Patologie aritmiche, esistono delle differenze di genere?

Dott.ssa Roberta Brambilla
U.O.S Elettrofisiologia, Dipartimento Cardiovascolare,
ASST Lecco