C'è un rischio di infezioni nei pazienti con Crohn e colite ulcerosa che assumono immunosoppressori?

I farmaci biotecnologici hanno rivoluzionato la cura delle malattie infiammatorie croniche dell'intestino. Tuttavia, essendo dei potenti immunosoppressori, espongono il paziente a una serie di possibili rischi, primo fra tutti quelle delle infezioni. Ne abbiamo parlato con il Prof. Sandro Ardizzone, Direttore dell'UOC di Gastroenterologia e Endoscopia, A.S.S.T. Fatebenefratelli Sacco, Professore Straordinario di Gastroenterologia presso il Dipartimento Universitario di Scienze Biochimiche e Cliniche dell'Università degli Studi di Milano.


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!