Tumore dell'ovaio, cambio di marcia grazie agli inibitori di PARP

In quest'intervista, realizzata durante il convegno "Making a difference. Leave no patient behind", la Professoressa Nicoletta Colombo, Direttore Divisione di Ginecologia Oncologica, Istituto Europeo di Oncologia di Milano, spiega quali sono attualmente i numeri del carcinoma ovarico, sia in termini di incidenza sia di sopravvivenza, ma soprattutto qual è l'impatto che l'avvento degli inibitori di PARP ha avuto nell'algoritmo terapeutico e perché questi farmaci sono destinati a imporre un nuovo cambio di paradigma, alla luce degli studi presentati all' ultimo congresso europeo di oncologia (ESMO), nei quali sono stati utilizzati come terapia di mantenimento dopo la chemioterapia di prima linea a base di platino. Infine, l'esperta sottolinea l'importanza e il ruolo del test del BRCA, che va eseguito in tutte le pazienti già al momento della diagnosi.

15-01-2020
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!