologi sono stati in grado di identificare con precisione lo stato diabetico dei pazienti nell'89% dei casi.
leggi l'articolo »

Diabete di tipo 2, effetto della metformina legato anche alle alterazioni del microbiota intestinale
Gli effetti ipoglicemizzanti del trattamento con metformina sono stati a lungo considerati come mediati dall'azione del farmaco sulle cellule epatiche, ma sembra che questo composto sia anche in grado di influenzare significativamente il microbiota intestinale e che questo effetto contribuisca in modo indipendente al controllo del glucosio. Sono i risultati di una nuova ricerca pubblicata su Nature Medicine.
leggi l'articolo »

Diabete di tipo 1, nuove scoperte aprono la strada alla terapia sostitutiva
Gli scienziati hanno scoperto i segnali che determinano il destino delle cellule del pancreas immature, dette cellule progenitrici, che sono in grado di differenziarsi in modo diverso a seconda delle caratteristiche del microambiente in cui si trovano. Applicando questi segnali alle cellule staminali si potrebbe guidarne lo sviluppo e creare cellule beta per sostituire quelle danneggiate nel diabete di tipo 1. La nuova ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.
leggi l'articolo »

Nessun collegamento tra inquinamento e diabete di tipo 1
L'esposizione alle sostanze chimiche ambientali durante la vita fetale o la prima infanzia non risulta essere un fattore di rischio significativo per il futuro sviluppo dell'autoimmunità delle cellule beta e del diabete di tipo 1. È quanto emerge da una ricerca finlandese pubblicata sulla rivista Environmental Science and Pollution Research.
leggi l'articolo »

Sei un nottambulo? Attenzione alla salute del cuore e al diabete
Le persone che amano stare sveglie fino a notte inoltrata possono avere un rischio più elevato di soffrire di malattie cardiache e diabete di tipo 2 rispetto a quelle che si alzano di buon'ora, dato che tendono a nutrirsi in modo più irregolare e consumare cibi meno sani. Sono i risultati della prima revisione internazionale di studi che analizzano l'influenza del cronotipo sulla salute, pubblicata sulla rivista Advances in Nutrition.
leggi l'articolo »

GASTRO

Colangite biliare primitiva, elafibranor centra gli endpoint di fase 2
Elafibranor ha raggiunto il suo endpoint primario di fase 2 di riduzione della fosfatasi alcalina dopo 12 settimane di trattamento in pazienti con colangite biliare primitiva, secondo un comunicato stampa dell'azienda Genfit che si occupa dello sviluppo del farmaco.
leggi l'articolo »

Ulcera da stress gastrointestinale, pantoprazolo sicuro quanto il placebo. Studio sul NEJM
I pazienti in trattamento con pantoprazolo per sanguinamento gastrointestinale da ulcera peptica hanno la stessa probabilità di andare incontro a decesso e a eventi clinicamente importanti rispetto a pazienti che hanno assunto il placebo. E' quanto mostrato da uno studio pubblicato sulla rivista The New England Journal of Medicine.
leggi l'articolo »

Biosimilari per Crohn e colite ulcerosa, i pazienti ne sanno poco. Serve una campagna informativa nazionale
A fotografare lo stato dell'arte sull'esistenza e l'utilizzo dei farmaci biosimilari è una ricerca messa a punto dall'Associazione dei pazienti malattie infiammatorie Croniche Intestinali A.M.I.C.I. in collaborazione con l'Italian Group for the study of Inflammatory Bowel Disease (IG-IBD).
leggi l'articolo »

DOLORE

Paracetamolo, efficace sul dolore in monoterapia e in combinazione con altri farmaci
E' il farmaco più utilizzato in associazione con analgesici e antinfiammatori. Parliamo del paracetamolo, farmaco che è stato molto discusso negli anni sia dal punto di vista dell'efficacia che della sicurezza su cui si è interrogata anche la SIMG, società italiana di medicina generale, dedicando un'intera sessione del 35esimo congresso annuale conclusosi pochi giorni fa a Firenze. Secondo quanto riportato dagli esperti presenti al congresso tale molecola non solo è efficace sul dolore ma è anche sicura.
leggi l'articolo »

