1772 news PER "ictus"


NEWS

Mercoledi 20 Marzo 2019

Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale: con edoxaban in trattamento non interrotto bassa incidenza di eventi tromboembolici ed emorragici

Il trattamento non interrotto con edoxaban 60 mg è efficace e sicuro nei pazienti affetti da fibrillazione atriale e sottoposti a procedura di ablazione transcatetere. A dimostrarlo sono i risultati di ELIMINATE –AF, uno studio prospettico, randomizz[...]

Ema

Alirocumab approvato nell'Unione Europea per la riduzione del rischio cardiovascolare

La Commissione europea ha approvato una nuova indicazione per alirocumab: la riduzione del rischio cardiovascolare in pazienti adulti con malattia aterosclerotica accertata (ASCVD) mediante la riduzione del colesterolo LDL in associazione alla correz[...]

Martedi 19 Marzo 2019

Nelle donne lo stress lavorativo favorisce lo sviluppo di diabete di tipo 2

Nelle donne un lavoro particolarmente stancante dal punto di vista mentale, come ad esempio l'insegnamento, può aumentare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. E' quanto emerge da uno studio francese pubblicato sulla rivista European Journa[...]

Apple Watch può rilevare la fibrillazione atriale, siamo all'inizio di una rivoluzione?

Una nuova app per smartwatch ha consentito di rilevare con una discreta precisione le anormalità del ritmo cardiaco, compresa la fibrillazione atriale, in persone che non avevano diagnosi di questa patologia.I risultati dell'Apple Heart Study sono s[...]

Domenica 17 Marzo 2019

Lesioni cerebrali silenti legate al declino cognitivo nei pazienti con fibrillazione atriale

I pazienti con fibrillazione atriale (AF) hanno un carico elevato di grandi infarti non corticali o corticali clinicamente "silenti" (LNCCI), che sono associati a una scarsa funzione cognitiva. Lo suggerisce un nuovo studio svizzero, pubblicato sul “[...]

Sabato 16 Marzo 2019

Acido bempedoico, nuova opzione ipocolesterolemizzante orale sicura ed efficace

Una nuova classe di farmaci ipocolesterolemizzanti orali potrebbe aiutare i pazienti impossibilitati ad assumere statine a causa di effetti collaterali. I risultati – pubblicati sul “New England Journal of Medicine” - provengono dal più grande studio[...]

Venerdi 15 Marzo 2019

DOAC: benefici in presenza di fibrillazione atriale e stenosi mitralica. Studio osservazionale da confermare

I pazienti con stenosi mitralica e fibrillazione atriale (AF) sembrano stare meglio quando ricevono anticoagulanti orali diretti (DOAC) invece di warfarin. È quanto suggerisce un'analisi osservazionale i cui risultati sono stati pubblicati online sul[...]

Giovedi 14 Marzo 2019

Diabete di tipo 2, metformina comparabile ad aspirina nel ridurre il tromboembolismo venoso

Nei pazienti con diabete di tipo 2 la metformina è stata associata a una riduzione delle probabilità di tromboembolismo venoso comparabile a quello dell'aspirina, secondo i dati di un nuovo studio basato sul mondo reale appena presentati al congresso[...]

Martedi 12 Marzo 2019

Malattie respiratorie, disponibile in Italia tripletta a base di fluticasone, umeclidino e vilanterolo frutto della ricerca Gsk

A disposizione da oggi una triplice terapia in un unico device, in monosomministrazione giornaliera. Le tre molecole – fluticasone furoato, umeclidinio e vilanterolo – hanno dimostrato di ridurre le riacutizzazioni della malattia, i ricoveri ospedali[...]

Malattia renale diabetica: nasce alleanza fra diabetologi e nefrologi

Vista l'importanza epidemiologica delle patologie renali nel paziente diabetico, la Società Italiana di Diabetologia (SID) e la Società Italiana di Nefrologia (SIN) hanno presentato un documento congiunto su “Storia naturale della malattia renale nel[...]

