188 news PER "obesità"


NEWS

Venerdi 15 Febbraio 2019

Dolore all’anca, depressione e obesità: esiste un collegamento?

Depressione e obesità possono essere associate a dolore cronico all'anca e per tale motivo andrebbero attuati dei programmi di screening appropriati per il disturbo depressivo nei soggetti che lamentano tale tipo di dolore. E’ quanto emerge da uno st[...]

Mercoledi 13 Febbraio 2019

A Milano 200mila diabetici. Arriva il progetto Cities Changing Diabetes

Dopo Roma, anche Milano entra nel programma Cities Changing Diabetes, l'iniziativa realizzata in partnership tra University College London (UCL) e il danese Steno Diabetes Center con il contributo non condizionato di Novo Nordisk, che coinvolge Istit[...]

Domenica 27 Gennaio 2019

Maggiore rischio cardiometabolico nei soggetti con sindrome di Tourette e disturbo cronico da tic

Le persone con sindrome di Tourette e disturbo cronico da tic (CTD) hanno quasi il doppio delle probabilità di sviluppare un disturbo cardiometabolico come l'obesità o il diabete rispetto a quelli senza tali disturbi, con un rischio aumentato osserva[...]

Domenica 20 Gennaio 2019

Dolore al piede, gli uomini meno colpiti delle donne

Il dolore al piede è associato al sesso femminile, all'età avanzata e all'obesità e la sua prevalenza può variare dal 13% al 36% a seconda della specifica definizione data nei diversi studi considerati nell’analisi. E’ quanto mostrato da uno studio p[...]

Mercoledi 12 Dicembre 2018

Influenza, il rischio di ospedalizzazione aumenta negli obesi e nei sottopeso

L’indice di massa corporea gioca un ruolo nell’ospedalizzazione per influenza, stando ai risultati di uno studio messicano pubblicato su Influenza & Other Respiratory Viruses. Nello specifico, l’impatto del BMI segue l’andamento di una curva ad U, co[...]

Martedi 4 Dicembre 2018

Obesità e asma pediatrico, legame accertato

L’obesità rappresenta il principale fattore di rischio prevenibile per l’asma pediatrico: lo sostengono i risultati di uno studio recentemente pubblicato su Pediatrics che confermano il legame esistente già documentato nell’adulto.

Venerdi 23 Novembre 2018

Diabete e malattia coronarica sono associati all'obesità

Un più alto indice di massa corporea (BMI) è associato a un maggior rischio di malattia coronarica e diabete di tipo 2, ma non all'ictus, secondo una randomizzazione mendeliana su quasi un milione di soggetti. Sono i risultati di una metanalisi pubbl[...]

Mercoledi 21 Novembre 2018

Chirurgia bariatrica, l’effetto cambia a seconda del tipo di obesità

La chirurgia bariatrica nei pazienti obesi può dare benefici diversi a seconda del sottogruppo di obesità a cui i soggetti appartengono. Gli “obesi con disturbi alimentari” sono quello che ottengono la maggior perdita di peso 3 anni dopo l’intervento[...]

Sabato 17 Novembre 2018

Lorcaserina riduce il rischio sia cardiovascolare sia di disfunzione renale correlata all'obesità

Nello studio CAMELLIA-TIMI 61, oltre a migliorare il controllo glicemico nei pazienti in sovrappeso e obesi a elevato rischio di patologia cardiovascolare (CVD), lorcaserina ha migliorato le misure stabilite di funzionalità renale in tutte le sottopo[...]

Venerdi 16 Novembre 2018

Diabete di tipo 2, lo stress come fattore di rischio aggiuntivo nelle donne anziane #AHA2018

Nelle donne di età avanzata, un alto livello di stress è associato a un rischio quasi doppio di sviluppare il diabete di tipo 2. I fattori di rischio tradizionali come l'obesità, l'ipertensione e uno stile di vita sedentario potrebbero non essere gli[...]

Lunedi 29 Ottobre 2018

Steatoepatite non alcolica, collaborazione tra Novartis e Pfizer nella lotta al grasso epatico

L’obesità e il diabete sono mali dei nostri anni, delle vere e proprie epidemie collegate anche a patologie epatiche quali accumulo di grasso a livello del fegato che a lungo andare porta ad infiammazione del tessuto circostante con sviluppo della st[...]

Sabato 20 Ottobre 2018

Ipertensione in gravidanza, nel primo trimestre i beta-bloccanti non aumentano il rischio di difetti alla nascita

Secondo un'analisi di dati osservazionali relativi a oltre 18.000 donne residenti in 5 Paesi nordici e negli Stati Uniti, i beta-bloccanti usati per trattare l'ipertensione durante il primo trimestre di gravidanza non sembrano aumentare il rischio ch[...]

