• Diabete, arriva semaglutide si somministra una volta a settimana e agisce su glicemia, cuore e reni

    Siamo a Milano per un evento rivolto alla stampa medica nel corso del quale è stato presentato semaglutide, un nuovo e innovativo farmaco antidiabetico che si somministra una sola volta alla settimana e che ha appena avuto il via libera per la rimborsabilità da parte del servizio sanitario nazionale.
    Ne parliamo con il prof. Agostino Consoli professore di Endocrinologia, Università degli Studi "G. D'Annunzio" Chieti–Pescara.

  • Diabete di tipo 2, come agisce semaglutide il nuovo GLP-1 a somministrazione settimanale?

    Qual è il meccanismo di azione di semaglutide, il nuovo farmaco antidiabetico presentato in anteprima alla stampa medica nel corso di un evento che si è svolto a Milano? Cosa ne rende possibile l’unica somministrazione settimanale? Lo abbiamo chiesto al Prof. Angelo Avogaro, Professore di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Università degli Studi di Padova.

  • Diabete di tipo 2, effetto di semaglutide sulla qualità di vita dei pazienti

    E’ da pochi giorni disponibile nel nostro Paese un nuovo trattamento per la terapia del diabete di tipo 2. Prende il nome di semaglutide, un farmaco che appartiene alla classe dei GLP-1 agonisti e che si somministra una sola volta la settimana. Ha appena avuto il via libera per la sua rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale.
    Ne parliamo con il dottor Carlo Giorda, Direttore struttura complessa di diabetologia ASL Torino 5, per capire come un farmaco innovativo può migliorare la qualità di vita del paziente con diabete.

  • Reumatologia “Da zero a cento”: al Gaetano Pini di Milano la continuità di cura è assicurata

    Ha preso il via a Milano il primo progetto nazionale che assicura la continuità di cura dei malati reumatici dalla più tenera infanzia fino all'età più avanzata assistiti all'interno del presidio Ospedaliero Gaetano Pini di Milano.“ Si chiama “Da zero a cento” e ce lo siamo fatti spiegare dal Prof. Rolando Cimaz, Responsabile Unità Operativa Complessa di Reumatologia Pediatrica, ASST Gaetano Pini-CTO di Milano.

  • Al Gaetano Pini di Milano la reumatologia si cura da zero a 100 anni

    Presentato a Milano il progetto "La reumatologia "Da zero a cento" che ha come obiettivo quello di prendere in carico i pazienti affetti da malattie reumatologiche seguendoli con continuità clinica nella gestione e nell'accudimento del paziente dall'anno zero, appunto, fino all'età avanzata (come cento anni), nella stessa struttura ad alta specializzazione. Il progetto è organizzato dalle due unità operative di reumatologia (clinica e dell'età evolutiva) dell'ASST Gaetano Pini-CTO e dell'Università di Milano.
    Ne abbiamo parlato con il Prof. Roberto Caporali, Responsabile Unità Operativa Complessa di Reumatologia Clinica, ASST Gaetano Pini-CTO di Milano e professore ordinario di reumatologia all’Università degli Studi di Milano.

  • I bambini con malattie reumatiche al Gaetano Pini presi in carico da zero a 100 anni

    Per i pazienti con malattie reumatiche, la transizione, ovvero il passaggio dall'età pediatrica a alla maggiore età ha un impatto psicologico pesante sui ragazzi e sulle famiglie. Al Gaetano Pini di Milano tutto sarà più facile visto che pediatri e medici dell'adulto lavorano fianco a fianco per il bene dei pazienti di tutte le età.
    Ha preso il via il progetto da zero a 100 che ci siamo fatti spiegare dalla Dr.ssa Valeria Gerloni, Presidente ARG (Associazione Artrite Reumatoide Giovanile)

  • Reumatologia, ALOMAR a fianco dei medici del Gaetano Pini per il successo di da zero a cento

    Avere un riferimento unico e una continuità nel tempo è un vantaggio enorme. E’ per questo motivo che è nato da zero a 100 un progetto che si svolge all’interno del Gaetano Pini di Milano per assicurare la continuità di cura dei malati reumatici. ALOMAR, Associazione Lombarda dei Malati Reumatici, affianca il progetto sul campo, con informazione, aiuto e supporto a tutte le persone affette da malattie reumatiche, da zero a 100 anni. Ne abbiamo parlato con Silvia Ostuzzi, Responsabile Progetti di ALOMAR.

  • Artrite reumatoide, con le Reti si facilitano diagnosi e percorsi di cura. Progetto MOMAr

    Istituire un modello di gestione condiviso per tutti i pazienti con artrite reumatoide assistiti in Regione Lombardia con l'obiettivo di favorire la diagnosi precoce della malattia e una medicina di precisione nel ricorso alle terapie. È quanto emerge dal convegno regionale "MOMAr Lombardia - Modelli Operativi nel Management dell'Artrite reumatoide", che si è tenuto a Milano il 21 novembre.
    Un accento i particolare è stato posto sul tema della creazione di reti reumatologiche, in grado di favorire la diagnosi precoce e una migliore assistenza.
    Ne parliamo col il prof. Luigi Sinigaglia, Direttore Dipartimento di Reumatologia e Scienze, Gaetano Pini-CTO, Milano e Presidente della Società Italia di Reumatologia.

  • Verso una medicina di precisione anche per l'artrite reumatoide. Progetto MOMAr

    Iniziato nel 2018, il progetto MOMAr è nato dall'esigenza diffusa nel territorio di creare reti reumatologiche che portino a una condivisione dei meccanismi di gestione dei pazienti con artrite reumatoide.
    Uno degli obiettivi più importante del progetto è di favore una medicina a di precisione dei pazienti con artrite reumatoide. Alcune caratteristiche, come l'obesità, elevati valori degli anticorpi APCA e rischio cardiovascolare devono indirizzare le scelte terapeutiche. Ne parliamo a Milano con il Prof. Carlomaurizio Montecucco, direttore della SC di Reumatologia, Policlinico San Matteo di Pavia in occasione della presentazione dei risultati finali del progetto.

