88 news PER "gefitinib"


NEWS

Domenica 14 Aprile 2019

Carcinoma non a piccole cellule del polmone (NSCLC) EGFR-mutato: bevacizumab/erlotinib nuova opzione di prima linea

I risultati dello studio di fase III NEJ026, presentato all'Annual Meeting ASCO del 2018 e ora pubblicato su Lancet Oncology, hanno dimostrato che l'aggiunta di bevacizumab a erlotinib ha permesso di migliorare in maniera significativa la sopravviven[...]

Venerdi 5 Aprile 2019

Ema

Cancro del polmone EGFR mutato, approvazione europea per dacomitinib

La Commissione europea ha approvato il rilascio di un'autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale anti cancro dacomitinib destinato al trattamento di pazienti con cancro polmonare non a piccole cellule, localmente avanzato o metastatico[...]

Sabato 2 Febbraio 2019

Ema

Cancro del polmone EGFR mutato, parere positivo del Chmp per dacomitinib

Parere positivo del Chmp per dacomitinib nel trattamento di pazienti con cancro polmonare non a piccole localmente avanzate o metastatico, con mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR). Sviluppato da Pfizer, una volta approvat[...]

Sabato 1 Dicembre 2018

Cancro al polmone, combinazione con MET-inibitore attiva nei pazienti con EGFR mutato e MET sregolato

La combinazione dell’inibitore sperimentale di MET capmatinib e l’inibitore dell’EGFR gefitinib ha mostrato una sicurezza e un’efficacia accettabili in pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule con EGFR mutato e MET disregolato in[...]

Martedi 30 Ottobre 2018

Cancro al polmone iniziale, erlotinib neoadiuvante ritarda la progressione nei pazienti con EGFR mutato. #ESMO18

Il trattamento neoadiuvante con erlotinib migliora gli outcome rispetto alla chemioterapia con gemcitabina più cisplatino nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio IIIA-N2, portatori di mutazioni del recettore del fattore d[...]

Venerdi 21 Settembre 2018

Tumore al polmone EGFR+, proseguire gefitinib dopo la progressione può servire

Continuare la terapia con l’inibitore tirosin-chinasico (TKI) dell’EGFR gefitinib in associazione con una terapia locale anche dopo la progressione può fornire un beneficio ai pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule con EGFR mutato (EG[...]

Lunedi 18 Giugno 2018

Cancro al polmone EGFR mutato: in prima linea dacomitinib meglio di gefitinib anche nell’OS. #ASCO2018

All’ASCO dello scorso anno erano stati presentati i risultati dell’analisi della sopravvivenza libera da progressione (PFS) dello studio di fase III ARCHER 1050, poi pubblicati su Lancet Oncology1. Dimostravano come dacomitinib riducesse significativ[...]

Domenica 10 Giugno 2018

Ema

Cancro del polmone, approvazione europea per osimertinib in prima linea per le forme EGFR mutate

La Commissione europea ha approvato l'impiego di osimertinib per il trattamento di prima linea degli adulti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico con mutazione del fattore di crescita epidermic[...]

Giovedi 31 Maggio 2018

Ca al polmone avanzato, osimertinib migliora gli outcome riferiti dai pazienti

Un'analisi degli outcome riferiti dai pazienti nello studio AURA3 ha mostrato che in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio avanzato il trattamento con osimertinib si è associato a un tempo di deterioramento più lungo rispet[...]

Martedi 1 Maggio 2018

Ema

Cancro del polmone, parere positivo del Chmp per osimertinib in prima linea per le forme EGFR mutate

Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia europea per i medicinali ha espresso parere positivo a favore dell'autorizzazione di osimertinib per il trattamento di prima linea degli adulti affetti da carcinoma polmonare non a piccol[...]

Venerdi 8 Dicembre 2017

Ca al polmone, gefitinib adiuvante migliora la sopravvivenza senza malattia

Il trattamento adiuvante con l'inibitore dell'EGFR gefitinib migliora la sopravvivenza libera da malattia (DFS) rispetto alla chemioterapia nei pazienti con un carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) in stadio II-IIIA (N1-N2), resecato.

Venerdi 1 Dicembre 2017

Ca al polmone, per un trattamento efficace essenziale la medicina di precisione

Prima di sottoporre i pazienti che hanno un cancro al polmone alla chemioterapia, gli oncologi dovrebbero conoscere lo stato dei biomarker EGFR, ALK, ROS1, BRAF e PD-L1, così come, nelle donne con un carcinoma mammario, si deve valutare lo stato di H[...]

