Fistole perianali complesse nel Crohn, i primi casi italiani trattati con cellule staminali

Le fistole perianali predicono un decorso disabilitante della malattia di Crohn con ricorso frequente alla proteoctomia con una stomia definitiva che ha un forte impatto negativo sulla qualità di vita del paziente. I trattamenti che fanno parte dell'attuale schema di terapia (antibiotici con drenaggio e setone e immunosoppresori; farmaci biologici con gli immunosoppressori o abbinati alla chirurgia riparativa) non riescono a mantenere la remissione per un lungo periodo.
Da poco, anche in Italia è disponibile una terapia locale composta da una sospensione di cellule staminali mesenchimali espanse allogeniche derivate dal tessuto adiposo, efficaci e sicure, con cui sono stati trattati i primi due pazienti italiani.
Ne abbiamo parlato con il prof. Gilberto Poggioli, Ordinario di Chirurgia Università degli Studi di Bologna-Direttore Chirurgia Apparato Digerente, Ospedale Sant'Orsola Malpighi-Bologna

06-02-2020
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!