Asma eosinofilo severo, con mepolizumab raggiunto l'equilibrio tra eosinofili "buoni" e "cattivi"

Siamo a Milano dove, nel corso di una conferenza stampa, è stato presentato uno studio dell'Ospedale Careggi di Firenze che ha approfondito la conoscenza sul ruolo delle diverse sottopopolazioni di eosinofili sulla severità clinica dell'asma grave eosinofilico e sulla possibilità di intervenire sugli squilibri con mepolizumab, un farmaco biologico di provata efficacia nel trattamento di questa condizione clinica.
Ne parliamo con la dottoressa Alessandra Vultaggio, primo autore dello studio e ricercatore presso il Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica, Università di Firenze

16-04-2024
Rimani aggiornato sui video di PharmaStar. Iscriviti ora al canale YouTube, basta un Click!