93 news PER "ipotiroidismo"


NEWS

Lunedi 11 Novembre 2019

Ipotiroidismo, arriva la prima terapia liquida senza alcool e su misura

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato l'immissione in commercio di una nuova formulazione della levotiroxina liquida, senza alcool e con una forma farmaceutica che consente di ottenere il dosaggio su misura/personalizzato per ciascun paz[...]

Domenica 10 Novembre 2019

Maggior rischio di fibrillazione atriale da bassi livelli di TSH legati a sovratrattamento dell’ipotiroidismo 

Bassi livelli di ormone tireotropo(TSH) derivanti dal trattamento eccessivo dell'ipotiroidismo sono associati a un rischio significativamente maggiore di fibrillazione atriale e ictus , secondo i risultati di un ampio studio basato sulla popolazione [...]

Giovedi 7 Novembre 2019

Carcinoma renale avanzato, approvazione europea per associazione di avelumab più axitinib nel trattamento di prima linea 

La Commissione Europea ha approvato l’associazione di avelumab più axitinib nel trattamento di prima linea dei pazienti adulti con carcinoma renale avanzato (RCC, Renal Cell Carcinoma). 

Sabato 19 Ottobre 2019

Studio REMORA, attività duratura di lenvatinib contro il carcinoma timico avanzato o metastatico. #ESMO19

I pazienti con carcinoma timico, rara patologia neoplastica maligna, e malattia progressiva a seguito del trattamento con chemioterapia a base di platino possono ora avere una nuova opzione di trattamento grazie a lenvatinib, secondo i risultati dell[...]

Sabato 1 Giugno 2019

Tumore del polmone: pembrolizumab in prima linea quadruplica la sopravvivenza a 5 anni

Passare da una sopravvivenza a cinque anni del 5 per cento a una del 23 per cento è un risultato straordinario che dà la misura concreta del vantaggio della immunoterapia, in questo caso quella con l'anti PD-L1 pembrolizumab. Arrivano da Chicago dove[...]

Sabato 4 Maggio 2019

Cancro al polmone EGFR +: atezolizumab migliora la sopravvivenza dopo fallimento con un TKI

Atezolizumab più bevacizumab, carboplatino e paclitaxel (ABCP) è un potenziale nuovo standard di cura per i pazienti con carcinoma del polmone non a piccole cellule metastatico (NSCLC) EGFR-positivo dopo il fallimento di un trattamento a base di TKI,[...]

Sabato 9 Marzo 2019

Cosa causa l’obesità? Miti e realtà

Prevenire e trattare in modo efficace l’obesità è molto difficile. Nonostante spesso si creda che la causa sia semplice, in realtà si tratta di una malattia complessa con un'eziologia multifattoriale e il suo trattamento richiede un'attenta comprensi[...]

Domenica 3 Marzo 2019

Disfunzioni tiroidee e fibrillazione atriale, rapporto causale? Tesi supportata da due studi genetici su JAMA

È noto che l'ipertiroidismo eccessivo contribuisce a un ampio spettro di morbilità tra cui AF, ipertensione, insufficienza cardiaca e malattie cerebrovascolari. L'ipotiroidismo conclamato o subclinico, d'altro canto, è associato a un inferiore rischi[...]

Venerdi 22 Febbraio 2019

Pembrolizumab attivo nel carcinoma renale non a cellule chiare

Nei pazienti con il poco frequente carcinoma renale non a cellule chiare, il trattamento con pembrolizumab in monoterapia ha mostrato un'attività promettente. Lo suggeriscono i risultati dello studio KEYNOTE-427 presentati al Genitourinary Cancers Sy[...]

Martedi 15 Gennaio 2019

Cancro esofageo, pembrolizumab riduce di un terzo la mortalità in seconda linea metastatica

Rischio di morte ridotto di un terzo rispetto alla chemioterapia in pazienti precedentemente trattati con carcinoma avanzato o metastatico dell'esofago o della giunzione esofagea, i cui tumori esprimevano PD-L1 (CPS ≥10). Sono questi i dati inc[...]

