9122 news PER "efficacia"


NEWS

Lunedi 25 Marzo 2019

Spondiloartrite assiale non radiografica, bene trattamento add-on con certolizumab pegol

L'aggiunta di certolizumab pegol alla terapia standard per il trattamento della spondiloartrite assiale non radiografica (nr-axSpA) è superiore al placebo, stando ai risultati di uno studio pubblicato su Arthritis & Rheumatology che suggerisce come l[...]

Società Italiana di Reumatologia “bene la sentenza del Tar sui farmaci biologici” che ha ribadito la non sostituibilità automatica

“Accogliamo con grande soddisfazione la recente sentenza del Tar della Toscana sui farmaci. Il tribunale ha ribadito la non sostituibilità automatica tra un farmaco biologico di riferimento e il suo biosimilare, né tra diversi biosimilari. E' quanto,[...]

Domenica 24 Marzo 2019

Mieloma multiplo, avanza velocemente lo sviluppo di GSK916, anticorpo coniugato diretto contro il BCMA

Si preannuncia in grande stile il ritorno di GlaxoSmithKline in oncologia. Accanto al niraparib e all'anticorpo anti – PDL1 portati in dote da Tesaro, società acquisita di recente per 5 miliardi di dollari, anche la ricerca interna della multinaziona[...]

USA, combinazione destrometorfano-chinidina prescritta spesso off-label nell'Alzheimer o nel Parkinson

Solo il 15% dei pazienti ai quali è prescritta la combinazione destrometorfano idrobromuro-chinidina solfato ha una sindrome pseudobulbare (episodi incontrollabili di pianto o riso) a causa della sclerosi multipla (SM) o della sclerosi laterale amiot[...]

Diabete di tipo 2, nuovo studio nega il maggior rischio di amputazione con SGLT-2 inibitori #ACC2019

Il rischio di amputazione che in alcuni trial clinici è stato associato agli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT-2) utilizzati nel trattamento dei pazienti con diabete di tipo 2, non è stato confermato da uno studio internaz[...]

Endocardite infettiva, passare dal trattamento antibiotico iniettivo a quello orale migliora i risultati terapeutici

I dati a lungo termine dello studio POET confermano che nei pazienti con endocardite infettiva, il passaggio dalla terapia antibiotica endovenosa a quella orale migliora l'efficacia e la sicurezza del trattamento, forse anche grazie a una minor durat[...]

Sabato 23 Marzo 2019

Chiusura di aneurismi cerebrali, spirali di idrogel di 2a generazione superano il filo standard di platino puro

Una spirale di idrogel di seconda generazione, già approvata per la commercializzazione negli Stati Uniti, si è rivelata superiore al filo di platino puro per embolizzare gli aneurismi cerebrali in uno studio multicentrico randomizzato con 600 pazien[...]

Dolore da artrosi al ginocchio, farmaco a base di capsaicina efficace e sicuro

Iniezioni intra-articolari di trans capsaicina sintetica, in sigla CNTX-4975, hanno ridotto significativamente il dolore per 24 settimane in pazienti con artrosi. I risultati dello studio, che ha portato a tali conclusioni, sono stati pubblicati sull[...]

Device impiantabili, infezioni ridotte da nuova “busta” assorbibile a eluizione di antimicrobici. #ACC2019

L'uso aggiuntivo di un involucro in rete completamente assorbibile a eluizione di antimicrobici può essere uno strumento importante nella riduzione del rischio di infezioni per i pazienti che ricevono dispositivi elettromedicali impiantabili (CIED). [...]

Venerdi 22 Marzo 2019

Carcinoma del colon retto BRAF+: tripletta a base di encorafenib/binimetinib inserita nelle Linee Guida NCCN

Nell’ultimo aggiornamento delle Linee Guida dell’NCCN (National Comprehensive Cancer Network) sul trattamento dei pazienti con carcinoma del colonretto (CRC) è stata inserita la triplice associazione a base di encorafenib (inibitore di BRAF) più bini[...]