Dolore misto, efficacia e sicurezza delle combinazioni di "vecchie" molecole
Il dolore acuto e cronico è una condizione molto diffusa nella popolazione generale. Ci sono varie tipologie di dolore, come ci ha spiegato il prof. Diego Maria Fornasari, professore associato di Farmacologia, Università degli Studi di Milano durante la 35esima edizione del congresso nazionale della SIMG, Società italiana di medicina generale. E' necessaria un'attenta valutazione ed identificazione del dolore per un adeguato trattamento sia per il dolore a singola componente che per il dolore misto, per il quale abbiamo a disposizione diversi farmaci anche in combinazione e molecole attive come la L-acetilcarnitina con altri farmaci attivi sul dolore.
leggi l'articolo »

Fibromialgia, revisione Cochrane non proprio favorevole a inibitori del reuptake serotonina/noradrenalina
I pazienti che soffrono di fibromialgia fanno spesso uso degli inibitori del reuptake della serotonina e noradrenalina, ma una recente revisione Cochrane nel complesso ha ritenuto i loro potenziali effetti collaterali superiori ai potenziali benefici. Ha però ammesso che in alcuni pazienti possano dare sollievo dai sintomi e una buona tollerabilità. Un riassunto commentato degli esiti del documento Cochrane è stato pubblicato sul Journal of Musculoskeletal and Neuronal Interactions (JMNI).
leggi l'articolo »

NEURO

Emicrania acuta, lasmiditan sicuro ed efficace in fase 3 nei pazienti con disturbi CV che controindicano i triptani
Un recente studio di fase 3, pubblicato online su “Neurology”, ha verificato che lasmiditan alla dose di 100 e 200 mg è efficace e ben tollerato nel trattamento dell'emicrania acuta in pazienti con un alto livello di fattori di rischio cardiovascolare (CV).
leggi l'articolo »

SM, tassi di interruzione di TRF e DMF a confronto in un ampio studio multicentrico real-world svolto in Italia
Pubblicato online sul “Journal of Neurology”, uno studio real-world condotto su una grande coorte multicentrica italiana ha posto a confronto per 24 mesi - in pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente (RRSM) trattati ex novo con teriflunomide (TRF) e dimetil fumarato (DMF) - i tassi di discontinuazione della terapia. Questi ultimi sono risultati nel complesso simili ma i soggetti di sesso maschile in trattamento con DMF con una precedente storia di insuccesso terapeutico sono risultati a maggior rischio di interruzione della terapia.
leggi l'articolo »

SM, dal MoAb GnbAC1 anti-proteina retrovirale endogena umana incoraggianti dati finali di fase 2
Alcuni riscontri interessanti per il trattamento della sclerosi multipla (SM) sono emersi dai risultati finali dello studio CHANGE-MS di fase 2, condotto con l'anticorpo monoclonale sperimentale GnbAC1 diretto a una proteina retrovirale umana che si ritiene abbia un ruolo nello sviluppo della patologia. I dati sono stati presentati a Berlino, durante il 35° ECTRIMS (Congress of the European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis).
leggi l'articolo »

Disturbi sessuali e sclerosi multipla, cosa fare? Se ne parla in un convegno a Napoli
Oltre 118mila le persone che in Italia vivono con la sclerosi multipla (SM), 3400 diagnosi in più dello scorso anno (Dati Aism). La SM è una malattia cronica che può portare a disabilità; viene diagnosticata nella maggior parte dei casi tra i 20 e i 40 anni. Un nuovo caso ogni tre ore. Le donne si ammalano due volte di più degli uomini; i giovani con SM sono quasi 60mila.
leggi l'articolo »

ONCOLOGIA-EMATOLOGIA

Linfoma follicolare, lenalidomide con rituximab prolunga la sopravvivenza libera da progressione #ASH 2018
Il trattamento con l’immunomodulatore lenalidomide in combinazione con l’anticorpo anti-CD20 rituximab (regime R2) ha migliorato in modo significativo rispetto al solo rituximab (più un placebo) la sopravvivenza libera da progressione (PFS), riducendo del 54% il rischio di progressione della malattia o decesso, nei pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente recidivato/refrattario. È questo il risultato chiave dello studio multicentrico internazionale di fase 3 AUGMENT, da poco presentato a San Diego, al congresso della Società americana di ematologia (ASH).
leggi l'articolo »

