Spondilite anchilosante, secukinumab blocca progressione radiologica per 4 anni

Per la prima volta nella storia dei farmaci biologici, quasi l'80 per cento dei pazienti con spondilite anchilosante trattati per 4 anni con il secukinumab non presenta progressione radiologica della colonna vertebrale. Lo dimostrano i dati dello studio MESURE-1 presentati al congresso americano di reumatologia, ACR 2017. Secukinumab Ŕ il primo inibitore dell'IL-17A interamente umano approvato per il trattamento della SA, dell'AP e della psoriasi. Ne parliamo con il prof. Carlo Salvarani, Direttore SC di reumatologia, arcispedale Santa Maria di Reggio Emilia, Professore presso UniversitÓ di Modena e Reggio Emilia.


Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!