Lunedi 11 Marzo 2019

Tromboembolismo venoso, approvazione da AIFA per la rimborsabilità di rivaroxaban 10 mg once a day

Approvazione da parte di AIFA per la rimborsabilità di rivaroxaban nel dosaggio di 10 mg in monosomministrazione giornaliera per la nuova indicazione terapeutica “trattamento della trombosi venosa profonda (TVP) e dell'embolia polmonare (EP) e preven[...]

Sabato 9 Marzo 2019

Declino cognitivo rallentato mediante riduzione pressoria e lipidica solo nei pazienti a più alto rischio cardiovascolare

Sono stati pubblicati online i risultati relativi alla cognizione dello studio HOPE-3, che ha valutato la riduzione della pressione arteriosa e del colesterolo in individui senza patologie cardiovascolari note né necessità di trattamento ma con risch[...]

DAPT in pazienti con scompenso o post-ACS, l'aggiunta di rivaroxaban riduce ictus, infarto e mortalità

Tra i pazienti con insufficienza cardiaca o post-sindrome coronarica acuta (ACS) in duplice terapia antipiastrinica (DAPT), l'aggiunta di rivaroxaban può ridurre sia la combinazione di morte, infarto miocardico e ictus che la sola mortalità per tutte[...]

Ictus post-dissecazione cervicale o carotidea, simile efficacia preventiva con antiaggreganti o anticoagulanti

In pazienti con dissecazione cervicale, non è risultata alcuna differenza nei tassi di ictus, stenosi residua od occlusione a 1 anno nei soggetti trattati con anticoagulanti rispetto a quelli trattati con agenti antipiastrinici. È quanto emerso nello[...]

Giovedi 7 Marzo 2019

Gotta, metformina usata come terapia aggiuntiva? I dati preliminari sembrano suffragare questa ipotesi

Uno studio di recente pubblicazione su ARD suggerisce di indagare i possibili benefici derivanti dall'impiego di metformina, notoriamente utilizzata nel diabete, come terapia add-on nella gotta, in ragione della capacità del farmaco di spegnere un me[...]

Martedi 5 Marzo 2019

L'ipertensione aumenta il rischio di diabete e di eventi cardiovascolari

Gli adulti con ridotta tolleranza al glucosio e ipertensione sono a maggior rischio di diabete e di eventi cardiovascolari a lungo termine rispetto ai non ipertesi. E' quanto emerge dai risultati di un'analisi post-hoc dello studio cinese Da Qing Pre[...]

Arterite cellule giganti, la qualità della vita migliora con tocilizumab

In pazienti affetti da arterite a cellule giganti, il trattamento con tocilizumab migliora in modo significativo la qualità della vita legata allo stato di salute. Questi i risultati di un'analisi post-hoc dei dati di un trial clinico di Fase 3, rece[...]

Domenica 3 Marzo 2019

Ema

Antidoti agli anticoagulanti orali, il Chmp approva andexanet

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha raccomandato andexanet alfa (Ondexxxya, Portola Netherlands B.V.) come antidoto per adulti che assumono gli anticoagulanti apixaban o rivaroxaban quando [...]

Sabato 2 Marzo 2019

RIGHT-2: ictus presunto, esiti non migliorati dall'uso rapido preospedaliero di patch di nitroglicerina

Uno studio controllato con sham mostra che un patch con trinitrato glicerilico transdermico (GTN) non migliora gli outcome complessivi se somministrato in ambulanza nella fase ultra-acuta dell'ictus. Lo rivela uno studio presentato a Honolulu (Hawai,[...]

Venerdi 1 Marzo 2019

AF, i DOAC restano vantaggiosi rispetto al warfarin anche nei pazienti a basso peso corporeo

Gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) sono sicuri ed efficaci anche in pazienti con fibrillazione atriale (AF) che pesano meno di 60 kg. Lo dimostra uno studio - pubblicato online sul “Journal of American College of Cardiology” (JACC) - condotto in[...]

