12 news PER "inibitore sclerostina"


NEWS

Sabato 29 Giugno 2019

Ema

Osteoporosi, parere negativo del Chmp per romosozumab. Amgen e Ucb faranno ricorso

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia europea per i medicinali ha adottato un parere negativo rispetto alla domanda di commercializzazione di romosozumab (Evenity) per il trattamento dell'osteoporosi severa. Le aziende hanno [...]

Mercoledi 18 Luglio 2018

Osteoporosi maschile, risultati positivi per romosozumab in fase 3 nello studio BRIDGE

In pazienti di sesso maschile affetti da osteoporosi (OP), il trattamento per 12 mesi con il farmaco sperimentale romosozumab si è dimostrato in grado, grazie al suo meccanismo di azione duale (aumento dei processi di formazione ossea e riduzione co[...]

Martedi 29 Agosto 2017

Osteoporosi, transizione bisfosfonati-romosozumab vincente in Fase III

Romosozumab potrebbe rappresentare un'efficace opzione di trattamento nei pazienti a rischio aumentato di frattura, già in terapia con bisfosfonati (BSF) orali. Questo il responso proveniente da STRUCTURE, un trial di recente pubblicazione su the Lan[...]

Mercoledi 5 Aprile 2017

Osteoporosi, secondo ciclo trattamento romosozumab efficace e sicuro in fase 2

Il ricorso ad un secondo ciclo di trattamento con romosozumab è in grado di determinare un incremento significativo della densità minerale ossea (BMD) di entità paragonabile a quanto osservato con un primo ciclo di trattamento con lo stesso farmaco, [...]

Lunedi 14 Novembre 2016

Osteoporosi maschile, romosozumab centra studio di Fase III

In pazienti di sesso maschile affetti da osteoporosi, il trattamento per 12 mesi con il farmaco sperimentale romosozumab si è dimostrato in grado di aumentare i livelli di densità minerale ossea a livello del rachide e del femore, rispetto al placebo[...]

Lunedi 19 Settembre 2016

Osteoporosi post-menopausale, romosozumab efficace e sicuro in Fase III

I dati dello studio di Fase III (FRAME), presentati ad Atlanta in occasione del congresso annuale ASBMR e contemporaneamente pubblicati su NEJM, hanno documentato l'efficacia di romosozumab (primo anticorpo monoclonale anti-sclerostina) nel ridurre i[...]

Sabato 23 Luglio 2016

Fda

Osteoporosi, Amgen e UCB depositano all'Fda la domanda di registrazione di romosozumab

Amgen e Ucb hanno reso noto di aver depositato all'Fda la Biologics License Application (BLA) per richiedere l'approvazione di romosozumab, un anticorpo monoclonale studiato per il trattamento dell'osteoporosi post-menopausale in donne ad aumentato r[...]

Lunedi 21 Marzo 2016

Osteoporosi maschile, risultati positivi in Fase III per romosozumab

Resi noti da Amgen e UCB i risultati dello studio registrativo di fase III BRIDGE (the pivotal Phase 3 placeBo-contRolled study evaluatIng the efficacy anD safety of romosozumab in treatinG mEn with osteoporosis), che dimostrano come il trattamento[...]

Lunedi 22 Febbraio 2016

Osteoporosi in post-menopausa, in Fase III romosozumab centra endpoint primari di efficacia

Il trattamento di donne affette da osteoporosi post-menopausale con romosozumab ha ridotto l'incidenza di nuove fratture vertebrali a 12 e a 24 mesi (endpoint primario). Inoltre, l'anticorpo monoclonale ha soddisfatto anche l'endpoint secondario dell[...]

Martedi 1 Settembre 2015

Osteoporosi post menopausale, romosozumab supera teriparatide in Fase III

Amgen e Ucb oggi hanno annunciato i risultati top-line dello studio STRUCTURE, un trial di fase III che ha valutato l'effetto dell'anticorpo monoclonale romosozumab rispetto a teriparatide in donne in post-menopausa con osteoporosi e ad alto rischio [...]

Giovedi 2 Aprile 2015

Blosozumab in post-menopausa aumenta densità minerale ossea, studio presentato all'IOF

Il trattamento con blosozumab aumenta la densità minerale ossea (DMO) in corrispondenza del rachide e dell'anca in toto in donne in post-menopausa con bassi livelli di DMO indipendentemente dall'età, dal BMI e dalla severità di malattia. Queste le c[...]

Giovedi 9 Maggio 2013

Osteoporosi, sclerostina nuovo bersaglio terapeutico

Un recente studio fornisce nuove evidenze a favore di un nuovo razionale terapeutico per l'OP. basato sul disaccoppiamento degli effetti benefici dei BSF dall'incremento precoce dei livelli di sclerostina (osservato a seguito del trattamento con uno[...]