66 news PER "danno renale acuto"


NEWS

Giovedi 4 Aprile 2019

Tossicità da antinfiammatori non steroidei, uno score per predirla in pazienti con artrosi ed artrite reumatoide

Un punteggio di rischio può aiutare a prevedere la probabilità a 1 anno di avere tossicità maggiore in pazienti, con artrosi e artrite reumatoide, che assumono farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). E' quanto riportato da uno studio pubblica[...]

Martedi 19 Febbraio 2019

Danno renale acuto e cronico, l'uso di FANS aumenta il rischio del 20% anche nei giovani

I rischi di malattia renale acuta o cronica associati all'uso regolare di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) in adulti giovani e di mezza età possono essere maggiori di quanto precedentemente stimato. E' quanto evidenzia uno studio pubbli[...]

Domenica 13 Gennaio 2019

Influenza nei ricoverati con HF, maggiori rischi respiratori, renali e per la vita. Appello alla vaccinazione

Una nuova analisi – pubblicata su “JACC: Heart Failure” - documenta quanto l'infezione influenzale possa rendere più gravi le condizioni dei pazienti che sono stati ospedalizzati con insufficienza cardiaca (HF), fornendo ulteriori argomenti per offri[...]

Venerdi 30 Novembre 2018

Carcinoma squamocellulare della testa e del collo avanzato, bene cisplatino settimanale a basse dosi

I pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo localmente avanzato trattati con cisplatino settimanale a basso dosaggio e in concomitanza con la radioterapia hanno mostrato la stessa sopravvivenza di quelli trattati con cisplatin[...]

Giovedi 29 Novembre 2018

Immunoterapia, effetti avversi nella ‘real life’ più frequenti del previsto

Gli eventi avversi degli inibitori dei checkpoint immunitari nel ‘mondo reale’ potrebbero essere più comuni di quelli riportati negli studi clinici iniziali che hanno portato all’ingresso nel mercato di questi agenti. A suggerirlo è uno studio retros[...]

Mercoledi 21 Novembre 2018

Antinfiammatori non steroidei e paracetamolo, quanto sono sicuri?

Negli ultimi anni, sono state sollevate preoccupazioni circa la sicurezza cardiovascolare (CV) dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) da quando è stato segnalato il primo warning con il farmaco rofecoxib. Vari team di ricercatori si sono oc[...]

Domenica 11 Novembre 2018

ACE-inibitori e sartani migliorano gli esiti post-ricovero in pazienti con danno renale acuto?

I pazienti con danno renale acuto trattati con inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE-inibitore) e terapia di blocco dei recettori dell'angiotensina (sartani) hanno avuto minore probabilità di decesso ma più probabilità di essere[...]

Giovedi 1 Novembre 2018

Chirurgia dell’aneurisma aortico addominale, più ombre che luci sui benefici antinfiammatori della curcumina

Nei pazienti sottoposti a riparazione elettiva dell'aneurisma dell'aorta addominale, l’uso perioperatorio di alte dosi di curcumina somministrata per via orale non ha mostrato effetti antiinfiammatori e può essere addirittura dannosa per i reni, seco[...]

Venerdi 12 Ottobre 2018

Diabete di tipo 2, benefici renali con lixisenatide nei pazienti con macroalbuminuria #EASD

Nei pazienti con diabete di tipo 2 con malattie cardiovascolari il GLP-1 agonista iniettabile lixisenatide può proteggere dallo sviluppo di danno renale, anche se l'effetto è più pronunciato nei soggetti che hanno già macroalbuminuria. Sono gli esiti[...]

Domenica 7 Ottobre 2018

Ipertensione, terapia intensiva con meno probabilità di successo se assunti 5 o più farmaci

Secondo una nuova analisi post-hoc dello studio SPRINT, i pazienti arruolati avevano minori probabilità di raggiungere l'obiettivo del trattamento intensivo (ossia di una pressione arteriosa sistolica inferiore a 120 mmHg) se assumevano 5 o più farma[...]

