Sclerosi multipla, premio Merck a videogiochi per la riabilitazione e device intelligenti

Presentati i progetti vincitori della 1° Edizione del Premio Merck in Neurologia: exergames e wearable devices per migliorare la gestione clinica e la qualitą di vita dei pazienti con Sclerosi Multipla.
La premiazione č avvenuta durante l'evento "Innovazione tecnologica e salute: videogames e wearable devices per il paziente con Sclerosi Multipla", tenutosi oggi presso Palazzo Giureconsulti a Milano.
Ad aggiudicarsi il premio dell'Edizione 2016 due progetti innovativi presentati rispettivamente dall'Istituto Besta di Milano e dall'Universitą di Genova: guanti con sensori per la diagnosi del danno funzionale della mano e videogames per la riabilitazione.
Prof. Leandro Provinciali, Presidente della Societą Italiana di Neurologia e Presidente della Commissione giudicatrice del Premio.
Prof.ssa Maria Pia Sormani, Dipartimento di Scienze della Salute, Universitą degli Studi di Genova (DISSAL).
Dott. Paolo Confalonieri, Fondazione IRCCS Istituto Neurologico "Carlo Besta".
Dott. Eugenio Santoro, Responsabile del Laboratorio di Informatica Medica, Dipartimento di Epidemiologia dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche «Mario Negri» di Milano.