Mercoledi 18 Ottobre 2017

Ca al polmone EGFR+, dacomitinib meglio dello standard come prima linea

L’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) dell’EGFR di seconda generazione dacomitinib ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto al TKI standard gefitinib come terapia di prima linea per il tumore al pol[...]

Domenica 17 Settembre 2017

Carcinoma polmonare con EGFR mutato, osimertinib si conferma superiore agli standard di cura

L'inibitore delle tirosin chinasi dell'EGFR (EFGR-TKI) di terza generazione osimertinib dovrebbe essere considerato un nuovo standard per la terapia di prima linea dei pazienti con un carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) avanzato, con EG[...]

Venerdi 25 Agosto 2017

Carcinoma polmonare: osimertinib ottiene la rimborsabilità

Il farmaco oncologico osimertinib ha ottenuto la rimborsabilità nel nostro Paese come trattamento in compresse per uso orale in pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) metastatico o localmente avanzato, positivo per la m[...]

Giovedi 27 Luglio 2017

Ca al polmone metastatico, durvalumab-tremelimumab in prima linea non batte la chemioterapia nel ritardare la progressione

Doccia fredda in casa AstraZeneca per i primi risultati dello studio di fase III MYSTIC, per i quali c'era grandissima attesa. La multinazionale britannica ha annunciato in una nota che la combinazione dell'anti-PD-L1 durvalumab e l'anti CTLA-4 treme[...]

Giovedi 22 Giugno 2017

Ca al polmone, chemio adiuvante potrebbe essere sostituita da gefitinib

Nuovi risultati potrebbero portare gli oncologi a ripensare la terapia adiuvante per i pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule resecato, in stadio II-IIIA. Infatti, lo standard di cura abituale è la chemioterapia standard basata sul c[...]

Giovedi 8 Giugno 2017

Ca al polmone con EGFR mutato, dacomitinib vince su gefitinib nel ritardare la progressione. ASCO 2017

L’inibitore dell’EGFR di seconda generazione dacomitinib ha prolungato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS), ridotto il rischio di decesso o progressione della malattia del 41% e portato a un miglioramento medio di 6,5 [...]

Venerdi 26 Maggio 2017

Ca al polmone con EGFR mutato, con gefitinib oltre 10 mesi in più di sopravvivenza senza malattia

Gefitinib si è rivelato superiore alla chemioterapia standard come trattamento adiuvante per i pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule in stadio iniziale resecato e portatore di una mutazione attivante dell'EGFR nello studio cinese di[...]

Lunedi 20 Febbraio 2017

Ca al polmone con EGFR mutato, afatinib e gefitinib pareggiano sulla sopravvivenza globale

L’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) di seconda generazione afatinib e quello di prima generazione gefitinib non hanno dimostrato differenze significative in termini di sopravvivenza globale (OS) nello studio LUX-Lung 7 su pazienti con cancro al p[...]

Giovedi 6 Ottobre 2016

Ca al polmone con EGFR mutato, osimertinib allontana la progressione

L’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) dell’EGFR di terza generazione osimertinib prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla chemioterapia standard a base di platino nei pazienti con tumore al polmone [...]

Mercoledi 8 Giugno 2016

Ema

Tumore del polmone, approvazione europea per associazione bevacizumab più erlotinib

La Commissione Europea ha approvato l'impiego bevacizumab in combinazione con erlotinib quale prima linea di trattamento per pazienti adulti con tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase avanzata e non operabile di istologia non squamo[...]

Ca al polmone, TKI di terza generazione in marcia verso la prima linea

Gli inibitori delle tirosin chinasi (TKI) dell’EGFR, come erlotinib, afatinib e gefitinib, sono diventati il fulcro del trattamento mirato di prima linea del cancro al polmone con EGFR mutato. Il loro uso è supportato dai dati provenienti da diversi [...]

Sabato 30 Aprile 2016

Ca al polmone con EGFR mutato, promettente la combinazione durvalumab-gefitinib

La combinazione di durvalumab e gefitinib sembra avere un’attività antitumorale promettente ed essere ben tollerata nei pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule con EGFR mutato e naïve agli inibitori delle tirosin chinasi (TKI). [...]