Martedi 11 Settembre 2018

Rivascolarizzazione del miocardio, cosa cambia nelle nuove Linee Guida congiunte ESC/EACTS

In concomitanza con la loro presentazione a Monaco di Baviera durante l'edizione 2018 del Congresso dell'European Society of Cardiology (ESC), sono state pubblicate online sull'European Heart Journal (1) e sul sito web dell'ESC le linee guida aggior[...]

Sabato 1 Settembre 2018

L'antigottoso febuxostat riduce, con l'iperuricemia, gli eventi avversi cardio-cerebrovascolari #ESC2018

La riduzione dell'acido urico nel sangue con febuxostat, farmaco per il trattamento della gotta, riduce gli eventi avversi cerebrali, cardiovascolari e renali nei pazienti anziani con iperuricemia, secondo una ricerca presentata al Congresso ESC 2018[...]

Venerdi 31 Agosto 2018

Diclofenac endovenoso, efficace nel sollievo dal dolore post operatorio

La somministrazione postoperatoria di diclofenac per via endovenosa offre un buon sollievo dal dolore per la maggior parte dei pazienti, ma ulteriori ricerche potrebbero influire su questa stima. Gli eventi avversi sembrano verificarsi a un tasso sim[...]

Lunedi 16 Aprile 2018

Ca al polmone: pembrolizumab più chemioterapia in prima linea migliora la sopravvivenza e dimezza il rischio di morte. #AACR 2018

La combinazione dell'inibitore del checkpoint immunitario PD-1 pembrolizumab con una doppietta chemioterapica contenente platino migliora in modo significativo la sopravvivenza dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule non squamoso, me[...]

Martedi 20 Febbraio 2018

Diabete, metformina sicura nei pazienti con malattia renale cronica moderata-severa

Il trattamento con metformina sembra essere sicuro ed efficace nei pazienti con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica da moderata a severa quando la dose del farmaco viene “aggiustata” per la funzionalità renale, secondo uno studio pubblicato [...]

Domenica 17 Dicembre 2017

Scompenso cardiaco: ridotta da sacubitril/valsartan l'uricemia, predittore indipendente di outcome avversi

La concentrazione sierica di acido urico (SUA) risulta un predittore indipendente di outcome peggiori dopo aggiustamento multivariabile in pazienti con scompenso cardiaco con ridotta frazione d'eiezione (HFrEF). Rispetto a enalapril, sacubitril/valsa[...]

Domenica 1 Ottobre 2017

Scompenso, dopamina a basse dosi nell'HFpEF: pollice verso

La dopamina a bassa dose a volte viene utilizzata nell'insufficienza cardiaca (HF) acuta scompensata (ADHF), nonostante non vi sia un grande supporto per tale impiego dai trial clinici. Ora però c'è una base di prove più ampia contraria alla sua somm[...]

Venerdi 7 Luglio 2017

Leucemia mieloide acuta e sindrome mielodisplastica, buona risposta con decitabina in casi ad alto rischio

I pazienti con leucemia mieloide acuta o sindromi mielodisplastiche portatori della mutazione TP53 o di altre anomalie citogenetiche associate a un profilo di rischio sfavorevole hanno avuto buone risposte cliniche con il trattamento con decitabina i[...]

Sabato 20 Maggio 2017

Fda

Cancro del polmone metastatico, Fda approva pembrolizumab più chemio come prima linea qualunque sia l’espressione di PD-L1

Cancro del polmone metastatico, Fda approva pembrolizumab più chemio come prima linea qualunque sia l’espressione di PD-L1 L’Fda ha approvato l’immunoterapico pembrolizumab in combinazione con pemetrexed per la terapia di prima linea di pazienti con [...]

Venerdi 24 Febbraio 2017

Inibitori della pompa protonica, nessun segno acuto per prevenire il danno renale cronico

Il danno renale cronico nei pazienti che utilizzano gli inibitori della pompa protonica (PPI) non è prevedibile. E' quanto mostrato da uno studio americano pubblicato sulla rivista Kidney International. Gli autori del lavoro specificano che nel lavor[...]