Carcinoma ovarico: risposta duratura con l’associazione pembrolizumab/bevacizumab

Secondo i risultati di uno studio in aperto di fase II effettuato su donne con carcinoma ovarico recidivante, l’impiego dell’associazione a base di pembrolizumab, bevacizumab e ciclofosfamide metronomica ha permesso di ottenere il controllo della mal[...]

Anche Pfizer sale sul carro della terapia genica. Compra 15 per cento di Vivet Therapeutics e opziona il resto

Nessuna grande azienda farmaceutica vuole rischiare di perdere il treno della terapia genica. Dopo gli accordi di Novartis, Roche e Biogen, solo per citarne alcune, anche Pfizer ha fatto la sua mossa e ha acquisito il 15% delle azioni di Vivet Therap[...]

Linfoma follicolare: obinutuzumab approvato e rimborsato in Italia in prima linea per i pazienti a rischio intermedio e alto

Approvata anche in Italia l'indicazione in prima linea di obinutuzumab in associazione a chemioterapia seguito da obinutuzumab in mantenimento per il trattamento del linfoma follicolare avanzato non pretrattato, con rimborsabilità per i pazienti a ri[...]

Giovedi 21 Marzo 2019

Ancora uno stop nell'Alzheimer, Biogen blocca per inefficacia due studi in fase avanzata con aducanumab

Cade anche l'ultima speranza di avere una soluzione in tempi rapidi per l'Alzheimer. Biogen e il partner Eisai hanno comunicato l'intenzione di interrompere gli studi di fase III con il farmaco sperimentale aducanumab in pazienti con lieve decadiment[...]

Vaccini, grazie all'obbligo le coperture aumentano ma mai abbassare la guardia. L'analisi dell'Osservatorio GIMBE

L'analisi indipendente dell'Osservatorio GIMBE dimostra che l'introduzione dell'obbligo vaccinale è associato ad un aumento delle coperture, sia per i vaccini obbligatori sia per quelli consigliati. Tuttavia diverse regioni devono ancora raggiungere [...]

Mercoledi 20 Marzo 2019

Artrite idiopatica giovanile sistemica, bene anakinra come trattamento monoterapico di prima linea

L'adozione di un trattamento T2T, basato sull'impiego di anakinra come trattamento monoterapico di prima linea, rappresenta una strategia terapeutica di elevata efficacia nell'indurre e mantenere lo stato di malattia inattiva e nel prevenire il danno[...]

Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale: con edoxaban in trattamento non interrotto bassa incidenza di eventi tromboembolici ed emorragici

Il trattamento non interrotto con edoxaban 60 mg è efficace e sicuro nei pazienti affetti da fibrillazione atriale e sottoposti a procedura di ablazione transcatetere. A dimostrarlo sono i risultati di ELIMINATE –AF, uno studio prospettico, randomizz[...]

Spondiloartrite assiale, bene combinazione DMARD - farmaco anti-TNF in pazienti sovrappeso/obesi

L'utilizzo concomitante di un DMARDcs (ad esempio metotressato) e di un inibitore di TNF-alfa (adalimumab o infliximab) si associa ad una risposta clinica positiva in pazienti in sovrappeso/obesi con spondiloartrite assiale (axSpA). Questo il respons[...]

Martedi 19 Marzo 2019

Priorità di Salute Globale e innovazione, se ne parla a “Inventing for life”

Le grandi priorità della sanità pubblica a livello globale nella prospettiva della centralità dei pazienti e del difficile equilibrio tra innovazione e sostenibilità sono gli argomenti centrali di “Inventing for Life – Health Summit", evento istituzi[...]

Apple Watch può rilevare la fibrillazione atriale, siamo all'inizio di una rivoluzione?