Cancro del colon-retto a esordio precoce associato all'obesità nelle donne

Le donne obese, ossia con un indice di massa corporea di 30 kg/m2 o superiore, hanno un rischio maggiore di cancro del colon-retto a esordio precoce, secondo i dati dello studio prospettico Nurses' Health Study II appena pubblicati sulla rivista Jama[...]

Martedi 2 Ottobre 2018

Malattia renale cronica per 2,2 milioni di italiani. Servono prevenzione, diagnosi precoce e cultura del dono

La Malattia Renale Cronica (MRC) è un paradosso: sarebbe una patologia semplice da prevenire, facile da diagnosticare ma secondo gli ultimi dati di prevalenza sta diventando un problema di salute pubblica di dimensioni preoccupanti. Secondo uno studi[...]

Domenica 30 Settembre 2018

Alzheimer, predisposizione genetica da fattori di rischio metabolico già nell'infanzia

La predisposizione genetica alla malattia di Alzheimer (AD) è legata a un aumentato rischio di disturbi cardiometabolici già nell'infanzia: lo sostiene il nuovo studio PANIC sull'attività fisica e la nutrizione nei bambini, in corso presso l'Universi[...]

Domenica 23 Settembre 2018

Asmatici a maggior rischio di obesità

L’asma accresce il rischio di diventare obesi, specialmente se inizia nell’età adulta o se l’asma non è accompagnato da allergie. È quanto emerge da una nuova ricerca, presentata al Congresso Internazionale della European Respiratory Society Internat[...]

Sabato 22 Settembre 2018

Apnee notturne del sonno, le nuove linee guida ATS puntano tutto sul calo ponderale

Sono principalmente focalizzate sul ruolo della gestione del peso corporeo le nuove linee guida per il trattamento della sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) pubblicate dall'American Thoracic Society (ATS) sull'“American Journal of Respir[...]

Domenica 23 Settembre 2018

Glicemia alta in gravidanza, maggior rischio di diabete di tipo 2 nella madre e obesità nei figli

Le madri con alti livelli glicemici durante la gravidanza, che in base ai criteri più recenti è definibile come diabete gestazionale, hanno maggiori probabilità di sviluppare diabete di tipo 2 o prediabete un decennio dopo la gravidanza, mentre i lor[...]

Venerdi 21 Settembre 2018

Bambini obesi ma metabolicamente sani, non sottovalutare il rischio di steatosi epatica e problemi cardiaci

Nonostante la mancanza di fattori di rischio cardiometabolici convenzionali, i bambini con obesità metabolicamente sana hanno una maggiore prevalenza di steatosi epatica e ipertrofia ventricolare sinistra. E’ quanto evidenziato dai risultati di uno s[...]

Lunedi 3 Settembre 2018

Gotta, una triade di fattori ne raddoppia il rischio

Obesità, ipertensione, uso di diuretici: questa la triade che sembra raddoppiare il rischio di gotta, stando ai risultati di una metanalisi britannica, recentemente pubblicata sulla rivista Arthritis Research & Therapy, che suggerisce la necessità di[...]

Mercoledi 29 Agosto 2018

Dolore lombare, via libera alle passeggiate a piedi e in bicicletta. Stop a fumo e obesità

Fattori legati allo stile di vita, come il fumo e l'obesità, nonché un intenso lavoro fisico aumentano il rischio di lombalgia e dolore radicolare lombare, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Care & Research. I ricercatori hanno[...]

Sabato 14 Luglio 2018

L’obesità di per sé non aumenta il rischio di morte, se non è associata ad altri disordini metabolici

I risultati di uno studio dei ricercatori della York University's Faculty of Health potrebbero avere un forte impatto su come concepiamo l'obesità in rapporto alla salute, dal momento che i pazienti con obesità metabolicamente sana, ovvero senza ness[...]

Sabato 30 Giugno 2018

Artrite reumatoide, obesità nelle donne e fumo negli uomini predittori di mancata remissione

L'obesità nelle donne e il fumo di sigaretta negli uomini sono risultati i più forti fattori predittivi per il mancato raggiungimento della remissione nell'artrite reumatoide precoce (AR). Sebbene l'identificazione precoce e il trattamento aggressivo[...]

Martedi 19 Giugno 2018

Le comorbilità possono influenzare la risposta al trattamento con ustekinumab? Il caso obesità#EULAR2018

L'obesità è una comorbilità frequente nei pazienti affetti da PsA e, come è noto, rappresenta una condizione pro-infiammatoria. Come influisce sulla risposta ai trattamenti per l'artrite psoriasica?