Sabato 11 Febbraio 2017

Pazienti con AF dopo TAVI più sicuri se trattati con apixaban che non con antagonisti della vit.K

Un nuovo studio dimostra che i pazienti con fibrillazione atriale (AF) sottoposti a sostituzione transcatetere della valvola aortica (TAVI) sono a più alto rischio di outcomes avversi, incluso il decesso, rispetto ai pazienti in ritmo sinusale. Peral[...]

Venerdi 3 Febbraio 2017

Diabete, SGLT2 inibitori associati a danno renale in particolari condizioni

L'uso di inibitori di SGLT2 per il trattamento del diabete di tipo 2 può portare a un danno acuto renale in un setting di disidratazione e/o durante l'uso di Fans o negli studi di radio contrasto. E' quanto emerso da uno studio condotto dai ricercato[...]

Sabato 28 Gennaio 2017

Diabete, empagliflozin primo antidiabetico i cui dati sulla riduzione della mortalità cardiovascolare siano in scheda tecnica

Empagliflozin, un inibitore del co-trasportatore sodio- glucosio di tipo 2 (SGLT2), è il primo farmaco antidiabetico per il quale in scheda tecnica, oltre all'attività sul controllo glicemico, siano stati inseriti i dati che confermano la sua capacit[...]

Venerdi 27 Gennaio 2017

Apixaban rispetto a un VKA migliora gli outcomes post-TAVI in pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale (AF) sottoposti a sostituzione transcatetere della valvola aortica (TAVI) sono a più alto rischio di outcomes avversi (incluso il decesso) rispetto a soggetti in normale ritmo sinusale. Peraltro i pazienti con AF [...]

Giovedi 19 Gennaio 2017

ASH 2016: acalabrutinib in monoterapia promettente contro la sindrome di Richter

Il trattamento con l’inibitore di BTK di nuova generazione acalabrutinib, utilizzato in monoterapia, ha portato a una percentuale di risposta obiettiva (ORR) del 38,1% nei pazienti con trasformazione di Richter (o sindrome di Richter, la trasformazio[...]

Sbalzi nelle quotazioni delle apolipoproteine A-1: “orso” per Milano, “toro” per la CSL 112

Due ricerche dai risultati contrastanti, presentate a New Orleans nel corso delle “American Heart Association (AHA) 2016 Scientific Sessions”, da un lato frenano l'entusiasmo iniziale per l'apolipoproteina A-1 ricombinante (apoA-1) Milano mentre un a[...]

Martedi 4 Ottobre 2016

Ceftazidime-avibactam efficace nel 59% delle infezioni da enterobatteri resistenti ai carbapenemi, ma con alcuni problemi di resistenza

La somministrazione endovena della combinazione di antibiotici ceftazidime-avibactam è in grado di trattare con successo il 59% delle infezioni da enterobatteri resistenti ai carbapenemi (CRE), con una sopravvivenza pari al 76% a 30 giorni. E' quanto[...]

Giovedi 7 Luglio 2016

Diabete, ok esperti Fda per empagliflozin per la riduzione della mortalità per cause cardiovascolari

Un comitato di esperti dell'Fda ha votato 12 a 11 a favore dell'approvazione di empagliflozin per la riduzione della mortalità per cause cardiovascolari in pazienti con diabete di tipo 2 e malattia cardiovascolare. La decisione definitiva dell'agenzi[...]

Venerdi 8 Aprile 2016

Ema

Tumore del rene: approvazione europea per nivolumab

La Commissione europea ha approvato nivolumab in monoterapia per l'impiego in pazienti adulti con carcinoma a cellule renali avanzato precedentemente trattati. Nivolumab è il primo e unico inibitore di checkpoint immunitario PD-1 approvato in Europa [...]

