Assogenerici cambia nome e diventa Egualia. Non cambia l'impegno per la sostenibilità della cure

L'associazione dei produttori di farmaci equivalenti e biosimilari cambia nome: da Assogenerici diventa Egualia, ma l'obiettivo rimane invariato: valorizzare l'equità d'accesso a beni essenziali come i farmaci. Le ragioni del cambiamento sono due, la prima riguarda la crescita dell'associazione, che ha incluso altre aree di competenza come quella dei biosimilari e delle "value added medicines", la seconda ragione è quella di dare un'impronta ancora più evocativa della propria missione, ovvero fornire farmaci a tutti in modo "eguale". L'associazione ha aderito a progetti atti a favorire l'approvvigionamento di farmaci in momenti particolari e di crisi come quello che stiamo vivendo. In campo ci sono progetti d'investimento in ottica di innovazione green e sostenibile per oltre 250 milioni, in vista del Recovery Fund e (se sarà utilizzato) del Mes.

Ce ne parla in questa intervista Enrique Häusermann, Presidente di Egualia.

23-10-2020
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!