Una nuova app per smartwatch ha consentito di rilevare con una discreta precisione le anormalità del ritmo cardiaco, compresa la fibrillazione atriale, in persone che non avevano diagnosi di questa patologia.I risultati dell'Apple Heart Study sono s[...]

Lunedi 18 Marzo 2019

Crohn, perdita di risposta a ustekinumab recuperabile accorciando l'intervallo tra le somministrazioni

I pazienti con malattia di Crohn in trattamento con ustekinumab che hanno perso la risposta al farmaco o non hanno risposto in maniera adeguata sono stati in grado di riprendere la risposta grazie al dimezzamento dell' intervallo di dosaggio. E' quan[...]

Domenica 17 Marzo 2019

Terapia endocrina: l’importanza crescente dei farmaci Inibitori di CDK4/6 nel carcinoma della mammella

Dai tempi delle prime terapie endocrine sono stati fatti molti progressi riguardo la conoscenza del ruolo degli estrogeni nel carcinoma della mammella.

Sclerosi multipla, potenziali maggiori benefici da un trattamento intensivo precoce

Il trattamento di prima linea della sclerosi multipla (SM) con una terapia ad alta efficacia può produrre risultati migliori a lungo termine rispetto a un approccio terapeutico di sovratitolazione. Lo suggeriscono i dati di uno studio di coorte ‘real[...]

Carcinoma della prostata: minimo beneficio dall'uso dell'aspirina

Secondo uno studio danese di coorte su larga scala pubblicato su Annals of Internal Medicine, l'uso di aspirina a bassa dose dopo una diagnosi di carcinoma della prostata non sembra ridurre la mortalità globale dopo 5 anni di terapia.

Sabato 16 Marzo 2019

Acido bempedoico, nuova opzione ipocolesterolemizzante orale sicura ed efficace

Una nuova classe di farmaci ipocolesterolemizzanti orali potrebbe aiutare i pazienti impossibilitati ad assumere statine a causa di effetti collaterali. I risultati – pubblicati sul “New England Journal of Medicine” - provengono dal più grande studio[...]

Domenica 17 Marzo 2019

Tumore della mammella triplo negativo: un passo in avanti con i coniugati farmaco-anticorpo

Poichè il trattamento del carcinoma metastatico della mammella triplo negativo (TNBC) è un medical need ancora insoddisfatto, è urgente avere a disposizione nuovi farmaci attivi. Per questo motivo, i coniugati farmaco-anticorpo (ADC) sono opzioni ter[...]

Venerdi 15 Marzo 2019

DOAC: benefici in presenza di fibrillazione atriale e stenosi mitralica. Studio osservazionale da confermare

I pazienti con stenosi mitralica e fibrillazione atriale (AF) sembrano stare meglio quando ricevono anticoagulanti orali diretti (DOAC) invece di warfarin. È quanto suggerisce un'analisi osservazionale i cui risultati sono stati pubblicati online sul[...]

Lombalgia cronica, qual è l'impatto degli analgesici su qualità della vita e costi sanitari?

Un'indagine americana pubblicata su Journal of Pain Research ha analizzato rischi e benefici di farmaci utilizzati per la lombalgia cronica evidenziando che l'uso di oppioidi sarebbero collegato a punteggi di qualità di vita più bassi e maggiori cost[...]

Disfunzione intestinale indotta da oppioidi, un documento italiano per gestire il problema

Un gruppo multidisciplinare di esperti italiani ha emesso un expert opinion sulla disfunzione intestinale indotta da oppioidi che accompagna l'utilizzo di farmaci oppioidi per il dolore in pazienti oncologici e non oncologici con dolore cronico. Tale[...]

Giovedi 14 Marzo 2019

Dolore da osteoartrosi e da lombalgia, a che punto sono gli studi sugli anti-NGF?