Giovedi 28 Febbraio 2019

Parkinson, potenziale risveglio delle cellule cerebrali danneggiate con nuova terapia sperimentale

Un farmaco sperimentale potrebbe offrire speranze per il ripristino delle cellule cerebrali danneggiate nei pazienti affetti da malattia di Parkinson, anche se i risultati dello studio pubblicato su Brain e sul Journal of Parkinson's Disease non sono[...]

Martedi 26 Febbraio 2019

Farmaci antisenso, Novartis esercita un'opzione per rilevare un farmaco sperimentale contro la lipoproteina (a)

Novartis ha annunciato che eserciterà la sua opzione per ottenere in licenza la terapia sperimentale antisenso TQJ230 (precedentemente nota come AKCEA-APO (a) –LRx) della biotech Akcea Therapeutics, secondo quanto previsto dall'accordo stipulato tra [...]

Ticagrelor riduce gli eventi cardiovascolari in diabetici con malattia coronarica. Primi dati dello studio THEMIS

Un ampio studio randomizzato condotto con l'antiaggregante piastrinico ticagrelor che ha valutato il farmaco nella prevenzione primaria nel diabete di tipo 2 ha raggiunto il suo end point primario di riduzione dei principali eventi cardiaci avversi ([...]

Sabato 23 Febbraio 2019

CAD stabile, estensione della DAPT post-PCI oltre 6 mesi. Validato score predittivo di rischio/beneficio

È stato messo a punto da un gruppo di ricercatori israeliani un punteggio di rischio (risk score) per eventi ischemici o emorragici in grado di identificare, in pazienti con malattia coronarica stabile (SCAD) che hanno completato sei mesi di duplice [...]

Nefropatia cronica, l'uso di statine in assenza di ASCVD o diabete è ridotto. Così il rischio CV resta alto

Vari studi clinici hanno dimostrato che le statine, abbassando i livelli sierici di colesterolo-LDL, possono ridurre significativamente il rischio di malattie cardiovascolari (CV) nei pazienti con nefropatia cronica (CKD) non in dialisi. Ma un nuovo [...]

Venerdi 22 Febbraio 2019

PCI post-ACS, infusione a dose piena di bivalirudina porta a migliori esiti rispetto a dosi ridotte. Analisi da MATRIX

Tra i pazienti con sindrome coronarica acuta (ACS) che hanno ricevuto un'infusione di bivalirudina dopo intervento coronarico percutaneo (PCI), quelli che avevano ricevuto una dose completa hanno mostrato esiti migliori rispetto a quelli che avevano [...]

AF, dal sottodosaggio off-label dei DOAC nessun beneficio in termini di sicurezza (e rischio di outcome peggiori)

L'uso di una dose inferiore a quella indicata sul foglietto illustrativo è comune nei pazienti con fibrillazione atriale (AF) che assumono anticoagulanti orali diretti (DOAC) e questa pratica può peggiorare gli esiti clinici senza far ottenere benefi[...]

Giovedi 21 Febbraio 2019

Esercizio fisico mattutino abbinato a brevi camminate aiuta a controllare la pressione arteriosa negli anziani in sovrappeso o obesi

In uomini e donne anziani e in sovrappeso o obesi, trenta minuti di esercizio fisico mattutino hanno l'effetto di ridurre la pressione sanguigna per il resto della giornata. E le donne che durante il resto del giorno fanno brevi e frequenti camminate[...]

Mercoledi 20 Febbraio 2019

Diabete, esiti cardiovascolari ridotti con liraglutide. Analisi post-hoc dello studio LEADER

Liraglutide ha ridotto gli esiti cardiovascolari sia in pazienti con storia di infarto miocardico/ictus che in quelli con malattia cardiovascolare aterosclerotica stabilita senza infarto miocardico/ictus, ma non ha avuto effetti nei pazienti con soli[...]

Martedi 19 Febbraio 2019

Pioglitazone utile nella prevenzione dell'ictus secondario nei prediabetici. Analisi post-hoc dello studio IRIS

I pazienti con un precedente ictus o un attacco ischemico transitorio (TIA) e diagnosi di prediabete sembrano trarre benefici cardiovascolari dall'uso di pioglitazone. È quanto suggeriscono i risultati dell'analisi post-hoc dello studio IRIS presenta[...]

