NEWS

Domenica 2 Dicembre 2018

Sclerosi multipla, occorre agire anche su una dieta sana. Il BMI è associato al grado di atrofia cerebrale

Un più alto indice di massa corporea (BMI) è associato a un volume cerebrale inferiore (atrofia) nei pazienti con sclerosi multipla (SM) mentre lo stato della vitamina D non sembra essere rilevante per i successivi volumi cerebrali. Lo dimostra uno s[...]

Venerdi 1 Giugno 2018

Diabete, il programma alimentare Fresh Food riduce emoglobina glicata e il bisogno di farmaci. Un esempio da imitare

Il programma alimentare del sistema sanitario Geisinger in Pennsylvania fornisce ai pazienti con diabete di tipo 2 l'accesso a cibo sano senza alcun costo, e può portare a grandi miglioramenti nella malattia e nella qualità di vita.

Lunedi 16 Aprile 2018

Diete, cibi e integratori: “troppe credenze, poche evidenze”. Position Statement di GIMBE. La replica di Aiipa

Alla luce della disinformazione su un tema estremamente rilevante per la salute pubblica Fondazione GIMBE ha realizzato un Position Statement su alimenti, diete e integratori con tre obiettivi: identificare le criticità della scienza della nutrizione[...]

Venerdi 6 Aprile 2018

Fegato grasso, attenzione alla dieta. I dati da un ampio studio americano

Uno studio appena pubblicato su Gastroenterology ha evidenziato che il miglioramento della qualità della dieta correla con un minore accumulo di grasso epatico e un rischio ridotto di insorgenza di fegato grasso.

Martedi 7 Novembre 2017

Lupus, acidi grassi omega 3 e omega 6 migliorano alcuni outcome di malattia

L'assunzione di acidi grassi omega 3 e omega 6 potrebbe migliorare alcuni outcome riferiti dai pazienti affetti da lupus (miglioramento della qualità del sonno e riduzione della sintomatologia depressiva associata. Queste le conclusioni di uno studio[...]

Venerdi 30 Novembre 2012

Nuove linee guida Usa per la cardiopatia ischemica, forte accento sulla terapia medica

Le modificazioni dello stile di vita e la terapia medica dovrebbero rappresentare il perno della gestione della cardiopatia ischemica stabile (IHD) nella maggior parte dei pazienti. Obiettivo principale: ridurre il rischio di morte cardiovascolare pr[...]

Martedi 4 Ottobre 2011

Farmaci innovativi e dieta mediterranea per affrontare il tumore al seno

Negli ultimi sei anni l’incidenza del tumore al seno è cresciuta del 13 per cento ma grazie alla diagnosi precoce e alle terapie innovative aumentano anche le prospettive di guarigione e sopravvivenza, che a 5 anni può arrivare fino al 98 per cento. [...]