I nuovi studi sui farmaci anti-NGF sono promettenti e potrebbero portare al medico una nuova e tanto attesa arma contro il dolore nei pazienti con osteoartrosi e anche con lombalgia. Gli sviluppi sui trial condotti su questi farmaci sono stati riport[...]

Emofilia A, approvazione europea per emicizumab anche nei pazienti senza inibitori

Roche ha annunciato in data odierna che la Commissione europea ha approvato emicizumab per la profilassi degli episodi di sanguinamento in adulti e bambini affetti da emofilia A severa (carenza congenita del fattore VIII, FVIII < 1%) senza inibitori [...]

Mercoledi 13 Marzo 2019

Gotta, confermato target uricemia a 2 anni da combinazione lesinurad-febuxostat

I pazienti con gotta tofacea, non responder in maniera soddisfacente al trattamento con febuxostat da solo e, per questa ragione, trattati anche con lesinurad, sono in grado di mantenere il target di uricemia fino a 2 anni di osservazione. Questi i d[...]

Polmoniti comunitarie, risultati interessanti in fase 3 per lefamulina

Si chiama lefamulina, è un antibiotico in corso di sviluppo clinico di una piccola ma agguerrita azienda biotech Usa, Nabriva Therapeutics appartenente alla classe delle pleuromutiline, derivati semisintetici di un prodotto di fermentazione di un fun[...]

Spondiloartrite assiale, risposta ai farmaci anti-TNF non condizionata dal fumo di sigaretta

Non è importante su un paziente affetto da spondiloartrite assiale (axSpA) sia un fumatore incallito o un ex-fumatore perché risponda bene al trattamento con i farmaci anti-TNF in modo analogo ai non fumatori. La severità di malattia, però, è risulta[...]

Martedi 12 Marzo 2019

Guarigione della mucosa in pazienti con colite ulcerosa, buoni risultati con etrasimod

Un modulatore orale e selettivo del recettore della sfingosina-1-fosfato, etrasimod, è stato efficace nell'indurre la remissione endoscopica ed istologica, così come la remissione istologica e la guarigione della mucosa nei pazienti con colite ulcero[...]

Colite ulcerosa, con upadacitinib consistenti miglioramenti endoscopici e istologici

I pazienti trattati con upadacitinib per la colite ulcerosa hanno avuto esiti endoscopici ed istologici migliori e una migliore guarigione della mucosa rispetto ai pazienti che hanno ricevuto il placebo. E' quanto emerge dai dati presentati al Congre[...]

Mieloma multiplo, disponibile in Italia ixazomib, primo inibitore del proteasoma attivo per via orale

Da oggi anche in Italia è disponibile ixazomib, il primo inibitore orale del proteasoma di seconda generazione. Ixazomib viene somministrato per via orale, una volta alla settimana nei giorni 1, 8 e 15 di un ciclo di trattamento di 28 giorni. Svilupp[...]

Malattie respiratorie, disponibile in Italia tripletta a base di fluticasone, umeclidino e vilanterolo frutto della ricerca Gsk

A disposizione da oggi una triplice terapia in un unico device, in monosomministrazione giornaliera. Le tre molecole – fluticasone furoato, umeclidinio e vilanterolo – hanno dimostrato di ridurre le riacutizzazioni della malattia, i ricoveri ospedali[...]

Ema

Sclerosi multipla, Celgene deposita all'Ema la domanda di registrazione per ozanimod

Celgene ha annunciato di aver depositato all'agenzia europea dei medicinali la domanda di commercializzazione in Europa per ozanimod, un modulatore del recettore della sfingosina 1-fosfato attivo per via orale. Il farmaco è stato sviluppato per il t[...]

Lunedi 11 Marzo 2019

Colite ulcerosa, ustekinumab efficace anche nel lungo periodo

Sono stati presentati durante il 14° Congresso European Crohn's and Colitis Organisation (ECCO) i nuovi dati su efficacia e sicurezza di ustekinumab per il trattamento della colite ulcerosa a 44 settimane in pazienti adulti con malattia attiva da mod[...]