Domenica 17 Febbraio 2019

L'aspirina attenua il rischio di ictus precoce da preeclampsia

Le donne con una storia di preeclampsia hanno un rischio significativamente aumentato per un ictus precoce, ma questo rischio è smussato nelle donne che assumono aspirina. Lo dimostra un'analisi epidemiologica dei dati provenienti da più di 83mila d[...]

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno, il cuore rischia di più in presenza di sonnolenza diurna

I pazienti adulti con sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) che presentano una eccessiva sonnolenza durante la veglia sono a rischio di gran lunga maggiore per malattie cardiovascolari rispetto a quelli senza eccessiva sonnolenza diurna. L[...]

Ictus, meno emorragie cerebrali con riduzione intensiva della pressione. La disabilità però non migliora

Nei pazienti con ictus ischemico trattati con farmaci trombolitici (alteplase) , una rapida riduzione della pressione arteriosa, superiore gli obiettivi raccomandati, ha ridotto in modo sicuro il rischio di emorragia cerebrale, ma non ha migliorato i[...]

Anticoagulazione con inibitori del fattore Xa, l'antidoto andexanet alfa conferma rapida efficacia in caso di emorragie acute maggiori

I risultati finali dello studio ANNEXA-4 non hanno portato sorprese, confermando che andexanet alfa inverte rapidamente gli effetti anticoagulanti degli inibitori del fattore Xa in pazienti con emorragia acuta maggiore, per lo più emorragie intracran[...]

Sabato 16 Febbraio 2019

Ictus ischemico acuto, dal trial EXTEND le prove di benefici dal tPA a distanza di 9 ore dall'insorgenza

Estendere la finestra temporale per la terapia trombolitica a 9 ore in pazienti colpiti da ictus ischemico selezionati utilizzando l'imaging di perfusione basato sulla tomografia computerizzata automatizzata (CT) può risultare in eccellenti outcome f[...]

ASCVD, bassa aderenza alla terapia con statine associata a maggiore rischio di mortalità. Su “JAMA Cardiology”

I pazienti con malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) che hanno una scarsa aderenza alla terapia con statine hanno un aumentato rischio di mortalità rispetto ai pazienti con maggiore compliance terapeutica alle statine. È questo il risultat[...]

Venerdi 15 Febbraio 2019

Recidiva di ictus ischemico, rischio minore a lungo termine con cilostazolo aggiunto ad aspirina o clopidogrel

Tra i pazienti ad alto rischio di ictus ricorrente, una combinazione di cilostazolo e aspirina (acido acetilsalicilico, ASA) o clopidogrel riduce tale rischio rispetto all'ASA o al clopidogrel da soli, in base ai risultati del “Cilostazol Stroke Prev[...]

Diabete di tipo 2, linagliptin sicuro per il cuore come glimepiride. Studio CAROLINA

L'inibitore della dipeptidil peptidasi-4 (DPP-4) linagliptin, sviluppato congiuntamente da Boehringer Ingelheim e Eli Lilly, ha raggiunto l'endpoint primario nello studio CAROLINA dimostrando di non aumentare il rischio cardiovascolare rispetto a gli[...]

Domenica 10 Febbraio 2019

Anticoagulazione orale post-PCI, rispetto alla triplice terapia emerge quella doppia come strategia ottimale

Tra i pazienti con indicazione per anticoagulazione orale (OAC) dopo intervento coronarico percutaneo (PCI), la doppia terapia (DT) – costituita da un solo inibitore P2Y12 come farmaco antipiastrinico più OAC - sembra essere la strategia ottimale. È [...]

Statine in prevenzione primaria in soggetti di età =/> 75 anni. Conferme di efficacia da studio retrospettivo

Il trattamento corrente con statine ha un effetto benefico in prevenzione primaria per outcome compositi ed evento individuale di ictus o morte per tutte le cause in soggetti di età pari o superiore a 75 anni. È quanto emerge da uno studio nazionale [...]