  • Reumatologia, cosa ne pensano i pazienti delle Reti e della medicina di precisione?

    Iniziato nel 2018, il progetto MOMAr (Modelli Operativi nel Management dell'Artrite reumatoide), ha prodotto un documento di consenso che permette a un paziente all'interno di una data realtà regionale di avere un percorso di diagnosi e di cura standardizzato ai livelli più attuali dell'evidenza clinica
    Ne abbiamo parlato con Maria Grazia Pisu, Presidente di ALOMAR, che abbiamo incontrato a Milano in occasione della presentazione dei risultati finali del progetto.

  • Crohn e colite ulcerosa, presente e futuro di IG iBD dalla voce dei due segretari

    Le attività di IG-IBD a favore dei malati di Crohn e di colite ulcerosa sono tante e spaziano da quelle di ricerca alle attività formative rivolte ai medici che curano queste patologie a quelle di informazione rivolte al grande pubblico.
    Ce le siamo fatti raccontare dal Prof Alessandro Armuzzi e dal Dott Marco Daperno, rispettivamente segretario uscente e segretario appena entrato in carica di questa importane società scientifica. Ascoltateli, sono bravi, pieni di iniziativa e anche molto comunicativi.

  • Rettocolite ulcerosa acuta severa, quando e come intervenire chirurgicamente?

    La rettocolite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica dell’intestino che colpisce il colon e il retto, con risparmio dei restanti tratti intestinali. Nelle forme acute severe occorre ricorrere alla ospedalizzazione del paziente e laddove i farmaci non bastano a tenerla a bada occorre ricorrere alla chirurgia.
    Che tipo di intervento viene fatto e quali sono le sue specifiche lo abbiamo chiesto al Dott. Gaspare Solina, Dirigente Medico di chirurgia generale, Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia Cervello.

  • Quali sono le novità in arrivo per la cura del Crohn e della colite ulcerosa?

    Quali sono i farmaci in sviluppo per le malattie infiammatorie croniche intestinali? Quali sono i principali target farmacologici? Lo abbiamo chiesto Dott Marco Daperno segretario di IG-IBD che abbiamo incontrato a Riccione al congresso nazionale di questa società scientifica.

  • Malattie infiammatorie intestinali e patient reported outcome, il paziente giudica la sua malattia

    I Patient-Reported Outcomes (PROs), la cui traduzione, non strettamente letterale, è di "esiti/risultati riportati dal paziente", sono indicazioni circa il proprio stato di salute provenienti direttamente dai pazienti senza l'intermediazione o l'interpretazione dei professionisti della salute o di altri soggetti.
    I PROs possono riguardare sintomi, segnali, stato funzionale, percezioni, o altri aspetti della terapia come la praticità e la tollerabilità. Si incominciano a utilizzare anche per la valutazione delle malattie infiammatorie coniche dell’intestino e ne abbiamo parlato con Salvo Leone, direttore generale Amici Onlus.

  • Quali sono le caratteristiche cliniche dei pazienti con colite ulcerosa che vivono in Sardegna?

    Presentati a Riccione nel corso del congresso annuale di IG IBD, la società scientifica che si occupa dei pazienti con Crohn e colite ulcerosa, i dati di uno studio epidemiologico condotto nella regione Sardegna che ha valutato le principali caratteristiche cliniche dei pazienti adulti con colite ulcerosa.
    Ne abbiamo parlato con il Dr. Giammarco Mocci, Gastroenterologo-Ospedale Brotzu Cagliari che ha coordinato lo studio che ha coinvolto 7 centri.

Diabete, arriva semaglutide si somministra una volta a settimana e agisce su glicemia, cuore e reni prof. Agostino Consoli
Diabete di tipo 2, come agisce semaglutide il nuovo GLP-1 a somministrazione settimanale? Prof. Angelo Avogaro
Diabete di tipo 2, effetto di semaglutide sulla qualità di vita dei pazienti Dott. Carlo Giorda
Reumatologia “Da zero a cento”: al Gaetano Pini di Milano la continuità di cura è assicurata Prof. Rolando Cimaz
Al Gaetano Pini di Milano la reumatologia si cura da zero a 100 anni Prof. Roberto Caporali
I bambini con malattie reumatiche al Gaetano Pini presi in carico da zero a 100 anni Dr.ssa Valeria Gerloni
Reumatologia, ALOMAR a fianco dei medici del Gaetano Pini per il successo di da zero a cento Silvia Ostuzzi
Artrite reumatoide, con le Reti si facilitano diagnosi e percorsi di cura. Progetto MOMAr Prof. Luigi Sinigaglia
Verso una medicina di precisione anche per l'artrite reumatoide. Progetto MOMAr Prof. Carlomaurizio Montecucco
Reumatologia, cosa ne pensano i pazienti delle Reti e della medicina di precisione? Maria Grazia Pisu
Crohn e colite ulcerosa, presente e futuro di IG iBD dalla voce dei due segretari Prof Alessandro Armuzzi
Rettocolite ulcerosa acuta severa, quando e come intervenire chirurgicamente? Dott. Gaspare Solina
Quali sono le novità in arrivo per la cura del Crohn e della colite ulcerosa? Dott Marco Daperno
Malattie infiammatorie intestinali e patient reported outcome, il paziente giudica la sua malattia Salvo Leone
Quali sono le caratteristiche cliniche dei pazienti con colite ulcerosa che vivono in Sardegna? Dr. Giammarco Mocci
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!