Nel corso del congresso annuale dell’ERS sono stati presentati nuovi risultati di uno studio, denominato IRIDIUM, che ha valutato l'impiego della terapia triplice indacaterolo, glicopirronio e mometasone furoato in formulazione fissa e somministrata mediante erogatore unico in pazienti con asma non controllato da duplice terapia a base di steroide inalatorio e beta 2 agonista a lunga durata d'azione. Quindi tre farmaci contro due.
Da questa analisi è emerso che il dosaggio elevato della triplice terapia è risultato in grado di ridurre in modo statisticamente significativo i tassi di riacutizzazione di asma.
Ne parliamo con la professoressa Paola Rogliani dell’Università Tor Vergata di Roma che ha studiato questo farmaco in maniera approfondita