La degenerazione maculare senile si può curare con le iniezioni intravitreali di farmaci anti VEGF

La cura della maculopatia essudativa è radicalmente cambiata dopo l'arrivo dei farmaci anti-VEGF che inibiscono la formazione di nuovi vasi sanguigni. Essi permettono di arrestare la progressione della malattia e di migliorare la vista. Si iniettano all'interno dell'occhio e bloccano la crescita nei vasi sanguigni neoformati caratteristici della maculopatia essudativa.
L'iniezione si effettua ambulatoriamente in pochi minuti, ma per la necessaria sterilità è necessario praticarla in sala operatoria. Sono necessarie più iniezioni intervallate di 1-3 mesi fino alla stabilizzazione della qualità visiva.
Ne parliamo con il Dottor Matteo Piovella, Presidente della Società Oftalmologica Italiana.


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!