Leucemia linfatica cronica, le ultime novità sulla terapia di prima linea dal congresso ASH 2019

Tra le novità più importanti presentate all'ultimo congresso dell'American Society of Hematology (ASH) riguardo alla terapia di prima linea per i pazienti con leucemia linfatica cronica vi sono i risultati degli studi ELEVATE-TN, sul nuovo inibitore di BTK acalabrutinib, dello studio CAPTIVATE, sulla combinazione ibrutinib-venetoclax e di uno studio in cui si è testata la tripletta acalabrutinib-venetoclax-obinutuzumab; inoltre, sono stati riportati dati aggiornati di trial importanti, quali lo studio E912 sulla doppietta ibruttinib-rituximab, e lo studio CLL14, sulla combinazione venetoclax-obinutuzumab. Ne parliamo in quest'intervista con il Professor Paolo Ghia, Ordinario di Oncologia Medica all'Università Vita-Salute San Raffaele e coordinatore del Programma Strategico sulla leucemia linfatica cronica dell'Ospedale San Raffaele di Milano. Lo abbiamo incontrato a Napoli, durante il convegno post-Orlando 2019, nel quale si è fatto il punto sulle novità sugli studi e i risultati più significativi presentati al meeting americano.

01-03-2020
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!