Linfoma mantellare, novità sul trattamento dal congresso ASH 2019

Tra le novità più interessanti presentate al 61° congresso dell'American Society of Hematology (ASH) sul trattamento del linfoma mantellare ci sono i risultati dello studio ZUMA-2 sulle cellule CAR T KTE-X19, di un trial in cui si è valutata la combinazione ibrutinib-rituximab come terapia di prima linea, di uno studio cinese in cui si è valutato un inibitore di BTK di ultima generazione, orelabrutinib, come terapia per pazienti ricaduti/refrattari, e un aggiornamento dello studio AIM, nel quale si è testata la combinazione ibrutinib più venetoclax. Ne parliamo in quest'intervista con la Dottoressa Chiara Rusconi, della SC di Ematologia e Trapianto di Midollo osseo della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. L'abbiamo incontrata a Napoli, al convegno post-Orlando 2019, nel quale i massimi esperti italiani di ematologia hanno proposto una sintesi dei risultati più importanti e significativi presentati al meeting americano.

01-03-2020
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!