Giovedi 20 Dicembre 2018

Leucemia linfoblastica acuta, inibizione dei checkpoint può migliorare la persistenza delle CAR T-cells. #ASH2018

Al congresso dell’American Society of Hematology (ASH), terminato di recente a San Diego, grande interesse ha destato uno studio che, per quanto preliminare, lascia intravedere la possibilità di combinare il trattamento con le CAR T-cells con l'inibi[...]

Giovedi 29 Novembre 2018

Immunoterapia, effetti avversi nella ‘real life’ più frequenti del previsto

Gli eventi avversi degli inibitori dei checkpoint immunitari nel ‘mondo reale’ potrebbero essere più comuni di quelli riportati negli studi clinici iniziali che hanno portato all’ingresso nel mercato di questi agenti. A suggerirlo è uno studio retros[...]

Martedi 13 Novembre 2018

Cancro al seno triplo negativo, atezolizumab migliora la sopravvivenza nelle pazienti PD-L1 positive. #ESMO2018

Per la prima volta un farmaco immunoterapico mostra un chiaro beneficio nel cancro al seno e la cosa più importante è che questo vantaggio si ottiene nella forma più difficile da trattare, il cancro al seno triplo negativo, che non risponde alla tera[...]

Giovedi 1 Novembre 2018

Cancro al polmone non squamoso avanzato, atezolizumab aggiunto alla chemio in prima linea allunga la vita. #ESMO18

Nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule con istologia non squamosa, in stadio IV, il trattamento con una tripletta costituita dall’anticorpo monoclonale anti-PD-L1 atezolizumab più carboplatino e nab-paclitaxel in prima linea si as[...]

Lunedi 18 Giugno 2018

Ca renale metastatico, pembrolizumab in monoterapia promettente in prima linea. #ASCO2018

Il farmaco immunoterapico anti-PD-1 pembrolizumab ha mostrato un’attività antitumorale promettente in monoterapia in pazienti con carcinoma a cellule renali a cellule chiare metastatico, non trattati in precedenza, nello studio multicentrico di fase [...]

Martedi 15 Maggio 2018

Settimana mondiale della tiroide, il quadro nutrizionale iodico italiano

Un'adeguata quantità di iodio è necessaria a prevenire le patologie tiroidee. I bambini di Liguria, Toscana, Marche, Lazio e di alcune aree della Sicilia hanno raggiunto la condizione di iodosufficienza, grazie all'utilizzo diffuso del sale iodato. [...]

Martedi 17 Aprile 2018

Melanoma: pembrolizumab adiuvante migliora la sopravvivenza senza recidive nello stadio III. #AACR2018

I pazienti con melanoma in stadio III potrebbero avere presto a disposizione un altro farmaco immunoterapico da utilizzare come trattamento adiuvante dopo la resezione. Si tratta dell'anti-PD1 pembrolizumab, che nello studio di fase III KEYNOTE-054/E[...]

Domenica 18 Marzo 2018

IBSA, quando l'innovazione si basa sulla tecnologia farmaceutica

Dall'inizio dell'anno, l'azienda farmaceutica svizzera IBSA ha lanciato il nuovo pay-off internazionale, uno slogan che accompagna e rafforza il logo della società. E' stato scelto “caring innovation”, cioè innovazione che si prende cura, e in queste[...]

Giovedi 1 Marzo 2018

Ca del distretto testa-collo avanzato, buona prova di durvalumab, da solo o in combinazione, in fase II

L'inibitore del checkpoint immunitario PD-L1 durvalumab ha mostrato di possedere una promettente attività clinica e di essere ben tollerato sia in monoterapia sia in combinazione con tremelimumab in pazienti con un tumore del distretto testa-collo re[...]