Tumore del polmone, in casi specifici il CHMP raccomanda bevacizumab più erlotinib

Il CHMP dell'Ema ha dato parere positivo all'impiego bevacizumab in combinazione con erlotinib quale prima linea di trattamento per pazienti adulti con tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase avanzata e non operabile di istologia non[...]

Mercoledi 13 Aprile 2016

Cancro del polmone non a piccole cellule: afatinib meglio di gefitinib. Studio su Lancet Oncology

I risultati dello studio di Fase II LUX-Lung 7 dimostrano che afatinib ha ridotto in maniera significativa il rischio di progressione di malattia del 27% rispetto a gefitinib. Il miglioramento in termini di PFS risulta più marcato con il passare del [...]

Giovedi 7 Aprile 2016

Ema

Cancro del polmone a cellule squamose, approvazione europea per afatinib

La Commissione Europea ha approvato l'impiego di afatinib come terapia per pazienti con carcinoma polmonare a cellule squamose avanzato in progressione durante o dopo chemioterapia a base di platino. Afatinib è già approvato come terapia per pazienti[...]

Mercoledi 30 Marzo 2016

Ca polmonare, erlotinib meglio di gefitinib in uno studio di fase III

In uno studio di fase III pubblicato sul Journal of Clinical Oncology, gefitinib non ha raggiunto l'endpoint principale di non inferiorità rispetto a erlotinib in pazienti pretrattati con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC).

Domenica 20 Marzo 2016

Ca al polmone, come migliorare l'assorbimento di erlotinib? Bevendo Coca cola!

Per aumentare la biosiponibilità, e quindi l'efficacia, dell'inibitore orale delle tirosin-chinasi (TKI) erlotinib potrebbe bastare un'azione molto semplice, e per giunta gradevole per i più: bere in concomitanza un bicchiere di Coca cola.

Martedi 1 Marzo 2016

Ok del Chmp per afatinib nel ca polmonare a cellule squamose avanzato

Boehringer Ingelheim rende noto che il CHMP (Comitato di valutazione per i farmaci per uso umano dell'Agenzia Europea del Farmaco) ha emesso parere favorevole all'approvazione di afatinib come terapia per pazienti con carcinoma polmonare a cellule sq[...]

Mercoledi 3 Febbraio 2016

Ema

Tumore del polmone, approvazione europea per osimertinib

Con procedura accelerata, la Commissione europea ha approvato in via condizionata l'uso di osimertinib per il trattamento dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase metastatica positivi alla mutazione del recettore del f[...]

Mercoledi 27 Gennaio 2016

Carcinoma polmonare non a piccole cellule, afatinib vince la sfida con gefitinib

Afatinib, target therapy anti-EGFR di seconda generazione, ha dimostrato superiorità rispetto a gefitinib, terapia di prima generazione, in termini di sopravvivenza libera da progressione di malattia e tempo intercorso sino al fallimento terapeutico[...]

Venerdi 18 Dicembre 2015

Ema

Tumore del polmone, parere europeo positivo per osimertinib

Il Chmp ha dato parere favorevole all'approvazione del nuovo anticancro osimertinib per il trattamento dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase metastatica positivi alla mutazione del recettore del fattore di crescita [...]

Venerdi 13 Novembre 2015

Fda

Tumore del polmone, Fda approva osimertinib

L'Fda ha approvato l'uso di osimertinib per il trattamento dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase metastatica positivi alla mutazione del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFRm) e positivi alla mutazione[...]

Mercoledi 9 Settembre 2015

Tumore al polmone non a piccole cellule, conferme per AZD9291 dal congresso mondiale

Alla Conferenza Mondiale sul Cancro al Polmone, in corso a Denver in Colorado (Usa), sono stati presentati i dati aggiornati sul farmaco oncologico sperimentale AZD9291 in prima linea nei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) i[...]

Lunedi 13 Luglio 2015

Fda

Cancro del polmone non a piccole cellule, ok Fda per gefitinib in prima linea

Oggi l'Fda ha approvato l'impiego di gefitinib quale terapia di prima linea per i pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule in fase metastatico il cui tumore esprima mutazioni del gene EGFR, verificate attraverso un test specifico.