Lunedi 28 Marzo 2016

Statine ad alte dosi più N-acetilcisteina riducono il rischio di nefropatia da mezzo di contrasto

La combinazione di statine ad alte dosi più N-acetilcisteina (NAC) risulta associata a una minore incidenza di nefropatia indotta da mezzo di contrasto (CIN) nei pazienti con infarto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST (STEMI) sottopos[...]

Lunedi 16 Novembre 2015

Verdetto SPRINT: negli ipertesi ad alto rischio il target va ridotto da sotto 140 a sotto 120 mmHg

L'argomento è al centro dell'attenzione clinica: l'opportunità di rivedere verso il basso gli obiettivi di pressione arteriosa nei pazienti non diabetici ad alto rischio cardiovascolare.

Mercoledi 4 Novembre 2015

GSK presenta la sua ricerca: 40 nuove molecole entro il 2020, 80% first in class

Accelerare le nuove scoperte, focalizzarsi sull'innovazione, ridurre i costi fissi e aumentare il ritorno sugli investimenti. GlaxoSmithKline (Gsk) nella ricerca ci crede davvero e assicura che entro il 2020 verranno lanciati 40 nuovi farmaci e vacci[...]

Giovedi 17 Settembre 2015

Empagliflozin, primo antidiabetico che riduce la mortalità per cause cardiovascolari

Per la prima volta al mondo un antidiabetico riduce la comparsa di eventi cardiovascolari. Empagliflozin, un inibitore del co-trasportatore sodio- glucosio di tipo 2 (SGLT2), aggiunto alla terapia antidiabetica standard ha ridotto del 38% la morte c[...]

Sabato 12 Settembre 2015

Intervento di ernia del disco, desametasone efficace sul dolore e sul vomito post operatori

Il desametasone somministrato per endovena prima di un intervento chirurgico di ernia del disco riduce significativamente il dolore, durante la mobilizzazione, e il vomito. Questo è quanto mostrato da uno studio clinico pubblicato sulla rivista Pain [...]

Lunedi 20 Aprile 2015

Inibitori della pompa protonica, sono responsabili di insufficienza renale?

I pazienti più anziani che assumono inibitori della pompa protonica, farmaci abbastanza comuni per il bruciore di stomaco e il reflusso acido, sono due volte più a rischio di essere ricoverati in ospedale con insufficienza renale rispetto a loro coet[...]

Mercoledi 28 Gennaio 2015

PCI, danno renale acuto da mdc evitato previa atorvastatina ad alte dosi secondo meta-analisi

L'uso a breve termine di atorvastatina ad alte dosi può aiutare i pazienti a evitare il danno renale indotto da iniezione di mezzo di contrasto a seguito di un intervento coronarico percutaneo (PCI) o di un'angiografia coronarica. Il dato deriva da u[...]

Sabato 17 Gennaio 2015

Duchenne, cardiomiopatia precoce frenata da eplerenone più un ACE-inibitore o un sartano

In ragazzi affetti da distrofia muscolare di Duchenne con frazione d'eiezione preservata, l’aggiunta di eplerenone (diuretico risparmiatore di potassio, antagonista dell’aldosterone) su una terapia di fondo con inibitori dell’enzima di conversione de[...]

Sabato 10 Gennaio 2015

Modesto aumento di rischio di eventi avversi con la co-prescrizione di claritromicina e alcune statine

La combinazione di una statina non metabolizzata dal citocromo P450 3A4 (CYP3A4) con l'antibiotico claritromicina è associato a un aumentato rischio di eventi avversi, secondo i risultati di una nuova analisi pubblicata online sul Canadian Medical As[...]

Venerdi 19 Dicembre 2014

NSTE-ACS, rosuvastatina ad alte dosi pre-angiografia previene nefropatia da mezzo di contrasto

Nei pazienti con sindrome coronarica acuta (ACS) senza elevazione del segmento ST (NSTE-ACS), che sono in procinto di sottoporsi a cateterismo cardiaco, la somministrazione precoce di alte dosi di rosuvastatina protegge contro il danno renale acuto ([...]