Emorragia intracerebrale, MISTIE III manca l'endpoint primario ma la procedura mininvasiva offre indicazioni incoraggianti

Una tecnica chirurgica minimamente invasiva guidata dall'imaging non riesce a influenzare gli esiti funzionali in pazienti con emorragia intracerebrale (ICH), secondo i dati del trial MISTIE III, pubblicati online su “Lancet”, ma gli esperti ritengon[...]

Rischio di ictus e di infarto del miocardio aumenta di 5 volte nei mesi precedenti la diagnosi di un tumore

Secondo i dati di questo nuovo studio, gli anziani hanno un rischio maggiore di avere un infarto del miocardio o un ictus nei mesi che precedono la diagnosi di un tumore. I ricercatori del Weill Cornell Medicine, del New York-Presbyterian e del Memor[...]

Sabato 9 Febbraio 2019

Antidoto per gli anticoagulanti del Xa: studio ANNEXA-4 pubblicato sul NEJM

L'antidoto andexanet alfa ha invertito gli effetti anticoagulanti degli inibitori del fattore Xa nella maggior parte dei pazienti con emorragia maggiore acuta causata da un inibitore del fattore Xa. Lo dimostrano i dati completi dello studio ANNEXA-4[...]

Polipi del colon-retto, aspirina poco utilizzata per la prevenzione

Il cancro del colon-retto è la terza causa più comune di decessi per cancro negli Stati Uniti e i polipi colorettali in stadio avanzato rappresentano un importante fattore di rischio per questo tumore. Secondo le linee guida a tutti questi pazienti d[...]

Mercoledi 6 Febbraio 2019

Diabete di tipo 2, rischioso perdere peso a “yo-yo”

Nei pazienti con diabete di tipo 2 l'incremento del peso aumenta il rischio di complicanze, ed è lo stesso per quelli sottoposti a misure di riduzione del peso che poi non riescono a mantenerlo stabile e vanno incontro a continue fluttuazioni pondera[...]

Lunedi 4 Febbraio 2019

Ema

Parere positivo del Chmp per alirocumab al fine di ridurre il rischio cardiovascolare nelle persone con malattie cardiovascolari aterosclerotiche consolidate

Il Comitato dell'Agenzia europea per i medicinali per uso umano ha adottato un parere positivo per alirocumab, raccomandando una nuova indicazione al fine di ridurre il rischio cardiovascolare abbassando i livelli di colesterolo lipoproteine a bassa[...]

Domenica 3 Febbraio 2019

Ictus, benefici costanti dalla trombectomia endovascolare rispetto alla sola gestione medica. Studio su “JAMA Neurology”

L'età, la gravità dei sintomi e il glucosio sierico non influenzano il beneficio della trombectomia endovascolare nei pazienti con ictus, secondo un’analisi secondaria dello studio DEFUSE 3, pubblicata online su “JAMA Neurology”. La posizione della l[...]

Fibrillazione atriale, NOAC da preferire al warfarin secondo le nuove linee guida ACC/AHA/HRS

Gli anticoagulanti orali non-vitamina K dipendenti (NOAC) sono ora considerati equivalenti e preferiti al warfarin per la gestione del rischio di ictus da fibrillazione atriale (AF) in base alle linee guida aggiornate e condivise dall'American Colleg[...]

Lieve ipertensione in giovane età e rischio di demenza tardiva per riduzione del volume di aree cerebrali, nuove prove

Un’elevata pressione arteriosa negli adulti più giovani sembra essere legata a un aumentato rischio di demenza in età avanzata, secondo una nuova ricerca pubblicata online su “Neurology”.

Venerdi 1 Febbraio 2019

Con le statine meno eventi cardiovascolari maggiori anche nei più anziani

Nonostante le minori evidenze rispetto ai soggetti più giovani, una meta-analisi pubblicata su The Lancet dimostra che le statine riducono il rischio di eventi vascolari anche nelle persone di età superiore ai 75 anni. La ricerca non ha mostrato effe[...]