Mercoledi 22 Aprile 2015

Fda

Tremelimumab e selumetinib, per Fda farmaci orfani per mesotelioma maligno e melanoma uveale

La Food and Drug Administration americana ha concesso la Orphan Drug Designation, stato di farmaco orfano, a tremelimumab e selumetinib: la prima molecola è un anticorpo monoclonale diretto contro il CTLA-4 per il trattamento del mesotelioma maligno,[...]

Venerdi 17 Aprile 2015

Fda

Mesotelioma, Fda riconosce lo status di farmaco orfano a tremelimumab

L'Fda ha approvato la designazione di farmaco orfano per l'anti-CTLA4 tremelimumab per il trattamento dei pazienti con mesotelioma pleurico.

Mercoledi 4 Febbraio 2015

Ca al polmone con EGFR mutato, afatinib in prima linea migliora la sopravvivenza

I pazienti colpiti da un adenocarcinoma polmonare e portatori nel tumore di delezioni dell'esone 19 del gene dell'EGFR trattati in prima linea con afatinib hanno mostrato una sopravvivenza globale (OS) significativamente maggiore rispetto a quelli tr[...]

Giovedi 11 Dicembre 2014

Ca al polmone, dacomitinib incoraggiante in prima linea nei pazienti con EGFR mutato

Il pan-inibitore di HER dacomitinib ha mostrato un'attività clinica molto incoraggiante come trattamento di prima linea in pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule (NSCLC) avanzato con mutazioni dell'EGFR o con caratteristiche cliniche[...]

Mercoledi 1 Ottobre 2014

Ca al polmone, nessun beneficio nel proseguire gefitinib nei pazienti resistenti

I pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule (NSCLC) che hanno sviluppato una resistenza a gefitinib non ottengono nessun beneficio clinico continuando il trattamento col farmaco in aggiunta alla chemioterapia. A evidenziarlo sono i risu[...]

Martedi 30 Settembre 2014

Tumore del polmone, da ESMO 2014 conferme di efficacia per AZD9291

All'ESMO 2014 il farmaco sperimentale Azd9291 evidenzia una risposta clinica di lungo periodo per i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule avanzato e mutazione Egfr I risultati dello studio IMPRESS presentati al Congresso ESMO 2014 o[...]

Domenica 28 Settembre 2014

Nuovo inibitore dell'EGFR, tra un anno AstraZeneca deposita domanda all'Fda

AstraZeneca ha reso noto nella seconda metà del 2015 ritiene di poter depositare all'Fda la domanda di registrazione per un nuovo inibitore dell' EGFR, noto per ora con la sigla AZD9291. Potrebbe anche essere prima, ma l'azienda non si sbilancia di p[...]

Mercoledi 6 Agosto 2014

Ca al polmone con EGFR mutato, promettente la coppia afatinib-cetuximab

La combinazione di afatinib e cetuximab ha dimostrato di avere attività clinica e un profilo di sicurezza gestibile in pazienti con un tumore al polmone con EGFR mutato che avevano smesso di rispondere alla monoterapia con altri inibitori dell'EGFR ([...]

Mercoledi 9 Luglio 2014

Ca testa-collo, promette bene dacomitinib

L'inibitore delle tirosin chinasi di seconda generazione dacomitinib si è dimostrato promettente per il trattamento del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (SCCHN) metastatico o ricorrente in uno studio di fase II presentato in occas[...]

Lunedi 7 Luglio 2014

Ca al pancreas avanzato, gefitinib in seconda linea non allunga la vita

L'inibitore delle tirosin chinasi di EGFR gefitinib non migliora la sopravvivenza complessiva (OS) nei pazienti con un tumore all'esofago che ha progredito dopo la chemioterapia di prima linea; tuttavia, offre comunque un beneficio, in quanto può mig[...]

Giovedi 12 Giugno 2014

Ca al polmone metastatico, continuare afatinib dopo la progressione migliora la PFS

Continuare a inibire l'EGFR anche dopo la progressione dopo il trattamento con afatinib più paclitaxel migliora in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e la percentuale di risposta obiettiva (ORR) rispetto alla sola chemio[...]

Martedi 3 Giugno 2014

Tumore del polmone: afatinib migliora la sopravvivenza del 19%

Un'analisi, che ha combinato i dati di due studi di Fase III (LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6), dimostra che il trattamento con afatinib in prima linea riduce il rischio di mortalità del 19% in pazienti colpiti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (N[...]

