Cancro del polmone non a piccole cellule, ok UE ad atezolizumab in prima linea in alcuni pazienti

C'è una novità molto importante per i pazienti affetti da un tumore del polmone avanzato. La Commissione europea, infatti, ha appena dato il suo via libera a una nuova indicazione del farmaco immunoterapico atezolizumab, un inibitore del checkpoint immunitario PD-L1, che ora è indicato anche per il trattamento di prima linea di uno specifico gruppo di pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule.
In questa intervista, un esperto che conosce bene il farmaco, il professor Filippo De Marinis, Direttore dell'Unità di Oncologia Toracica dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano (IEO), spiega in dettaglio in che cosa consiste questa novità e quali sono le sue potenziali implicazioni per la clinica.

05-05-2021
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!