Sindrome dell'intestino corto nei bambini, difficoltà e nuove opzioni terapeutiche

A oggi si stima che in Italia ci siano circa 800 pazienti affetti da sindrome dell'intestino corto, di cui 150 bambini, che avrebbero bisogno di una diagnosi tempestiva per agire nell'immediato per iniziare una nutrizione parenterale e diminuire le complicanze. Purtroppo, c'è scarsa informazione in merito sia da parte di pazienti, che di medici ed Istituzioni. Ci focalizziamo alle problematiche in ambito pediatrico e alle novità anche per questi piccoli pazienti con la prof.ssa Antonella Diamanti, Responsabile UOS Riabilitazione Nutrizionale Ospedale Bambino Gesù, Roma che abbiamo incontrato in seguito ad una Virtual Media Academy dedicata ai giornalisti e organizzata da Takeda.

08-04-2021
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!