Giovedi 22 Febbraio 2018

Inibitori dei checkpoint immunitari, pubblicate le linee guida ASCO sulla gestione delle tossicità

Gli inibitori del checkpoint immunitari hanno rivoluzionato il trattamento di diversi tipi di tumori, ma i pazienti che li assumono possono manifestare una gamma del tutto nuova di effetti avversi, che i medici devono imparare a gestire.

Venerdi 9 Febbraio 2018

Ca prostatico resistente alla castrazione, apalutamide ritarda di oltre 2 anni la comparsa delle metastasi

Il trattamento con l'antiandrogeno apalutamide ha mostrato di poter ridurre il rischio di metastasi o decesso del 72% nei pazienti con carcinoma prostatico resistente alla castrazione non metastatico (CRPC). Il dato emerge dallo studio di fase III SP[...]

Sabato 2 Dicembre 2017

Ipercalcemia genetica, possibile fattore causale di emicrania

Livelli di calcio geneticamente aumentati potrebbero rappresentare un fattore-chiave causale alla base della suscettibilità della cefalea emicranica. Lo suggerisce un ampio studio basato sulla popolazione – pubblicato su “Human Molecular Genetics” - [...]

Mercoledi 25 Ottobre 2017

Lunghe liste d'attesa e criticità nel trattamento, alcuni temi al centro del Congresso nazionale AME

Assistere con appropriatezza e portare benefici alle persone con malattie endocrinologiche favorendo la qualità di vita nel lavoro e nella vita sociale, anche con l'impiego di innovazioni tecnologiche, sono gli obiettivi di AME, Associazione Medici E[...]

Domenica 27 Agosto 2017

Linfoma primitivo del mediastino a grandi cellule B, pembrolizumab promettente come terapia di salvataggio nei pazienti ricaduti/refrattari

I pazienti con linfoma primitivo del mediastino a grandi cellule B (PMBCL) ricaduti/refrattari hanno poche opzioni terapeutiche valide a disposizione, ma pembrolizumab potrebbe essere una di queste. A suggerirlo è un’analisi ad interim dello studio d[...]

Giovedi 20 Luglio 2017

NAFLD, nuova guida pratica americana fa il punto su diagnosi e gestione dei pazienti

L'AASLD (American association for the study of liver diseases) ha rilasciato un documento di orientamento pratico per la diagnosi e la gestione della malattia epatica non alcolica. Il documento, pubblicato sulla rivista Hepatology, si basa su una rev[...]

Lunedi 10 Luglio 2017

Tiroide, ghiandola ancora trascurata in gravidanza: fabbisogno di iodio aumenta di circa il 50%

La gravidanza ha un profondo impatto sulla tiroide e le sue funzioni. Durante i nove mesi di gestazione aumenta la richiesta di iodio e di ormoni tiroidei di circa il 50% in relazione alle modifiche fisiologiche del metabolismo dello iodio e degli or[...]

Ipotiroidismo: 1 su 5 non controlla la patologia. Migliore personalizzazione con nuove formulazioni

La cura dell'ipotiroidismo sotto forma di terapia sostitutiva si avvia verso una felice fase di maggiore ‘precisione' grazie alle nuove formulazioni che risolvono i problemi di alterato assorbimento della levotiroxina sodica, l'ormone tiroideo di sin[...]

Sabato 8 Luglio 2017

Morbo di Basedow: nel 25% dei pazienti colpisce anche gli occhi. Cortisonici gold standard, speranze dai farmaci biologici

L'interessamento oculare dell'ipertiroidismo (chiamato ‘orbitopatia basedowiana') interessa il 25% dei pazienti con Basedow-Graves ma alcuni studi che si avvalgono di metodiche strumentali sofisticate parlano di percentuali fino al 70-80% E' una cond[...]