Domenica 10 Marzo 2019

HFrEF: alte e basse dosi di ACE-inibitori, sartani e beta-bloccanti. Efficacia e sicurezza a confronto

Nel trattamento dei pazienti con insufficienza cardiaca (HF) e ridotta frazione d'eiezione (HFrEF) è sempre opportuno iniziare con basse dosi di inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACEI) o bloccanti dei recettori dell'angiotensina[...]

Lemborexant, nuovo farmaco per l'insonnia in fase 3 sicuro ed efficace nell'anziano

I medici potrebbero presto avere una nuova opzione per il trattamento dell'insonnia nei pazienti più anziani: lemborexant. Lo suggerisce una nuova ricerca presentata ad Atlanta (USA) in occasione dell'edizione 2019 del convegno dell'American Associat[...]

Hiv, dal congresso CROI conferme per bictegravir, emtricitabina e tenofovir alafenamide in popolazioni speciale

Nuove conferme per la tripletta di farmaci anti Hiv a base di bictegravir, nuovo inibitore dell’integrasi a somministrazione once a day che si può somministrare senza booster. I dati provengono da alcuni studi che hanno valutato il profilo di effic[...]

Carcinoma renale a cellule non chiare: nuove opportunità con cabozantinib

Cabozantinib è risultato attivo in pazienti pesantemente pretrattati e con un tipo particolare di carcinoma renale notoriamente difficile da trattare. Sono queste le conclusioni di uno studio pubblicato recentemente sulla prestigiosa rivista Lancet O[...]

Sabato 9 Marzo 2019

Colite ulcerosa, vedolizumab meglio dell'anti TNF nel primo studio head-to-head

Nel primo trial clinico prospettico che ha confrontato l'efficacia e la sicurezza di due terapie biologiche comunemente usate in pazienti con colite ulcerosa, a prevalere sul collaudato adalimumab è stato vedolizumab. Lo dimostrano i risultati dello [...]

Domenica 10 Marzo 2019

Mieloma multiplo, daratumumab per via sottocutanea supera la fase III

Una formulazione sottocutanea di daratumumab non è risultata inferiore in efficacia e farmacocinetica rispetto al daratumumab endovenoso in pazienti con mieloma multiplo recidivante/refrattario. Lo dicono i dati dello studio COLUMBA di fase III

Sabato 9 Marzo 2019

Medicina di genere e farmacoterapia dell'HF, chiesto più risalto a efficacia e sicurezza distinte per sesso

Non solo le donne sono sottorappresentate negli studi clinici di insufficienza cardiaca (HF), ma anche la mancanza di dati specifici per sesso sulle reazioni avverse ai farmaci (ADR) in questi studi lascia ai medici poche informazioni riguardo al tra[...]

Cancro al seno triplo negativo, Fda approva atezolizumab, prima immunoterapia ad avere il via libera

L’Fda ha dato il via libera ad atezolizumab per la somministrazione insieme alla chemioterapia con nab paclitaxel per trattare il cancro al seno inoperabile, localmente avanzato o metastatico triplo-negativo (TNBC) nelle donne i cui tumori esprimono [...]

Profilassi Hiv, il nuovo tenofovir funziona come il precedente con migliore tollerabilità

Nella profilassi pre-esposizione dell'infezione da Hiv, la cosiddetta PrEP, la nuova formulazione orale giornaliera a base della combinazione tenofovir alafenamide /emtricitabina ha avuto un effetto protettivo comparabile alla versione più datata ma [...]

Ictus post-dissecazione cervicale o carotidea, simile efficacia preventiva con antiaggreganti o anticoagulanti

In pazienti con dissecazione cervicale, non è risultata alcuna differenza nei tassi di ictus, stenosi residua od occlusione a 1 anno nei soggetti trattati con anticoagulanti rispetto a quelli trattati con agenti antipiastrinici. È quanto emerso nello[...]