Lunedi 11 Giugno 2018

Obesità negli adolescenti, quale collegamento con la composizione del microbiota intestinale?

Negli adolescenti obesi il microbiota ha caratteristiche uniche in termini di composizione microbica e metabolismo. Lo rivela lo studio italiano dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù pubblicato sulla rivista Frontiers in Microbiology del gruppo Natur[...]

Domenica 10 Giugno 2018

Sindrome metabolica prima causa di impotenza (e non solo)

Obesità o sovrappeso, ipertensione, diabete di tipo 2, colesterolo alto. Sono questi cinque problemi che, insieme, vengono definiti sindrome metabolica. Le cui conseguenze sono sempre gravi, e molte riguardano l’apparato urogenitale. Dunque, disfunzi[...]

Sabato 9 Giugno 2018

Obesità e rischio cardiovascolare, la correlazione resta anche in presenza di “salute metabolica”

L'obesità rimane un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, anche tra coloro che sono "metabolicamente sani", cioè senza diabete di base, ipertensione o ipercolesterolemia. E’ quanto suggeriscono i nuovi dati di uno studio sulla salute de[...]

Lunedi 28 Maggio 2018

BPCO, disatteso il 'paradosso dell'obesità' per BMI >40

Da tempo, in letteratura, si è imposto il cosiddetto “paradosso dell'obesità” che, sulla base di alcuni studi, enfatizza, nei pazienti con BPCO, un ruolo benefico dell'obesità e della condizione di sovrappeso in termini di morbi-mortalità. Ora, uno s[...]

Giovedi 24 Maggio 2018

Obesità: liraglutide 3 mg si conferma efficace nel ridurre il peso corporeo anche nella vita reale

I pazienti trattati con liraglutide 3 mg per la gestione del peso, in combinazione con dieta ed esercizio fisico, hanno perso una media di 8,1 kg dopo sei mesi, in un contesto di vita reale. I dati sono stati presentati al 25° congresso europeo sull'[...]

Venerdi 18 Maggio 2018

Possibile legame fra diabete di tipo 2 e rischio di ca renale nelle donne

Il diabete di tipo 2 è associato a un aumento del rischio di carcinoma a cellule renali nelle donne, indipendentemente da altri fattori di rischio, quali obesità e ipertensione. A suggerirlo sono i risultati di uno studio da poco pubblicato su Diabet[...]

Domenica 6 Maggio 2018

Ipertensione pediatrica, con le nuove e più rigorose linee guida americane aumenta la prevalenza

Una nuova tabella per la classificazione dell'ipertensione pediatrica ha determinato un aumento del 20% della prevalenza stimata di elevati livelli di pressione arteriosa (BP) nei bambini e negli adolescenti. Un'ulteriore analisi indica che vi è un r[...]

Mercoledi 21 Marzo 2018

Semaglutide, dopo il diabete si punta all’obesità

Alcune settimane dopo aver ottenuto risultati positivi di Fase III con semaglutide orale in pazienti diabetici, la danese Novo Nordisk ha riportato dati incoraggianti in uno studio di Fase II sulla versione iniettabile del farmaco, in mono somministr[...]

Domenica 11 Marzo 2018

Diabete e obesità, meno farmaci dopo chirurgia bariatrica

Le persone obese che si sottopongono a chirurgia bariatrica hanno meno probabilità in seguito di necessitare dei farmaci per controllare il diabete, rispetto a quanti non fanno interventi chirurgici per la riduzione del peso. Lo suggerisce uno studio[...]

Martedi 6 Marzo 2018

Obesità infantile, rischio maggiore con metformina in gravidanza

Contrariamente alle aspettative, i bambini esposti a metformina durante la gravidanza, all’età di 4 anni possono avere un peso medio superiore ai bambini non esposti e, già a partire dai 6 mesi di età, hanno più del doppio delle probabilità di essere[...]

Domenica 4 Marzo 2018

Sfatato il paradosso dell'obesità: più malattie cardiache e più anni da malati per chi è in sovrappeso

Le persone obese con malattie cardiache in realtà non vivono più a lungo delle persone normopeso con le stesse malattie, vengono solo diagnosticate in più giovane età. Un nuovo studio pubblicato il 28 febbraio su Jama Cardiology smaschera il "parados[...]

Giovedi 1 Marzo 2018

Melanoma metastatico, risultati migliori negli uomini obesi

Gli uomini obesi con melanoma metastatico trattati con farmaci mirati o con l’immunoterapia hanno mostrato un rischio di decesso ridotto del 47% rispetto agli uomini con indice di massa corporea (BMI) normale in uno studio retrospettivo multicoorte, [...]

