12 news PER "dacomitinib"


NEWS

Domenica 14 Aprile 2019

Carcinoma non a piccole cellule del polmone (NSCLC) EGFR-mutato: bevacizumab/erlotinib nuova opzione di prima linea

I risultati dello studio di fase III NEJ026, presentato all'Annual Meeting ASCO del 2018 e ora pubblicato su Lancet Oncology, hanno dimostrato che l'aggiunta di bevacizumab a erlotinib ha permesso di migliorare in maniera significativa la sopravviven[...]

Venerdi 5 Aprile 2019

Ema

Cancro del polmone EGFR mutato, approvazione europea per dacomitinib

La Commissione europea ha approvato il rilascio di un'autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale anti cancro dacomitinib destinato al trattamento di pazienti con cancro polmonare non a piccole cellule, localmente avanzato o metastatico[...]

Sabato 2 Febbraio 2019

Ema

Cancro del polmone EGFR mutato, parere positivo del Chmp per dacomitinib

Parere positivo del Chmp per dacomitinib nel trattamento di pazienti con cancro polmonare non a piccole localmente avanzate o metastatico, con mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR). Sviluppato da Pfizer, una volta approvat[...]

Giovedi 6 Dicembre 2018

Carcinoma mammario HER2-positivo, trastuzumab emtansine riduce del 50% il rischio di recidiva

Lo studio di fase 3 KATHERINE ha centrato il suo endpoint primario, dimostrando che trastuzumab emtansine (T-DM1), usato come agente singolo, riduce in modo significativo (riduzione del 50%; HR 0,50; IC al 95% 0,39-0,64; P < 0,0001) il rischio di rec[...]

Lunedi 18 Giugno 2018

Cancro al polmone EGFR mutato: in prima linea dacomitinib meglio di gefitinib anche nell’OS. #ASCO2018

All’ASCO dello scorso anno erano stati presentati i risultati dell’analisi della sopravvivenza libera da progressione (PFS) dello studio di fase III ARCHER 1050, poi pubblicati su Lancet Oncology1. Dimostravano come dacomitinib riducesse significativ[...]

Ca al polmone EGFR+, dacomitinib meglio dello standard come prima linea

L’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) dell’EGFR di seconda generazione dacomitinib ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto al TKI standard gefitinib come terapia di prima linea per il tumore al pol[...]

Giovedi 8 Giugno 2017

Ca al polmone con EGFR mutato, dacomitinib vince su gefitinib nel ritardare la progressione. ASCO 2017

L’inibitore dell’EGFR di seconda generazione dacomitinib ha prolungato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS), ridotto il rischio di decesso o progressione della malattia del 41% e portato a un miglioramento medio di 6,5 [...]

Giovedi 11 Dicembre 2014

Ca al polmone, dacomitinib incoraggiante in prima linea nei pazienti con EGFR mutato

Il pan-inibitore di HER dacomitinib ha mostrato un'attività clinica molto incoraggiante come trattamento di prima linea in pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule (NSCLC) avanzato con mutazioni dell'EGFR o con caratteristiche cliniche[...]

Mercoledi 9 Luglio 2014

Ca testa-collo, promette bene dacomitinib

L'inibitore delle tirosin chinasi di seconda generazione dacomitinib si è dimostrato promettente per il trattamento del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (SCCHN) metastatico o ricorrente in uno studio di fase II presentato in occas[...]

Mercoledi 29 Gennaio 2014

Pfizer, nel 2013 vendite in calo, bene i profitti. Azienda punta su oncologia

Pfizer chiude il 2013 con un utile superiore alle attese, anche grazie alle vendite di nuovi farmaci per il trattamento di tumori, artrite e nevralgie. Pfizer chiude positivamente il 2013 e nonostante un calo del 6% delle vendite, riesce a mantenere [...]

Lunedi 27 Gennaio 2014

Tumore del polmone, dacomitinib (Pfizer) delude in due studi di fase III

Pfizer ha annunciato che l'inibitore sperimentale delle tirosin chinasi di seconda generazione, dacomitinib, non ha raggiunto gli endpoint principali di due studi di fase III condotti in pazienti con carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule[...]

Lunedi 23 Aprile 2012

Dacomitinib efficace nel Nsclc resistente al trattamento

Dacomitinib, un inibitore delle tirosin chinasi di seconda generazione, ha migliorato leggermente gli outcome nel cancro al polmone non a piccole cellule (Nsclc) resistente al trattamento, secondo quanto emerge dalle analisi per sottogruppi di due st[...]