42 news PER "alteplase"


NEWS

Sabato 30 Marzo 2019

Post hoc del trial WAKE-UP, trombolisi con alteplase efficace anche nei pazienti colpiti da ictus lacunare

Anche i pazienti colpiti da ictus con infarti lacunari (ictus lacunari) possono beneficiare della riperfusione farmacologica con alteplase, secondo i risultati di un'analisi post hoc dello studio WAKE-UP, pubblicati online su “JAMA Neurology”.

Domenica 17 Febbraio 2019

Ictus, meno emorragie cerebrali con riduzione intensiva della pressione. La disabilità però non migliora

Nei pazienti con ictus ischemico trattati con farmaci trombolitici (alteplase) , una rapida riduzione della pressione arteriosa, superiore gli obiettivi raccomandati, ha ridotto in modo sicuro il rischio di emorragia cerebrale, ma non ha migliorato i[...]

Domenica 10 Febbraio 2019

Emorragia intracerebrale, MISTIE III manca l'endpoint primario ma la procedura mininvasiva offre indicazioni incoraggianti

Una tecnica chirurgica minimamente invasiva guidata dall'imaging non riesce a influenzare gli esiti funzionali in pazienti con emorragia intracerebrale (ICH), secondo i dati del trial MISTIE III, pubblicati online su “Lancet”, ma gli esperti ritengon[...]

Domenica 27 Maggio 2018

Trombolisi con alteplase efficace nell'ictus ischemico acuto con sospetta insorgenza recente

Secondo i risultati dello studio WAKE-UP, presentati all'European Stroke Organization Conference e pubblicati sul “New England Journal of Medicine”, nei pazienti con ictus acuto con tempo di esordio sconosciuto, ma con risultati di risonanza magnetic[...]

Domenica 22 Ottobre 2017

Ictus, infusione di idarucizumab pre-trombolisi e clot retrieval. Primi casi dalla Nuova Zelanda

In una lettera pubblicata sul “Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry”, un gruppo di neurologi neozelandesi descrive la propria esperienza relativa a un intervento finora effettuato in rarissimi casi: il recupero del coagulo (clot retrieva[...]

Domenica 17 Settembre 2017

Ictus ischemico acuto, tenecteplase non è superiore ad alteplase. Verdetto dalla Norvegia

Sono stati pubblicati online su “Lancet Neurology” i risultati dello studio di fase 3 “NOR-TEST” – condotto in 13 centri norvegesi - sulla gestione dell'ictus ischemico acuto. Tenecteplase non è risultato superiore ad alteplase come trombolitico ma h[...]

Domenica 25 Giugno 2017

Ictus ischemico, tenecteplase superiore ad alteplase in caso di occlusione vasale completa

Nei pazienti colpiti da ictus ischemico, tenecteplase può offrire una maggiore efficacia di ricanalizzazione rispetto ad alteplase nei pazienti con occlusioni complete dei vasi all'angiografia CT basale. Lo rivelano i dati di una ‘short communication[...]

Mercoledi 24 Maggio 2017

Tenecteplase vs alteplase, similmente efficaci e sicuri nell'ictus ischemico acuto

Nell'ictus ischemico acuto una dose di tenecteplase, da 0,4 mg/kg, somministrata in un unico bolo ha la stessa efficacia e sicurezza dello standard di cura, alteplasi, somministrato per infusione. È quanto emerge dal più ampio studio di confronto fra[...]

Venerdi 10 Febbraio 2017

Pari outcomes funzionali con alteplase o salina nel trattamento dell'emorragia intraventricolare

Nei pazienti con emorragia intraventricolare e un drenaggio extraventricolare convenzionale, l'irrigazione con alteplase non migliora sostanzialmente gli outcomes funzionali a un cut-off di 3 della scala di Rankin modificata (mRS) rispetto a un'irrig[...]

Domenica 24 Luglio 2016

Trombolisi preospedaliera su veicolo speciale a Berlino: outcome non raggiunto ma passi avanti

Da qualche tempo a Berlino si stanno sperimentando unità mobili specializzate di trattamento, dotate di tomografia computerizzata (CT), attrezzate per ridurre i tempi di trombolisi per via endovenosa (ev) nell'ictus ischemico acuto e iniziare il trat[...]