Linfoma diffuso a grandi cellule B, polatuzumab vedotin promettente per i casi non idonei al trapianto. #ASH2018
Il trattamento con il coniugato anticorpo-farmaco polatuzumab vedotin combinato con rituximab più bendamustina (regime BR) ha più che raddoppiato la sopravvivenza globale (OS) rispetto a rituximab più bendamustina in pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato o refrattario, non candidabili al trapianto di cellule staminali ematopoietiche. Lo dimostrano i risultati aggiornati dello studio di fase 1b/2 GO29365, appena presentati a San Diego, al congresso dell'American Society of Hematology (ASH).
leggi l'articolo »

Sindromi mielodisplastiche: luspatercept aumenta indipendenza da trasfusioni. #ASH2018
Annunciati a San Diego in occasione del congresso annuale dell’American Society of Hematology i risultati del trial di fase 3 MEDALIST, che ha valutato l'efficacia e la sicurezza di luspatercept per il trattamento di pazienti affetti da anemia associata a sindromi mielodisplastiche (MDS) con sideroblasti ad anello (RS+) che necessitano trasfusioni di eritrociti e sono non eleggibili, intolleranti o non rispondenti alla terapia con eritropoietina.
leggi l'articolo »

Apixaban riduce il rischio di tromboembolismo venoso nei pazienti oncologici
L’assunzione quotidiana dell’anticoagulante orale ad azione diretta (DOAC) apixaban può ridurre drasticamente l'incidenza di tromboembolismo venoso (TEV) nei pazienti oncologici ambulatoriali che stanno iniziando la chemioterapia e presentano un rischio moderato o elevato di formare un coagulo. È quanto emerge dallo studio multicentrico di fase 3 AVERT, appena pubblicato sul New England Journal of Medicine.
leggi l'articolo »

Tumori testa-collo pretrattati, immunoterapia non supera la chemio
L’immunoterapia con durvalumab da solo o in combinazione con tremelimumab non ha migliorato la sopravvivenza globale (OS) rispetto alla chemioterapia standard in pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo recidivato o metastatico, in progressione dopo la chemioterapia a base di platino. E’ quanto emerge dai dati preliminari dello studio di fase 3 EAGLE.
leggi l'articolo »

Carcinoma mammario HER2-positivo, trastuzumab emtansine riduce del 50% il rischio di recidiva
Lo studio di fase 3 KATHERINE ha centrato il suo endpoint primario, dimostrando che trastuzumab emtansine (T-DM1), usato come agente singolo, riduce in modo significativo (riduzione del 50%; HR 0,50; IC al 95% 0,39-0,64; P < 0,0001) il rischio di recidiva o morte (sopravvivenza libera da malattia invasiva o iDFS, invasive disease-free survival) rispetto a trastuzumab
leggi l'articolo »

Beta talassemia, meno trasfusioni con luspatercept, capostipite degli agenti di maturazione eritroide
Al congresso americano di ematologia (ASH) sono stati annunciati i risultati di uno studio pivotal di fase 3, lo studio BELIEVE, condotto per la valutazione della sicurezza ed efficacia di luspatercept nel trattamento dei pazienti adulti affetti da anemia associata alla beta talassemia che necessitano di trasfusioni periodiche di eritrociti.
leggi l'articolo »

Anemia falciforme, conferme dalla terapia genica con LentiGlobin. #ASH2018
In occasione del 60° Congresso annuale dell’American Society of Hematology, sono stati annunciati nuovi dati relativi ai pazienti del Gruppo C del suo studio di Fase 1/2 HGB-206, attualmente in corso, sulla terapia genica sperimentale dell’azienda con LentiGlobin per il trattamento dei pazienti affetti da anemia falciforme (AF).
leggi l'articolo »

Tumore al seno, tamoxifene efficace anche a basse dosi e con effetti collaterali ridotti. Studio italiano presentato al SABCS
Porterà un cambiamento significativo nella vita di migliaia di donne operate di tumore al seno in stadio iniziale: è l'approccio a basse dosi di tamoxifene, studiato da un gruppo di ricercatori italiani distribuiti lungo tutta la penisola e guidati da Andrea De Censi, direttore della S.C. Oncologia medica dell'E.O. Ospedali Galliera di Genova. I risultati sono presentati al San Antonio Breast Cancer Symposium in Texas, il più importante congresso internazionale sul carcinoma alla mammella.
leggi l'articolo »

