Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora la sopravvivenza nei pazienti ormono sensibili

In uomini con cancro alla prostata metastatico ormono sensibile l'utilizzo di enzalutamide insieme al trattamento antiandrogeno migliora la sopravvivenza rispetto a coloro che hanno ricevuto un altro inibitore non steroideo del recettore degli androgeni associato al trattamento standard.
E' quanto emerge da un'analisi intermedia dello studio internazionale randomizzato di fase III ENZAMET presentato al congresso dell'ASCO di Chicago.
Ci siamo fatti spiegare il razionale dello studio e i suoi risultati da un vero esperto di questo tipo di tumore, il Prof. Sergio Bracarda, Direttore UOC di Oncologia Medica, Azienda USL Toscana Sud-Est, Istituto Toscano Tumori, Ospedale San Donato, Arezzo


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!