Sabato 9 Aprile 2016

Trombolisi nell’ictus ischemico acuto: non è una controindicazione per ultraottantenni

I benefici ottenuti da pazienti molto anziani grazie a un trattamento trombolitico per via endovenosa (ev) nel trattamento dell’ictus ischemico acuto sono identici a quelli conseguiti in soggetti più giovani, senza alcun aumento di trasformazione emo[...]

Sabato 27 Febbraio 2016

Ictus da occlusione di grandi vasi: trombectomia endovascolare efficace per metanalisi di 5 trial

La trombectomia endovascolare apporta benefici alla maggior parte dei pazienti colpiti da ictus ischemico acuto causato da occlusione del circolo anteriore prossimale, indipendentemente dalle caratteristiche del paziente o dalla popolazione di appart[...]

Domenica 24 Gennaio 2016

Criteri di inclusione ed esclusione al trattamento con alteplase riveduti e ampliati dall’AHA/ASA

L'American Heart Association/American Stroke Association (AHA/ASA) hanno rilasciato un nuovo statement relativo ai criteri di inclusione ed esclusione per l’impiego per via endovenosa di alteplase (attivatore tissutale del plasminogeno [tPA]) nell'ic[...]

Domenica 22 Novembre 2015

Alteplase per ictus in soggetti scoagulati: più rischio di emorragie ma migliori outcome funzionali

Tra i pazienti colpiti da ictus ischemico acuto trattati con attivatore tissutale del plasminogeno (tPA o alteplase) per via endovenosa, quanti ricevono una terapia antiaggregante prima dell'ictus mostrano un rischio più elevato di emorragia intracra[...]

Domenica 15 Novembre 2015

Nonostante le linee guida trombolisi con alteplase effettuabile nei pazienti in terapia con NOAC

Con il crescente uso dei nuovi anticoagulanti orali (NOAC), la somministrazione endovenosa di attivatore tissutale del plasminogeno (IV-tPA) nei pazienti con ictus ischemico acuto (AIS) può essere un dilemma a causa del maggiore rischio di trasformaz[...]

Ictus ischemico: pari efficacia e sicurezza di alteplase a basse dosi nei pazienti ad alto rischio emorragico

Nei trattamento trombolitico in pazienti colpiti da ictus ischemico acuto, la strategia basata su alteplase a basse dosi (sempre più diffusa nei Paesi dell'Estremo Oriente) si è dimostrata paragonabile al trattamento con dose standard in termini di e[...]

Sabato 3 Ottobre 2015

Dal Giappone conferme positive di sicurezza per desmoteplase nella trombolisi tardiva post-ictale

Secondo uno studio svolto in Giappone e pubblicato su Stroke, la somministrazione di desmoteplase in pazienti con ictus ischemico acuto da 3 a 9 ore dopo l'insorgenza dei sintomi ha mostrato un profilo di sicurezza favorevole ed è risultato ben tolle[...]

Sabato 11 Luglio 2015

Ictus lieve, trombolisi con IV r-tPA: analisi post hoc conferma l’efficacia e giustifica nuovi trial

Evidenze da trial clinici randomizzati (RCT) sul rapporto rischio/beneficio della trombolisi nell’ictus lieve sono limitate. Questa analisi post hoc, volta a determinare l’efficacia dell’attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante intravenoso [...]

Sabato 9 Maggio 2015

Trombolisi tardiva post-ictale: desmoteplase sicuro, outcome funzionali migliorati in sottogruppi

Quando somministrato a pazienti che avevano avuto un ictus ischemico in presenza di stenosi o occlusioni di arterie cerebrali maggiori oltre 3 ore dall'insorgenza dei sintomi, desmoteplase non ha causato problemi di sicurezza ma non ha migliorato l’o[...]

Venerdi 17 Aprile 2015

Ictus ischemico, lesione con volume ematico molto basso predittiva di ematoma parenchimale post-tPA

Nei pazienti con ictus ischemico in programma di effettuare una trombolisi endovascolare (sia nei trial sia nella pratica clinica routinaria) una lesione con volume ematico cerebrale molto basso (VLCBV) può essere utilizzata per la stratificazione de[...]

Sabato 11 Aprile 2015

Ictus acuto: segni TC precoci o preesistenti di ischemia devono guidare, non escludere l’uso di alteplase

Nelle scansioni cerebrali effettuate per escludere un’emorragia prima di un trattamento con alteplase in pazienti colpiti da sospetto ictus ischemico, il rilievo di precoci o preesistenti segni ischemici risultano associati a ridotta autonomia a 6 me[...]