Beta talassemia trasfusione dipendente, positivi i nuovi dati della terapia genica a base di LentiGlobin. #ASH2018
In occasione del 60° congresso annuale dell’American Society of Hematology (ASH) sono stati presentati nuovi dati derivanti dagli studi clinici di Fase 3 Northstar-2 (HGB-207) e Northstar-3 (HGB-212) condotti con la terapia genica sperimentale a base di LentiGlobin nel trattamento di pazienti con beta talassemia trasfusione-dipendente (TDT).
leggi l'articolo »

Leucemia mieloide acuta, quizartinib aumenta la sopravvivenza complessiva nei pazienti con malattia recidivante/refrattaria e mutazione FLT3-ITD
Al 60° Meeting annuale della Società americana di Ematologia (Ash) di San Diego sono state presentate le analisi finali sullo studio Quantum R, che ha valutato il quizartinib in monoterapia. Rispetto alla chemioterapia di salvataggio, il farmaco aumenta la sopravvivenza complessiva fino a 6 mesi dei pazienti affetti da leucemia mieloide acuta refrattaria o recidivante con mutazioni di FLT3-ITD.
leggi l'articolo »

Mieloma multiplo: dall'ASH dati promettenti per le CAR-T cell di Janssen
Risposta globale dell'88%, risposta completa del 74% dei pazienti. Sono i due dati ‘chiave' della terapia CAR-T di Janssen nei pazienti con mieloma multiplo refrattario/recidivato (R/R), che emergono dallo studio Legend-2 presentato ieri all'ASH 2018, il congresso americano di ematologia e il più importante al mondo in questo settore delle medicina.
leggi l'articolo »

Leucemia linfatica cronica, promettente la combinazione ibrutinib-CAR T-cells anti-CD19. #ASH2018
Il trattamento concomitante con l’inibitore della tirosin chinasi di Bruton (BTK) ibrutinib e le CAR T-cells anti-CD19 JCAR014 è risultato ben tollerato in pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata o refrattaria, secondo i risultati retrospettivi di uno studio di fase 1/2 appena presentato al congresso annuale dell'American Society of Hematology (ASH).
leggi l'articolo »

Linfoma diffuso a grandi cellule B, più del 50% dei pazienti trattati con le CAR T-cells axi-cel ancora vivo dopo 2 anni. #ASH2018
Le CAR-T cells somministrate ai pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato o refrattario sopravvivono e continuano a funzionare anche a distanza di tempo dall'infusione. La prova arriva, tra gli altri, dai nuovi risultati aggiornati dello studio multicentrico di fase 1/2/ ZUMA-1, appena presentati al congresso annuale della American Society of Hematology (ASH) e pubblicati in contemporanea su The Lancet Oncology.
leggi l'articolo »

ARTHRITIS

Malattia psoriasica senza artrite, ustekinumab sembra arrestarne la progressione ad artrite psoriasica
Il trattamento con ustekinumab, inibitore di IL-12/23, effettuato in pazienti con entesite subclinica e psoriasi (due manifestazioni di malattia psoriasica) ma senza artrite, sarebbe in grado di far regredire l'entesite entro 12 settimane dall'inizio del trattamento, mantenendo il beneficio almeno fino ad un anno. Queste le conclusioni principali di un piccolo studio pubblicato su Arthritis & Rheumatology che sembrano suggerire che l'impiego di questo farmaco potrebbe aiutare a prevenire la progressione di malattia ad artrite psoriasica (PsA).
leggi l'articolo »