Carcinoma uroteliale: pembrolizumab migliora la sopravvivenza. ASCO 2017

Confermata l'efficacia di pembrolizumab nel trattamento del carcinoma uroteliale. Lo dimostrano i risultati aggiornati di KEYNOTE-045 e KEYNOTE-052, due studi sperimentali con pembrolizumab, farmaco appartenente alla classe anti-PD-1, in pazienti con[...]

Sabato 3 Giugno 2017

Ema

Carcinoma uroteliale avanzato, approvazione europea per nivolumab

La Commissione europea ha approvato nivolumab per il carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico negli adulti dopo il fallimento di una precedente terapia a base di platino.

Giovedi 11 Maggio 2017

Maternità e malattie rare: servono prevenzione e screening neonatale

In Italia ogni anno nascono circa cinquecentomila neonati e con essi altrettante nuove mamme. Secondo le stime 1 bambino ogni 2581 è affetto da fenilchetonuria o altra forma di iperfenilalaninemia, e questa è solo una delle tante malattie rare meta[...]

Giovedi 27 Aprile 2017

Ca testa-collo, pembrolizumab molto promettente nei pazienti altamente pretrattati

Il trattamento con l’inibitore del checkpoint immunitario PD-1 pembrolizumab ha portato a risposte durevoli e clinicamente significative in pazienti con carcinoma della e testa e del collo localmente avanzato, refrattari sia alla chemioterapia a base[...]

Domenica 2 Aprile 2017

Malattie autoimmuni e rischio demenza, un link allarmante ma ancora da esplorare

I pazienti affetti da vari tipi di malattie autoimmuni presentano un rischio aumentato di demenza. Sono le preoccupanti conclusioni di uno studio retrospettivo, pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community Health, in cui i ricercatori hanno oss[...]

Sabato 11 Marzo 2017

Le malattie autoimmuni aumentano il rischio di demenza

Un nuovo studio, pubblicato online sul “Journal of Epidemiology & Community Health”, fornisce ulteriori elementi che evidenziano un collegamento tra le malattie autoimmuni e la demenza, tra cui il morbo di Alzheimer (AD), ma soprattutto la demenza va[...]

Venerdi 24 Febbraio 2017

Colangite biliare primitiva: disponibile la prima fotografia della realtà italiana

I primi dati epidemiologici italiani sulla Colangite Biliare Primitiva (CBP) sono ora disponibili. A presentarli è stato il Prof. Domenico Alvaro (Università “Sapienza” di Roma) nel corso del 50° meeting annuale dell'Associazione Italiana per lo Stud[...]

Giovedi 2 Febbraio 2017

Fda

Nivolumab approvato dall'Fda nel carcinoma uroteliale

L'Fda ha approvato l'uso di nivolumab come seconda linea di trattamento nei pazienti con carcinoma uroteliale localmente avanzato e non resecabile oppure in fase metastatica dopo una chemioterapia a base di platino. L'agenzia americana aveva già conc[...]

Giovedi 12 Gennaio 2017

ASH 2016: mieloma multiplo recidivato/refrattario, molto efficace la combinazione pembrolizumab pomalidomide-desametasone

Il trattamento con la combinazione dell’inibitore di PD-1 pembrolizumab, pomalidomide e desametasone ha dimostrato un’efficacia promettente e durevole e un profilo di sicurezza tollerabile in pazienti con mieloma multiplo recidivato/refrattario in un[...]

Mercoledi 7 Dicembre 2016

Linfoma di Hodgkin classico, dall’ASH conferme per pembrolizumab nelle forme recidivanti o refrattarie

Al Congresso dell’American Society of Hematology (ASH) sono stati presentati i dati relativi agli studi KEYNOTE-087 e KEYNOTE-013, con pembrolizumab, terapia anti-PD-1, in pazienti con linfoma di Hodgkin classico refrattario o in recidiva che hanno m[...]

Sabato 20 Agosto 2016

Primi dati positivi su pembrolizumab nel linfoma di Hodgkin

L’anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab si è dimostrato sicuro e attivo in un piccolo studio su pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivante o refrattario, la cui malattia era progredita dopo un trattamento con brentuximab vedotin. Il[...]

