• Innovazione e sostenibilità: ci può essere un punto di incontro?

    Nel mondo del farmaco, innovazione e sostenibilità sono temi di estrema attualità. Ma come conciliarli, tenuto conto che i farmaci innovativi sono spesso prodotti ad alto costo? Ne parliamo in quest’intervista realizzata a margine del convegno ‘Innovazione e sostenibilità’, tenutosi di recente a Roma, con il professor Giorgio Racagni.

  • Valutare il valore delle terapie avanzate, l'importanza dei big data

    La disponibilità di terapie avanzate, farmaci studiati su popolazioni di pazienti limitate e con effetti che dovrebbero essere a lungo o lunghissimo termine, ma di cui ancora non vi è certezza, pone al decisore di spesa sfide regolatorie non da poco. Ne parliamo in quest’intervista realizzata a margine del convegno ‘Innovazione e sostenibilità’, tenutosi di recente a Roma, con il professor Luca Pani, ex direttore generale dell’AIFA.

  • Come valutare il valore delle terapie avanzate: il punto di vista dell'impresa

    Sviluppare un nuovo farmaco che sia veramente innovativo è un’impresa difficile e spesso dietro un successo ci sono stati prima tanti fallimenti. Ciò ha naturalmente costi elevati, dai quali le aziende si aspettano un ritorno. Nel sistema attuale, tuttavia, le risorse non sono molte e bisogna quindi trovare un delicato equilibrio. Ne parliamo in quest’intervista con Valentino Confalone, General Manager di Gilead, per capire meglio il punto di vista delle aziende sui temi dell’innovazione e della sostenibilità, al centro di un convegno tenutosi di recente a Roma.

  • Accesso alle terapia innovative nel nostro Paese: a che punto siamo?

    Sapere che ci sono dei farmaci che potrebbero curare la malattia da cui si è affetti, ma non sono ancora disponibili, può generare grande frustrazione nei pazienti. Il tema dell’accesso ai farmaci è stato ampiamente dibattuto nel corso del convegno ‘Innovazione e sostenibilità’, tenutosi di recente a Roma, e noi ne parliamo in quest’intervista con Antonio Gaudioso di CittadinanzaAttiva, da sempre al fianco dei cittadini che lottano perché siano riconosciuti i loro diritti.

  • Le nuove frontiere del biotech: le terapie avanzate

    Il settore del biotech è in grande fermento anche nel nostro Paese e se certamente le sue dimensioni da noi non sono paragonabili a quanto avviene negli Stati Uniti, ci sono però realtà interessanti. Ne parliamo in quest’intervista con il dottor Riccardo Palmisano, presidente di Assobiotec, che abbiamo incontrato a Roma a un evento incentrato sui temi dell’innovazione e della sostenibilità.

  • Le terapie avanzate e le sfide che ci aspettano in Italia

    L’innovazione avanza galoppante e ne abbiamo ogni giorno una nuova conferma. La terapia genica e le terapie cellulari, fra cui le CAR T cells hanno conquistato le prime pagine dei giornali di tutto il mondo; questi prodotti promettono di curare patologie prima irraggiungibili, ma hanno costi molto elevati. Come conciliare innovazione e sostenibilità è stato il tema cardine dell’incontro che si è svolto di recente a Roma, organizzato da 3P SOLUTIONS. Ne parliamo in quest’intervista con Paola Lanati, amministratore unico della società

  • Gli hot topics del convegno su Innovazione e sostenibilità

    In quest’intervista, il professor Francesco Rossi fa il punto sui temi principali di cui si è parlato al convegno ‘Innovazione e sostenibilità’, organizzato dalla società 3P SOLUTION a Roma, e illustra i messaggi chiave che ne sono scaturiti.

  • Come si stabilisce l’innovatività di un farmaco? Ruolo dell’algoritmo di AIFA

    Nella valutazione del valore di un farmaco è fondamentale stabilirne il grado di innovatività e per poter fare valutazioni razionali e omogenee l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha messo a punto diversi strumenti che naturalmente devono essere continuamente aggiornati per stare al passo con il progredire della ricerca. Ne parliamo in quest’intervista con la dottoressa Amelia Filippelli, a margine del convegno INNOVAZIONE E SOSTENIBILITA’, tenutosi di recente a Roma a Palazzo Giustiniani.

  • Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular

    Nel corso del congresso dell'EULAR di Madrid, la prof.ssa Annamaria Iagnocco, Professore di reumatologia, Università degli studi di Torino, è stata nominata Presidente Eletto dell'EULAR.
    Di conseguenza nel 2021 assumerà la guida di questa importante associazione nella quale già ricopriva il ruolo di tesoriere.

  • Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini

    La Società Europea di Reumatologia (EULAR) conferisce ogni anno un premio alla carriera (Meritorious Service Award) a un reumatologo che si sia distinto per eccezionali meriti clinici e scientifici. Quest'anno il premio è stato assegnato al prof. Alberto Martini, Ordianrio di pediatria all'Università degli Studi di Genova, già direttore del Dipartimento di Pediatria e poi Direttore Scientifico dell'Istituto Gaslini fino a dicembre 2018.

  • Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali

    Intervista al Dott. Luigi Sinigaglia, Presidente Società Italiana di Reumatologia – SIR

  • Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare

    Un quarto dei pazienti con sclerosi sistemica sviluppa un significativo coinvolgimento polmonare entro tre anni dalla diagnosi, e quando i polmoni vengono colpiti può svilupparsi malattia polmonare interstiziale che è la principale causa di mortalità in chi è colpito da questa patologia.
    Non vi sono al momento farmaci approvati per questa specifica condizione. Il nintedanib è il primo farmaco che ha dimostrato di ridurre il l tasso annuo di declino della capacità vitale forzata in uno studio pubblicato sul NEJM.
    Ne abbiamo parlato con il Prof. Marco Matucci Cerinic, Ordinario di Reumatologia all'Università degli Studi di Firenze e Direttore S.C. di Reumatologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria “Careggi”.

  • Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine

    Intervista al Prof. Ennio Lubrano, Professore Associato di Reumatologia, Università degli Studi del Molise

  • Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine

    Intervista alla Prof.ssa Elisa Gremese, Professore Associato di Reumatologia, Fondazione Policlinico Universitario Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma

  • Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l’uso di certolizumab nelle donne in età fertile

    Intervista al Dott. Ennio Giulio Favalli, Reumatologo, ASST Centro Specialistico Ortopedico Traumatologico Gaetano Pini – CTO


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!