Artrite reumatoide, l'aggiunta di metotressato agli anti-TNF ne migliora biodisponibilità ed efficacia nel tempo
Il trattamento con metotressato (MTX) in concomitanza con quello a base di farmaci anti-TNF è in grado di mantenere nel tempo i livelli sierici dei farmaci biologici con i quali sono trattati pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). Lo dimostrano i risultati di uno studio pubblicato su Clinical Rheumatology, nel corso del quale i ricercatori hanno passato in rassegna i dati iniziali e quelli relativi ad un anno dello studio di coorte RA-Paz allo scopo di misurare i seguenti outcome: 1) l'effetto dell'impiego concomitante di DMARDcs sui livelli sierici di adalimumab o infliximab nel corso di un anno; 2= l'associazione tra l'impiego e il tipo di DMARDcs utilizzato, inclusa la risposta clinica raggiunta dopo il primo anno di trattamento con un farmaco anti-TNF; 3) l'effetto dose-dipendente di MTX sui due outcome sopra indicati.
leggi l'articolo »

Terapia sostituzione estrogenica migliora la densità ossea in atlete con oligo-amenorrea
La densità minerale ossea migliora dopo sostituzione estrogenica in atlete con oligo-amenorrea, stando ai risultati di un trial clinico randomizzato, recentemente pubblicato su British Journal of Sports Medicine.
leggi l'articolo »

Spondilite anchilosante, la risposta ad IL-17A è indipendente dai livelli di proteina reattiva C
I pazienti con spondilite anchilosante (AS) rispondono in modo favorevole al trattamento con secukinumab indipendentemente dalla presenza di livelli elevati di proteina reattiva C iniziali. Queste le conclusioni di un'analisi post-hoc di 2 trial clinici registrativi di fase 3 sull'impiego del farmaco, pubblicata recentemente sulla rivista RMD Open: Rheumatic & Musculoskeletal Diseases.
leggi l'articolo »

Fratture da fragilità, un'emergenza sanitaria da affrontare con tempestività e mediante percorsi clinici, terapeutici e assistenziali condivisi
Le fratture da fragilità rappresentano una vera e propria emergenza per il nostro Paese: in Italia, solo nel 2017, si sono verificati circa 600.000 casi che hanno richiesto ospedalizzazione, ma si tratta di un numero altamente sottostimato. Ritardo nelle diagnosi, mancanza di accesso alle terapie mirate e di continuità assistenziale sono i punti deboli dell'attuale percorso di presa in carico del paziente prima e dopo la frattura. La priorità per il futuro è la realizzazione di linee guida nazionali per i medici coinvolti nella gestione della fragilità ossea e delle fratture, e la creazione di Unità dipartimentali sul modello europeo per un approccio multidisciplinare.
leggi l'articolo »

PNEUMO

Declino rapido della funzione polmonare e rischio CV: esiste un legame?
Stando ai risultati di uno studio pubblicato su JACC, un deterioramento rapido della funzione polmonare sembrerebbe essere associato a una maggiore incidenza di malattia CV, in particolare scompenso cardiaco, indipendentemente dalla presenza di altri fattori di rischio noti, come il fumo. Lo studio ARIC, ha dimostrato, in pratica, che, in presenza di un declino rapido della FEV1, bisognerebbe porre diagnosi differenziale di scompenso cardiaco occulto, in quanto i dati da esso estrapolati mostrano che quelli che vanno incontro a variazioni rapide di alcuni parametri all’esame spirometrico sono maggiormente suscettibili di ricevere diagnosi di scompenso ad un anno.
leggi l'articolo »

TBC, sì alla somministrazione precoce vaccino in neonati pre-termine e/o sottopeso
Stando ai risultati di una ricerca sistematica della letteratura scientifica con annessa metanalisi, pubblicata su Jama Pediatrics, non esistono motivi di ostacolo alla somministrazione del vaccino antitubercolare BCG (bacillus Calmette-Guerin) in neonati pre-termine e/o sottopeso. Tale risultato assume particolare importanza alla luce della prassi comune di ritardare la vaccinazione in questione, nonostante si sappia che un'immunoprofilassi più tempestiva si associa a migliore copertura vaccinale e a benefici non specifici, in termini di sopravvivenza.
leggi l'articolo »

Obesità e asma pediatrico, legame accertato
L’obesità rappresenta il principale fattore di rischio prevenibile per l’asma pediatrico: lo sostengono i risultati di uno studio recentemente pubblicato su Pediatrics che confermano il legame esistente già documentato nell’adulto.
leggi l'articolo »