Sabato 28 Marzo 2015

Ictus ischemico acuto e iperglicemia, outcome eccellenti aggiungendo acido urico all'alteplase

Nei pazienti che presentano iperglicemia durante un ictus ischemico acuto (AIS) l'aggiunta di acido urico alla terapia trombolitica si associa a una ridotto sviluppo dell'infarto cerebrale e a un outcome migliore. È quanto si evince da una nuova anal[...]

Venerdi 6 Marzo 2015

Ictus ischemico acuto, il confronto tra outcome tra alteplase e tenecteplase finisce in pareggio

Dopo trattamento trombolitico per ictus ischemico, gli outcome neurologici e radiologici non sono differenti se si è utilizzato come agente farmacologico il tradizionale alteplase o il più recente tenecteplase. È l'esito del trial ATTEST, i cui risul[...]

Sabato 28 Febbraio 2015

Ictus ischemico, terapia endovascolare precoce con TC di perfusione: outcome migliori del solo rt-PA

Nei pazienti con ictus ischemico e occlusione arteriosa cerebrale prossimale con tessuto salvabile individuato all’imaging di perfusione in tomografia computerizzata (TC), una trombectomia precoce mediante Solitaire FR stent retriever, rispetto a sol[...]

Ictus ischemico minore con occlusione intracranica, ottimi outcome funzionali con tenecteplase

La somministrazione di tenecteplase (TNK-attivatore del plasminogeno di tipo tissutale [TNK-tPA]) nell'ictus minore con occlusione intracranica è attuabile e sicura, anche se un trial randomizzato controllato più ampio è necessario per provare che qu[...]

Sabato 31 Gennaio 2015

Ictus ischemico acuto, r-tPA utile anche per anziani, stroke gravi e nelle comorbilità importanti

Tra le varie tipologie di pazienti arruolate nel Third International Stroke Trial (IST-3) – uno studio randomizzato di confronto tra alteplase (attivatore del plasminogeno ricombinante [r-tPA] per via endovenosa) rispetto a un controllo - una nuova a[...]

Sabato 13 Dicembre 2014

Emorragia intracranica post-trombolisi dell’arteria basilare: identificati i fattori di rischio

Nei pazienti con occlusione dell'arteria basilare (BAO) trattati mediante trombolisi per via endovenosa (IVT) e terapia anticoagulante adiuvante il rischio di emorragia intracranica sintomatica (sICH) è in gran parte determinato dall’estensione dei c[...]

Venerdi 5 Dicembre 2014

Ictus ischemico: in Tirolo un programma standardizzato dall'esordio alla riabilitazione

Nel 2008-09 è stato progettato il Tyrol Stroke Pathway (percorso per l'ictus in Tirolo), che prevedeva campagne di informazione per il pubblico e la standardizzazione dell'intero percorso di trattamento dall'esordio dell'ictus alla riabilitazione amb[...]

Sabato 15 Novembre 2014

Ictus ischemico acuto: outcome a 18 mesi migliorati con trombolisi entro 3 ore dall'insorgenza

Un'analisi esplorativa dello studio IST-3 (Third International Stroke Trial) è favorevole all'accesso dei pazienti colpiti da ictus ischemico acuto a un trattamento più precoce (entro 3 ore) con alteplasi (rtPA, attivatore tissutale del plasminogeno [...]

Martedi 9 Settembre 2014

Ictus ischemico, decisiva trombolisi precoce. Ininfluenti età del paziente e gravità dell'evento

Indipendentemente dall'età o dalla gravità dell'ictus, e nonostante un aumentato rischio di emorragia intracranica fatale durante i primi giorni successivi al trattamento, alteplase migliora significativamente la probabilità complessiva di un buon ou[...]

Venerdi 28 Marzo 2014

Ictus ischemico, il tempo alla trombolisi è decisivo soprattutto nei casi di media gravità

L'impatto del tempo al trattamento (TaT) rispetto a un outcome favorevole varia considerevolmente in dipendenza della gravità di base dell'ictus ischemico acuto. Per gli eventi di grado moderato, la finestra temporale per un risultato favorevole si a[...]

