Attenzione alla iperkaliemia nei pazienti cardiorenali in terapia con ACE-inibitori e sartani

Nei pazienti affetti da scompenso cardiaco o da insufficienza renale cronica trattati con inibitori del sistema renina-angiotensina-aldosterone, cioè ACE-inibitori e sartani, l'iperkaliemia (l'aumento dei livelli di potassio sierico oltre il range standard) si associa a un rischio maggiore di avere un evento cardiovascolare o di decesso rispetto ai pazienti non iperkaliemici.
Tali rischi risultano superiori nei pazienti con iperkaliemia che non mostrano aderenza ottimale alla terapia con ACE-inibitori e sartani rispetto ai pazienti iperkaliemici aderenti alle stesse terapie.
Parliamo di questi temi con il Prof. Antonio Santoro, Direttore della Scuola di specializzazione in Nefrologia, Università degli studi di Bologna

18-02-2021
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!