Martedi 19 Luglio 2016

Ipotiroidismo, al via il più grande studio mai realizzato in Italia, promosso da Fadoi

Al via lo studio TIAMO (“Terapia dell'Ipotiroidismo nell'Ambito della Medicina Interna”), promosso da FADOI, Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti: è il più esteso studio mai realizzato in Italia sull'ipotiroidismo e coi[...]

Giovedi 7 Luglio 2016

Melanoma avanzato, promettente la combinazione pembrolizumab-ipilimumab

La combinazione di pembrolizumab e ipilimumab a basso dosaggio ha mostrato una robusta attività antitumorale e una tossicità accettabile in pazienti con melanoma avanzato nello studio di fase Ib KEYNOTE-029, di cui sono stati presentati nuovi dati al[...]

Lunedi 21 Marzo 2016

Osteoporosi da farmaci: attenti a cortisone, tiroxina, anticonvulsivanti

Si chiama osteoporosi ‘secondaria' e riunisce tutti i casi in cui la perdita di osso è determinata dalla contingenza terapie farmacologiche e malattie endocrine, ematologiche, gastrointestinali, renali ecc. Ne hanno discusso gli esperti riuniti dal G[...]

Sabato 5 Marzo 2016

Tirosinemia di tipo 1: curabile grazie a screening neonatale e monitoraggio terapeutico

Una malattia rara ha un'incidenza inferiore a una determinata soglia definita dalla legislazione europea. In UE la soglia è fissata a allo 0,05 per cento della popolazione, ossia 5 casi su 10mila persone. È il caso della Tirosinemia di tipo 1, rara d[...]

Martedi 23 Febbraio 2016

Disfunzione tiroidea e steatosi epatica in bambini obesi, qual è il collegamento?

Vi è una significativa associazione tra steatosi epatica e livelli di TSH nei bambini obesi e negli adolescenti. Questo è quanto deriva da uno studio pubblicato sulla rivista Pediatric Obesity in cui gli autori sottolineano il significato di questo r[...]

Ipotiroidismo: studi italiani possono cambiare il risveglio di milioni di ipotiroidei

Dimostrata la possibilità di assumere la levotiroxina in formula liquida insieme alla colazione

Venerdi 12 Febbraio 2016

Artrite reumatoide all'esordio, le comorbidità sono presenti in un paziente su due

Uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy ha dimostrato come la presenza di comorbidità sia un evento comune nei pazienti con artrite reumatoide (AR) all'esordio, e come il loro numero possa aumentare in 5 anni di osservazione, a suggerir[...]

Sabato 30 Gennaio 2016

Pembrolizumab promettente nel ca esofageo avanzato

L’inibitore di PD-1 pembrolizumab ha mostrato un’attività antitumorale incoraggiante, con eventi avversi lievi, come trattamento per i pazienti affetti da carcinoma esofageo PD-L1-positivo in un trial di fase Ib, lo studio KEYNOTE-028, presentato di [...]

Venerdi 27 Novembre 2015

Melanoma avanzato, efficace e tollerata la combinazione pembrolizumab più ipilimumab

La combinazione di pembrolizumab e ipilimumab a basso dosaggio si è dimostrata tollerabile ed efficace in pazienti con melanoma avanzato nello studio di fase Ib KEYNOTE-029, presentato nella sessione dedicata ai late-breaking abstract durante il cong[...]

Venerdi 20 Novembre 2015

Linfoma di Hodgkin, risposte durature nell'anziano con brentuximab vedotin in prima linea

Brentuximab vedotin in monoterapia sembra essere sicuro ed efficace come trattamento di prima linea per i pazienti più anziani con linfoma di Hodgkin non in grado di tollerare la chemioterapia combinata tradizionale, stando ai risultati di uno studio[...]