Aspirina e clonidina non riducono il danno renale acuto durante la chirurgia

Il rischio di danno renale acuto durante un intervento di chirurgia non cardiaca non viene ridotto a seguito dell'uso di aspirina o clonidina somministrate nel periodo peri operatorio, secondo una ricerca presentata alla Kidney Week 2014, il Meeting [...]

Mercoledi 12 Novembre 2014

Diabete di tipo 2, l'anti DPP-4 alogliptin disponibile anche in Italia, da solo o in associazione

Nel mondo, si stima, che 382 milioni di persone soffrano di diabete conclamato (di questi il 46% non ha avuto ancora diagnosi di malattia) e 316 milioni soffrano di alterata tolleranza glucidica (IGT). Il punto sulla malattia è stato fatto nel corso [...]

Giovedi 16 Ottobre 2014

Daptomicina, efficace e ben tollerata nelle infezioni del sangue da MRSA

L'utilizzo precoce della daptomicina per alcune infezioni del sangue (BSIs), causate dallo Staphylococcus aureus meticillino-resistente, è efficace quanto la vancomicina.

Giovedi 3 Luglio 2014

Come trattare l'infezione da HCV in pazienti in dialisi e dopo trapianto di rene

La malattia del fegato secondaria a infezione cronica da virus dell'epatite C (Hcv) è un importante causa di morbilità e mortalità nei pazienti con malattia renale allo stadio terminale (Esrd) in terapia sostitutiva e dopo trapianto di rene (Tr). Di [...]

Martedi 20 Maggio 2014

Statine inefficaci contro la sindrome da distress respiratorio acuto legata alla sepsi

Le statine non migliorano gli outcome nella sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS, dall'inglese Acute Respiratory Distress Syndrome) legata alla sepsi. A dimostrarlo è uno studio multicentrico di fase III, opera dell'ARDS Clinical Trials Netw[...]

Domenica 2 Febbraio 2014

CABG ad alto rischio, bolo di ciclosporina-A riduce lesioni perioperatorie

Secondo i risultati di un trial pubblicati su Heart, nei pazienti con tempi più lunghi di bypass cardiopolmonare (CPB), un singolo bolo endovenoso di ciclosporina-A (CsA) somministrato prima della chirurgia di bypass aortocoronarico (CABG) riduce l'e[...]

Lunedi 25 Novembre 2013

ACE-inibitori e ARB potrebbero ridurre i decessi nei pazienti nefropatici

In uno studio made in Usa appena pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, un gruppo di pazienti anziani affetti da una malattia renale cronica non in dialisi hanno mostrato un rischio di decesso inferiore durante lo studio se ass[...]

Lunedi 18 Novembre 2013

Paracetamolo e alcol, cocktail nefrotossico in alcuni pazienti asintomatici

Un nuovo studio, presentato nel corso del Congresso annuale dell'APHA (the American Public Health Association), ha documentato per la prima volta che l'assunzione di dosi terapeutiche di paracetamolo, in concomitanza con alcol in piccola o moderata q[...]

Domenica 17 Novembre 2013

Interazione calcio-antagonisti/macrolidi, con azitromicina minimo rischio renale

Nei pazienti anziani in terapia con calcio-antagonisti, l'impiego concomitante di claritromicina rispetto ad azitromicina si associa a un piccolo ma statisticamente significativo aumento del rischio di ricovero per danno renale acuto a 30 giorni. Son[...]

Giovedi 31 Ottobre 2013

Gabapentin gastroresistente efficace nella nevralgia post-erpetica anche negli ultra75enni

Uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Drugs Aging ha mostrato come gabapentin, in formulazione gastroresistente (G-GR), si sia dimostrata efficace e sicura nel trattamento del dolore associato alla nevralgia post-erpetica (NPH) in[...]