Venerdi 8 Marzo 2019

Estrazione del terzo molare inferiore, per il dolore meglio tramadolo/dexketoprofene

La combinazione fissa orale di tramadolo cloridrato/dexketoprofene sale di trometamolo 75/25 mg è efficace e superiore rispetto a tramadolo cloridrato/paracetamolo 75/650 mg nell'alleviare il dolore acuto da moderato a grave dopo la rimozione del ter[...]

Esofagite erosiva, il confronto tegoprazan vs esomeprazolo finisce in parità

Tegoprazan, un nuovo bloccante dell’ATPasi gastrica, non è risultato inferiore all’esomeprazolo per il trattamento dell'esofagite erosiva. E’ quanto evidenzia uno studio pubblicato su Alimentary Pharmacology and Therapeutics.

Servizio Sanitario Nazionale: per GIMBE “un paziente in codice rosso”

La 14a Conferenza Nazionale GIMBE si è aperta con la lettura inaugurale del presidente Nino Cartabellotta che ha dichiarato: «A sei anni dal lancio del programma #salviamoSSN, le nostre analisi dimostrano che il SSN si presenta come un paziente il cu[...]

Hiv, iniezione mensile tiene sotto controllo il virus come la terapia tradizionale

Cabotegravir e rilpivirina, somministrati una volta al mese per via parenterale, hanno garantito la stessa efficacia in termini di soppressione della carica virale rispetto alla terapia antiretrovirale tradizionale basata su tre farmaci somministrati[...]

Giovedi 7 Marzo 2019

Gotta, metformina usata come terapia aggiuntiva? I dati preliminari sembrano suffragare questa ipotesi

Uno studio di recente pubblicazione su ARD suggerisce di indagare i possibili benefici derivanti dall'impiego di metformina, notoriamente utilizzata nel diabete, come terapia add-on nella gotta, in ragione della capacità del farmaco di spegnere un me[...]

Ema

Psoriasi a placche da moderata a grave, ok del Chmp per risankizumab. Basterà una iniezione ogni 3 mesi.

Il Comitato per i medicinali ad uso umano (Chmp) dell'Agenzia Europea per i Medicinali (Ema), ha rilasciato il proprio parere positivo per risankizumab, un inibitore dell'interleuchina-23 (IL-23), per il trattamento della psoriasi a placche da modera[...]

Shock anafilattico in caso di allergia alimentare, rischio ridotto grazie a un farmaco per l'asma. Lo studio dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Ridotto in maniera significativa il rischio di shock anafilattico per i bambini affetti da allergie gravi: è l'effetto di un farmaco per migliorare il controllo dell'asma allergico (omalizumab) che si è rivelato capace di innalzare una barriera prote[...]

Mercoledi 6 Marzo 2019

Artrite reumatoide, persistenza al trattamento con abatacept più elevata in pazienti naive ai farmaci biologici

Un paziente su due affetto da artrite reumatoide (AR), avviato subito a trattamento con abatacept, mostra una persistenza al trattamento fino a 2 anni. Non solo: la persistenza alla terapia è ancora più elevata nei pazienti naive ai farmaci biologici[...]

Ema

Porfiria epatica acuta, il farmaco di Alnylam basato sulla RNA interference centra la fase III

Alnylam Pharmaceuticals ha reso noto che uno studio di fase III che ha valutato il farmaco sperimentale givosiran per il trattamento della porfiria epatica acuta ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia e la maggior parte degli obiettivi se[...]

Buprenorfina a rilascio prolungato, efficace e sicura nel disturbo da uso di oppioidi

Un lavoro recentemente apparso su The Lancet ha evidenziato che il disturbo da uso di oppioidi può essere ben gestito grazie alla buprenorfina a rilascio prolungato che ha mostrato efficacia e sicurezza in uno studio di fase 3.