Linfoma di Hodgkin, brentuximab vedotin promette bene come terapia di prima linea nell'anziano

I pazienti anziani colpiti da linfoma di Hodgkin potrebbero avere a disposizione un nuovo trattamento di prima linea in grado di migliorare gli outcome. In uno studio di fase II pubblicato di recente su Blood, infatti il coniugato anticorpo-farmaco b[...]

Mercoledi 30 Settembre 2015

Carcinoma rinofaringeo avanzato, dimostrata attività antitumorale di pembrolizumab

Presentati in anteprima assoluta a Vienna al congresso ESMO i risultati della ricerca sull'uso di pembrolizumab, la terapia anti-PD-1 dell'azienda, come trattamento monoterapico nei pazienti affetti da carcinoma rinofaringeo (NPC) non resecabile, un [...]

Mercoledi 23 Settembre 2015

Ca ovarico platino-resistente, primi dati incoraggianti per nivolumab

L'anticorpo anti-PD-1 nivolumab ha dimostrato un'efficacia clinica e una tollerabilità incoraggianti in pazienti con un carcinoma ovarico avanzato o recidivato resistenti al platino in un trial di fase II pubblicato di recente sul Journal of Clinical[...]

Venerdi 17 Luglio 2015

Disfunzioni tiroidee possibile causa di scompenso e cardiomiopatia dilatativa idiopatica

Secondo una ricerca appena pubblicata online sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, è stata trovata una chiara associazione tra disfunzioni della tiroide e aumentato rischio di mortalità nei pazienti con cardiomiopatia dilatativa idiopat[...]

Malattie della tiroide nei maschi da non sottovalutare

Buone notizie sui noduli: non tutti fanno paura, l'80% sono benigni

Venerdi 19 Giugno 2015

Ipercolesterolemia famigliare, lomitapide rimborsato in Italia

Pubblicata sulla GI delll'11 giugno (Serie Generale N. 133) la Determina di Aifa che stabilisce la rimborsabilità di lomitapide per la terapia della ipercolesterolemia famigliare omozigate autorizzata con procedura centralizzata europea dalla Commiss[...]

Mercoledi 10 Giugno 2015

Melanoma, conferme di risposte durature con pembrolizumab

Nei pazienti con pazienti con melanoma metastatico, l'anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab ha un'attività antitumorale duratura. Lo confermano i risultati a lungo termine dello studio KEYNOTE-001, appena presentati all'ultimo congresso dell'[...]

Martedi 9 Giugno 2015

Tumore avanzato della testa e del collo, dall'ASCO 2015 nuovi dati su pembrolizumab

Al 51° Meeting Annuale dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO), in corso a Chicago, sono stati annunciati nuovi dati dello studio di Fase 1b KEYNOTE-012 sulla terapia anti-PD-1 pembrolizumab, utilizzata come monoterapia in 132 pazienti pret[...]

Venerdi 5 Giugno 2015

Costipazione cronica, approvazione europea per prucalopride anche negli uomini

Già approvato per l'uso nelle donne, arriva adesso per prucalopride anche l'approvazione europea nel trattamento della costipazione cronica negli uomini.

Emicrania e sindrome del tunnel carpale, due problematiche dolorose collegate

I chirurghi plastici dello UT Southwestern Medical Center hanno dimostrato per la prima volta una associazione tra emicrania e la sindrome del tunnel carpale. L'emicrania ha una frequenza raddoppiata nelle persone con sindrome del tunnel carpale risp[...]

Giovedi 9 Aprile 2015

Diabete gestazionale, possibile aumento del rischio di complicanze alla nascita con gliburide

Negli ultimi 10 anni, il ricorso alla sulfonilurea gliburide per trattare il diabete gestazionale è aumentato, tuttavia, per quanto facile da usare, gliburide potrebbe non essere una buona alternativa all'insulina a causa di molti effetti a breve e a[...]