Lunedi 26 Maggio 2014

Scopriamo la pipeline di AstraZeneca che festeggia la ritirata di Pfizer

Non fa mistero della sua soddisfazione e in un comunicato AstraZeneca fa sapere che apprende con piacere la decisione di Pfizer di lasciar perdere il tentativo di acquisire la società britannica. Per la sua crescita la società punta molto sulla priop[...]

Giovedi 17 Aprile 2014

Ca al polmone con EGFR wild type, chemio superiore agli inibitori tirosinchinsici dell'EGFR di prima generazione

Una metanalisi di 11 studi clinici che hanno coinvolto in totale 1605 pazienti affetti da un carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC ) con gene dell'EGFR wild type mostra che la chemioterapia è associata a una sopravvivenza libera da progres[...]

Mercoledi 19 Marzo 2014

Lotta al cancro: quali passi avanti nel 2013?

Il 2013 è stato un anno di grandi passi avanti in concologia. I progressi compiuti nel trattamento e nella gestione di sei tipi di tumori – polmone, mammella, colon-retto, cervice uterina, fegato e melanoma sono delineati in altrettanti articoli pubb[...]

Lunedi 27 Gennaio 2014

Tumore del polmone, dacomitinib (Pfizer) delude in due studi di fase III

Pfizer ha annunciato che l'inibitore sperimentale delle tirosin chinasi di seconda generazione, dacomitinib, non ha raggiunto gli endpoint principali di due studi di fase III condotti in pazienti con carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule[...]

Giovedi 21 Novembre 2013

Ca al seno, rash a lapatinib possibile marker di risposta migliore al farmaco

Un'analisi dello studio di fase III NeoALTTO, appena pubblicata sul Journal of Clinical Oncology, mostra che lo sviluppo di rash cutaneo come effetto collaterale del trattamento con lapatinib nelle donne anziane con un cancro al seno HER2-positivo è [...]

Sabato 2 Novembre 2013

Interleuchina 6 e tumor necrosis factor alfa marker affidabili di risposta a erlotinib nei pazienti con tumore polmonare non a piccole cellule

L’interleuchina 6 (IL-6) e il tumor necrosis factor alfa (TNFa) rappresentano marker affidabili nel predire l’efficacia della terapia con erlotinib nel tumore polmonare non a piccole cellule (NSCLC).

Giovedi 26 Settembre 2013

Ema

Ca al polmone, approvazione europea per afatinib

La Commissione Europea ha approvato in via definitiva afatinib, il primo inibitore irreversibile dei recettori della famiglia ErbB, quale terapia di prima linea per pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), positivo per mutazion[...]

Giovedi 1 Agosto 2013

Afatinib, conferme nel carcinoma polmonare non a piccole cellule EGFR+

I risultati del programma di studi clinici LUX-Lung che valuta afatinib in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) avanzato sono stati pubblicati sul Journal of Clinical Oncology. Tra questi, i risultati dello studio registrati[...]

Venerdi 26 Luglio 2013

Ema

Ca al polmone, parere positivo Ue per afatinib

Il Chmp dell'Ema ha dato parere positivo per l'approvazione di afatinib, il primo inibitore irreversibile dei recettori della famiglia ErbB, come terapia di prima linea per pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), positivo per [...]

Venerdi 12 Luglio 2013

Fda

Ca al polmone, Fda approva afatinib

L'Fda ha dato il via libera ad afatinib, il primo inibitore irreversibile dei recettori della famiglia ErbB, come terapia per pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), positivo per mutazioni di EGFR (ErbB1). Nello studio registr[...]

Venerdi 10 Maggio 2013

Tumore al polmone: conferme dal congresso EMCTO per gefitinib

Un tasso di regressione del tumore al polmone del 70%. E' questo il risultato più eclatante dello studio IFUM1, presentati oggi all’European Multidisciplinary Conference in Thoracic Oncology, convalidano l’efficacia della terapia di prima linea con g[...]

Mercoledi 24 Aprile 2013

Ca polmonare, anti-HER2 potenzialmente utili in pazienti con mutazioni specifiche

Farmaci diretti contro l'HER-2 come trastuzumab potrebbero essere utili in una piccola percentuale dei casi di cancro al polmone, cioè quel 2-3% di carcinomi del polmone non a piccole cellule (Nsclc) portatori di mutazioni dell'HER2. È questa la conc[...]