La degenerazione maculare senile si può curare con le iniezioni intravitreali di farmaci anti VEGF

La cura della maculopatia essudativa è radicalmente cambiata dopo l'arrivo dei farmaci anti-VEGF che inibiscono la formazione di nuovi vasi sanguigni. Essi permettono di arrestare la progressione della malattia e di migliorare la vista. Si iniettano all'interno dell'occhio e bloccano la crescita nei vasi sanguigni neoformati caratteristici della maculopatia essudativa.
L'iniezione si effettua ambulatoriamente in pochi minuti, ma per la necessaria sterilità è necessario praticarla in sala operatoria. Sono necessarie più iniezioni intervallate di 1-3 mesi fino alla stabilizzazione della qualità visiva.
Ne parliamo con il Dottor Matteo Piovella, Presidente della Società Oftalmologica Italiana.

06-11-2019
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!