Al via “Un respiro di salute”, campagna educazionale sull'aerosolterapia
L'iniziativa ha l'obiettivo di informare la popolazione sul ruolo dell'aerosolterapia nella cura delle patologie dell'apparato respiratorio di bambini, adulti e anziani Materiali informativi saranno disponibili negli studi medici, nelle farmacie e sul sito www.federasmaeallergie.org
leggi l'articolo »

BUSINESS

Fusione Takeda - Shire, affare fatto. Anche gli azionisti di Takeda danno il via libera
Nel corso di una assemblea pubblica straordinaria tenutasi a Osaka, nel Giappone occidentale, oltre il 90 per cento degli azionisti di Takeda Pharmaceutical ha approvato l'acquisizione da 59 miliardi di dollari di Shire. Takeda entrerà così nella top ten delle case farmaceutiche più importanti al mondo e sarà il leader mondiale nelle malattie rare.
leggi l'articolo »

GlaxoSmithKline si rafforza in oncologia e compra Tesaro. Affare da $ 5,1 miliardi
GlaxoSmithKline torna a occuparsi di oncologia e ha formalizzato l'acquisizione della biotech americana Tesaro per $ 5,1 miliardi in contanti. Con questo accordo la multinazionale britannica fa suo il niraparib, un PARP-inibitore approvato per il tumore ovarico con e senza mutazione BRCA e già in commercio, insieme ad altri farmaci in pipeline.
leggi l'articolo »

Janssen ottiene i diritti sull'antitumorale cusatuzumab (anti CD-70). Accordo da $1,6 miliardi potenziali
L'unità farmaceutica Janssen di Johnson & Johnson ha stipulato un accordo del valore potenziale di 1,6 miliardi di dollari per sviluppare e commercializzare l'immunoterapico cusatuzumab sviluppato della biotech statunitense Argenx per il trattamento di numerosi tumori, tra cui quelli ematologici. Janssen effettuerà un pagamento anticipato di $ 300 milioni e Argenx potrà ricevere fino a ulteriori $ 1,3 miliardi legati a traguardi di sviluppo, normativi e di vendita.
leggi l'articolo »

Zcube assegna i premi di Open Accelerator 2018, 5 startup che stanno progettando le soluzioni di domani
Una sfera per ridurre il tremore essenziale delle mani e permettere ai pazienti di svolgere in tranquillità le attività quotidiane; scarpe con un dispositivo integrato che monitora l'andamento motorio dei pazienti affetti dal morbo di Parkinson e fornisce al medico specialista la possibilità di aggiustare la terapia ed evitare dannose cadute; uno stetoscopio digitale collegato allo smartphone che rileva i suoni dei polmoni e prevede le esacerbazioni; un test del sangue per la diagnosi precoce della Sclerosi Multipla. Sono questi i vincitori della terza edizione di Open Accelerator che hanno ricevuto un investimento seed, la possibilità di avviare una partnership strategica con Zambon e servizi consulenziali e legali per facilitare il loro ingresso sul mercato.
leggi l'articolo »

VARIE

Pensa a cuore e ossa, hanno molto in comune. #ProtectUrLife fa tappa al CosmoSenior 2018 di Rimini
Hai a cuore le tue ossa? Quanto è fragile il tuo cuore? Sono 480 gli screening gratuiti effettuati nell'area “Villaggio #ProtectUrLife” al CosmoSenior di Rimini per la prevenzione dell'osteoporosi e delle patologie cardiovascolari. Medici qualificati erano a disposizione di tutti coloro che volevano ricevere maggiori informazioni sulla salute di ossa e cuore e che avevano piacere di sottoporsi aa una serie di esami preliminari per stabilire il loro stato di salute, con particolare riferimento a questi organi e apparati.
leggi l'articolo »

Il 18 e 19 dicembre al via il primo Forum Italiano sulla Nutrizione Clinica
Nutrendo- Definire il presente per disegnare il futuro, il primo Forum nazionale sulla Nutrizione Clinica sarà un evento di alto profilo scientifico, il cui format innovativo consentirà di aggregare, in una cornice condivisa, esperienze e punti di vista diversi attraverso incontri, dibattiti e workshop.
leggi l'articolo »

