Le sigarette con tabacco riscaldato sono meno nocive? Il punto di vista dell'azienda produttrice

Le sigarette a tabacco riscaldato o sigarette che non bruciano sono dispositivi elettronici che, diversamente dalle cosiddette e-cig (le sigarette elettroniche), contengono foglie di tabacco.
Inserita in un apposito bruciatore elettrico, la sigaretta viene scaldata ad alta temperatura (circa 350 °C decisamente inferiore rispetto ai 900 °C della sigaretta classica) ma non brucia direttamente. Si tratta di prodotti sviluppati dalle industrie del tabacco e con diversi nomi commerciali.
Ne abbiamo parlato con Marco Hannappel, amministratore delegato, Philip Morris Italia per conoscere il punto di vista dell'azienda sulla presunta minore nocività di questi prodotti.


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!