Sabato 30 Novembre 2013

Reverse mismatch MRA-DWI, la trombolisi con rt-PA può essere utile

I pazienti che presentano una mancata corrispondenza inversa (reverse mismatch) tra le immagini di risonanza magnetica (RM) angiografica (MRA) e quelle pesate in diffusione (DWI) – quadro definito come ampia lesione DWI in assenza di occlusione di un[...]

Giovedi 3 Ottobre 2013

Ictus ischemico acuto: anche in Italia ok a terapia con alteplase entro le 4 ore e mezza

Ad oggi alteplase (rt-PA) rappresenta l'unica opzione terapeutica approvata per il trattamento dell'ictus ischemico acuto. In questa patologia la tempestività del trattamento rappresenta un fattore cardine per aumentare le possibilità di successo [...]

Venerdi 19 Luglio 2013

Ictus ischemico acuto, con alteplase outcome funzionali e QoL migliori a 18 mesi

Nei pazienti colpiti da ictus ischemico acuto, la trombolisi mediante somministrazione di alteplase per via endovenosa non modifica la sopravvivenza ma determina miglioramenti statisticamente significativi e clinicamente rilevanti dell'outcome funzio[...]

Sabato 9 Febbraio 2013

Alteplase reduce le dimensioni dell'ictus anche se somministrato tra 3 e 6 ore dall'evento

La somministrazione di alteplase tra le 3 e le 6 ore dopo l'insorgenza di un ictus cerebrale, guidata da una risonanza magnetica cerebrale per valutare le aree di penombra ischemica, permette di ottenere una significativa riduzione dell'area infartua[...]

Lunedi 15 Ottobre 2012

Ema

Ictus ischemico, ok del Nice per alteplase entro 4 ore e mezzo dai primi sintomi

Il NICE ha pubblicato le linee guida finali relative all'utilizzo di alteplase per il trattamento acuto dell'ictus ischemico, che raccomandano di iniziare la somministrazione del farmaco entro 4 ore e mezzo dall'insorgenza dei sintomi ischemici. Ques[...]

Venerdi 25 Maggio 2012

Ictus, benefici con alteplase anche negli over 80

I pazienti ultraottantenni colpiti da un ictus possono beneficiare di un trattamento con alteplase. Lo evidenzia uno studio appena uscito su The Lancet e presentato in contemporanea alla European Stroke Conference dell'ESC, a Lisbona. Il trial mostra[...]

Venerdi 23 Marzo 2012

Tenecteplase meglio di alteplase nell'ictus ischemico?

Il tenecteplase ha dimostrato di poter miglioare la riperfusione e l'outcome clinico dei pazienti con ictus, selezionati sulla base delle immagini ottenute con TC di perfusione, rispetto all'alteplase. Sono queste le conclusioni emerse da un recente [...]

Mercoledi 16 Novembre 2011

La trombolisi migliora gli outcome anche dopo un secondo ictus

La terapia trombolitica migliora gli outcome dopo un ictus persino nei pazienti diabetici o che hanno già avuto un altro ictus in precedenza, con risultati paragonabili a quelli dei pazienti non diabetici o al loro primo ictus. Lo evidenzia uno studi[...]

Lunedi 7 Novembre 2011

Ema

Rt-PA, Ema approva l'utilizzo entro 4,5 ore dall'ictus

Con la procedura di mutuo riconoscimento è stata approvata in 15 Paesi europei, tra cui l'Italia, l'estensione entro 4 ore e mezza dall'insorgenza dei sintomi e dopo aver escluso la diagnosi di emorragia intracranica della finestra di trattamento con[...]

Venerdi 3 Giugno 2011

Tenecteplase batte tPA nella riperfusione post stroke

Tenecteplase si è dimostrato superiore all'attivatore tissutale del plasminogeno (tPA) nell'ottenere una riperfusione precoce e un rapido miglioramento clinico nei pazienti con ictus ischemico acuto in uno studio randomizzato presentato il 27 maggio [...]

Lunedi 13 Settembre 2010

Fibrinolisi post-ictus: finestra allargata anche nella pratica clinica

Un'analisi post-hoc dello studio SITS-ISTR, pubblicata da poco su Lancet Neurology, rivela che l'ampliamento della finestra temporale per il trattamento dell'ictus con alteplase (attivatore del plasminogeno tissutale ricombinante, rtPA) da 3 a 4,5 or[...]