Giovedi 31 Gennaio 2019

Emofilia, assegnati i premi del contest ABLE

Sono stati assegnati a tre associazioni onlus AVES, AESA e ACEP appartenenti alle regioni Emilia Romagna, Campania e Piemonte i premi da diecimila euro ciascuno conferiti da Bayer e relativi al contest A.B.L.E.- A Better Life with Emofilia, con il Pa[...]

Arterite cellule giganti, le recidive si riducono se si aggiunge MTX ai glucocorticoidi

Stando ai risultati di uno studio caso-controllo Usa, pubblicato su the Journal of Rheumatology, l'aggiunta di metotressato al trattamento con glucocorticoidi sarebbe in grado di ridurre di ben 2 volte il rischio di recidive in pazienti con arterite [...]

Domenica 27 Gennaio 2019

Aspirina in prevenzione primaria, benefici controbilanciati da rischi di sanguinamento. Lo ribadisce meta-analisi di JAMA

Secondo una meta-analisi appena pubblicata su “JAMA”, i più recenti studi sull'aspirina (ASA) in prevenzione cardiovascolare primaria non hanno inciso sul rapporto rischio-beneficio per le persone relativamente sane.

Perdita di massa muscolare e peso corporeo associata a disabilità dopo l'ictus

La perdita di massa muscolare e corporeo è associata alla disabilità dopo l'ictus. Lo riporta uno studio presentato a Heart & Stroke 2019, un congresso sull'ictus della European Society of Cardiology (ESC), e pubblicato sul Journal of Cachexia, Sarco[...]

Sabato 26 Gennaio 2019

Tocilizumab efficace per l'arterite a cellule giganti refrattaria, studio di real life

Nei pazienti con arterite a cellule giganti refrattaria, tocilizumab si è dimostrato efficace nel migliorare le manifestazioni cliniche della malattia e i parametri ematici di fase acuta, anche se ha causato una maggiore suscettibilità a infezioni gr[...]

Giovedi 24 Gennaio 2019

Janssen collabora con Apple per studiare una tecnologia indossabile che accelera la diagnosi di fibrillazione atriale

Janssen ha annunciato la collaborazione con Apple per determinare se l'ultimo Apple Watch, in combinazione con un'app della compagnia farmaceutica, possa accelerare la diagnosi di fibrillazione atriale, una delle principali cause di ictus che interes[...]

Domenica 20 Gennaio 2019

Un programma di auto-gestione dell’ipertensione da casa produce risultati sorprendenti. Studio Usa

I medici del Brigham and Women's Hospital hanno sviluppato un nuovo programma di assistenza domiciliare per migliorare i tassi di controllo dell'ipertensione in modo rapido e a costi significativamente inferiori rispetto ai tradizionali programmi che[...]

Alzheimer, è la fragilità che può rendere le persone più vulnerabili alla demenza. Rivoluzione copernicana?

Una nuova ricerca pubblicata su “Lancet Neurology” suggerisce che la fragilità rende gli anziani più vulnerabili alla demenza di Alzheimer e modera gli effetti dei cambiamenti cerebrali correlati alla demenza sui sintomi della demenza. Questi risulta[...]

Sabato 19 Gennaio 2019

Seguire le linee guida per la salute del cuore riduce anche il rischio di diabete

Una salute ideale del cuore è associata a un rischio più basso di sviluppare il diabete, secondo un nuovo studio dei ricercatori dell'Ohio State University Wexner Medical Center appena pubblicato sulla rivista Diabetologia, l'organo ufficiale della E[...]

Venerdi 18 Gennaio 2019

Diabete di tipo 2, per canagliflozin dati rassicuranti nell'ictus

Nei pazienti con diabete di tipo 2 il trattamento con canagliflozin ha dimostrato di ridurre la comparsa di tutti i tipi di ictus, in particolare quello emorragico. Queste conferme provengo dagli ultimi risultati del programma clinico CANVAS e sono s[...]