Domenica 13 Ottobre 2013

Nefropatia da mdc contrastata da rosuvastatina pre-PCI

Al momento del ricovero, in pazienti con sindrome coronarica acuta (ACS) candidati a una procedura invasiva precoce e mai trattati con statine la somministrazione standardizzata ad alte dosi di rosuvastatina protegge dal danno acuto renale indotto da[...]

Venerdi 21 Giugno 2013

Fda

Scompenso cardiaco, per l'Fda serelaxina terapia fortemente innovativa

L'Fda ha concesso la designazione di “terapia fortemente innovativa” (breakthrough therapy designation) per serelaxina, un nuovo farmaco che Novartis sta sviluppando per la terapia dello scompenso cardiaco. Tale designazione, concessa solo ai farmac[...]

Martedi 18 Giugno 2013

Macrolidi prescritti in contemporanea alle statine possono aumentarne la tossicità

La prescrizione di claritromicina o eritromicina in concomitanza con una statina metabolizzata dall'isoforma 3A4 del citocromo P450 (CYP3A4) aumenta il rischio di tossicità delle statine nei pazienti anziani, secondo uno studio di popolazione canades[...]

Mercoledi 17 Aprile 2013

Diclofenac submicronizzato efficace contro il dolore acuto post-operatorio

Il trattamento con basse dosi di diclofenac submicronizzato sarebbe in grado di assicurare un miglior controllo della sintomatologia dolorosa per un periodo superiore a 48 ore rispetto al placebo, nonché una risposta più rapida, già a 30 minuti dalla[...]

Giovedi 21 Marzo 2013

Possibile danno renale con le statine ad alto dosaggio

Nei pazienti che assumono statine ad alto dosaggio si ha un aumento significativo del rischio di danno renale acuto. Lo evidenzia uno studio osservazionale canadese, appena pubblicato sul British Medical Journal, in cui sono stati esaminati oltre 2 m[...]

Giovedi 14 Febbraio 2013

Danno renale acuto tra gli effetti della marijuana sintetica

C'è una new entry nella lista crescente degli effetti deleteri sulla salute associati al consumo di marijuana sintetica. Si tratta del danno renale acuto, che va ad aggiungersi alla possibilità di psicosi, difetti alla nascita, alterazioni del compor[...]

Lunedi 28 Gennaio 2013

Possibile legame tra FANS e danno renale acuto nei bambini

L'ibuprofene e altri FANS sono dati di frequente ai bambini che hanno l'influenza o un banale raffreddore, per combattere la febbre e i dolori. Tuttavia, i genitori dovrebbero sapere che esiste un rischio di danno renale associato a questi medicinali[...]

Mercoledi 23 Gennaio 2013

Livelli di vitamina D predittivi dell'outcome dopo bypass

Uno studio retrospettivo presentato in occasione del congresso della Society of Critical Care Medicine a San Juan (Portorico) suggerisce che avere bassi livelli di vitamina D prima di un bypass coronarico (CABG) è un fattore predittivo di risultati p[...]

Venerdi 11 Gennaio 2013

Due antipertensivi più un Fans aumentano il rischio di danno renale

Utilizzare contemporaneamente due farmaci antipertensivi, come un diuretico, un ACE inibitore o un ARB (bloccante dei recettori dell'angiotensina) insieme a un Fans aumenta significativamente il rischio di ospedalizzazioni per danno renale acuto, spe[...]

Martedi 23 Ottobre 2012

Fibrati efficaci e sicuri nell'insufficienza renale cronica

Nei pazienti con nefropatia cronica (CKD), il trattamento con fibrati migliora il profilo lipidico e previene gli eventi cardiovascolari, riducendo i decessi del 40%. È questo il risultato di un'ampia metanalisi appena pubblicata online sul Journal o[...]

Domenica 6 Maggio 2012

Abbott espande la pipeline in nefrologia

Abbott ha incrementato la propria pipeline nell'area delle nefrologia aggiudicandosi i diritti di un nuovo farmaco sviluppato dalla danese Action e attualmente in fase IIb. Il prodotto è stato disegnato per prevenire il danno renale acuto che può int[...]