Chimera, il batterio killer va monitorato a livello nazionale
Il Mycobacterium chimaera continua a destare preoccupazione. Il caso è scoppiato a fine novembre, quando 16 persone hanno contratto l’infezione (di cui 14 in Veneto) e sei sono decedute, tra il Veneto e l'Emilia Romagna. La sua diffusione è legata all’utilizzo di un determinato macchinario, utilizzato a livello mondiale, non solo in Italia, tanto che casi simili si sono verificati anche all’estero. Di questo tema la SIMIT ha inteso dedicare la sessione di apertura del suo XVII Congresso Nazionale in corso a Torino. Il tema delle infezioni nosocomiali e delle correlate resistenze batteriche costituisce uno dei totem del Piano Nazionale Simit, messo a punto dal Presidente Prof. Massimo Galli, che contiene anche il trattamento dei pazienti HIV-AIDS, l’eliminazione dell’epatite C grazie ai nuovi farmaci a partire da sole 8 settimane, il piano vaccini e la gestione delle malattie vettoriali frutto della globalizzazione.
leggi l'articolo »

Emofilia in a Day, social movie di un giorno normale con la malattia. Testimone d'eccezione Casa Surace
Raccontare una giornata normale di chi vive in compagnia dell'emofilia. Frammenti di vita condivisi da pazienti, amici, familiari, medici per riuscire. E' questo il tema di ‘Emofilia in a Day', primo social movie su questa malattia rara che in Italia colpisce circa 6mila persone.
leggi l'articolo »

Cancro: oggi il 50% dei malati guarisce. Il modello oncologico italiano primo in Europa
“Gli italiani vivi dopo una diagnosi di tumore sono circa 3 milioni e mezzo, pari al 5% della popolazione. Di questi, il 30% è guarito mentre un altro 20% convive con la malattia per un periodo sempre più lungo. Pertanto, è crescente il numero di persone che sopravvivono con pensioni di invalidità e inabilità con gravissime conseguenze sul piano della sostenibilità previdenziale e della produttività”. Lo ha dichiarato il Prof. Francesco De Lorenzo in occasione di un convegno incentrato sui bisogni dei pazienti con patologia oncologica svoltosi in al Senato, Sala degli Atti Parlamentari, Biblioteca G. Spadolini. L'evento è stato organizzato da MA Provider con il contributo non condizionato di Mylan.
leggi l'articolo »

Premio Merck in neurologia, vincono l'interfaccia virtuale Ramsai e l'ausilio tecnologico h-ADDrESS
La tedesca Merck ha annunciato oggi i vincitori della III edizione del Premio Merck in Neurologia, patrocinato, anche quest'anno, dalla Società Italiana di Neurologia (SIN). La Commissione ha deciso di assegnare i due premi, ciascuno del valore di € 40.000, al progetto RAMSAI (Remote assistant for Multipla Sclerosis Associated Issues) proposto dalla Dott.ssa Gloria Dalla Costa, del Dipartimento di Neurologia dell'Ospedale San Raffaele di Milano e al progetto h-ADDrESS (Hybrid BCI to Access Digital DEviceS for people with multiple Sclerosis) ideato dalla Dott.ssa Donatella Mattia dell'Irccs Fondazione Santa Lucia di Roma.
leggi l'articolo »

Emergenza carenza di farmaci, focus al congresso Sifo
Farmaci che improvvisamente spariscono, da un giorno all'altro, costringendo i farmacisti ospedalieri a cercare un approvvigionamento alternativo, in Italia o all'estero, per garantire la continuità di terapia ai pazienti. Del tema, quanto mai attuale e uno dei più complessi nodi su cui si sta interrogando la comunità scientifica e internazionale, si è parlato al 39° Congresso SIFO, la Società dei farmacisti ospedalieri e dei servizi farmaceutici delle aziende sanitarie che si è chiuso ieri a Napoli.
leggi l'articolo »



PharmaStar Registrazione al Tribunale di Milano n° 516 del 6 settembre 2007 Direttore Responsabile: Danilo Magliano;
Copyright ©MedicalStar™ via San Gregorio, 12 20124 Milano tel. 02 29404825 info@pharmastar.it P.Iva: 09529020019
Senza autorizzazione è vietata la riproduzione anche parziale. Condizioni di utilizzo | Privacy