Martedi 20 Febbraio 2018

Diabete, la metà dei pazienti obesi può interrompere la terapia antidiabetica dopo chirurgia bariatrica

Dopo la chirurgia bariatrica, molti pazienti obesi con diabete possono interrompere i farmaci per tenere sotto controllo la glicemia, mentre un numero inferiore di soggetti senza diabete al basale inizia il trattamento a distanza di anni dall'interve[...]

Martedi 13 Febbraio 2018

Dolore cronico nel paziente anziano ed obesità, quale collegamento?

Un recente articolo pubblicato su Archives of Gerontology and Geriatrics ha evidenziato che il dolore cronico è molto diffuso tra gli anziani e che è necessario prestare attenzione alla prevenzione e alla gestione di tale problema. Inoltre, lo studio[...]

Martedi 30 Gennaio 2018

Colite ulcerosa, quanto incide l'obesità sulla risposta alla terapia con biologici?

Un recente studio di coorte retrospettivo su singolo centro, presentato al Crohn's & Colitis Congress, ha dimostrato che un alto indice di massa corporea nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale, precisamente con colite ulcerosa, è indipen[...]

Giovedi 18 Gennaio 2018

Farmaci FDA per la perdita di peso sul long-term, modesti effetti sul profilo di rischio cardiometabolico

I cinque principali farmaci per la perdita di peso attualmente disponibili negli USA - cioè approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per questa indicazione - hanno solo effetti "modesti" sul profilo di rischio cardiometabolico. Lo rivela un[...]

Lunedi 15 Gennaio 2018

Obesità, chi ha un rischio genetico maggiore ottiene più vantaggi da una dieta sana

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal suggerisce che i benefici derivanti da una dieta sana pensata per prevenire l'aumento di peso a lungo termine siano maggiori per le persone ad alto rischio genetico per l'obesità rispetto a quelle non[...]

Venerdi 1 Dicembre 2017

Melanoma: gli uomini con chili di troppo rispondono meglio alle cure innovative

È il “paradosso” dell'obesità. Gli uomini con chili di troppo colpiti da melanoma metastatico rispondono meglio alle terapie target e all'immuno-oncologia rispetto a chi è normopeso. In particolare migliora la sopravvivenza libera da progressione e l[...]

Domenica 10 Dicembre 2017

HFrEF con obesità e ipertensione, benefici di sacubitril/valsartan sotto sforzo non correlati alla lipolisi

I benefici effetti cardiovascolari di sacubitril/valsartan nel trattamento dello scompenso cardiaco con ridotta frazione di eiezione (HFrEF), non possono essere spiegati da cambiamenti nel metabolismo lipidico durante l'esercizio fisico in pazienti a[...]

Lunedi 27 Novembre 2017

BPCO, outcome ospedalizzazione influenzati dall'obesità

I pazienti con diagnosi di obesità e ospedalizzati per un episodio di esacerbazione acuto da BPCO potrebbero avere tempi di degenza ospedaliera più lunghi e andare incontro con maggior probabilità a misure non invasive o invasive di ventilazione polm[...]

Domenica 26 Novembre 2017

Sotto pressione nel diabete, Novo Nordisk intensifica il focus sui farmaci per l'obesità

La danese Novo Nordisk sta intensificando gli sforzi di ricerca per nuovi farmaci in grado di curare l'obesità, cercando di penetrare in un mercato potenzialmente enorme dato che i farmaci per il diabete, in cui è storicamente il leader mondiale, son[...]

Lunedi 20 Novembre 2017

Asma pediatrico, obesità fattore di rischio di ospedalizzazione?

L'obesità è un fattore di rischio di ospedalizzazioni ripetute nei pazienti pediatrici asmatici. Questo il responso di uno studio giapponese di recente pubblicazione sulla rivista Pediatric Allergy and Immunology.

Mercoledi 15 Novembre 2017

Tumore del pancreas in crescita (+59%). Strategia: prevenzione, diagnosi precoce, farmaci mirati e chirurgia nei centri specializzati

In quindici anni i casi di tumore del pancreas sono aumentati del 59% nel nostro Paese: nel 2002 erano 8.602, nel 2017 sono 13.700. Fumo, obesità, età e sedentarietà rappresentano i principali fattori di rischio. In particolare alle sigarette è ricon[...]

Lunedi 13 Novembre 2017

Obesità, entra in commercio l'associazione bupropione e naltrexone

Per poter affrontare la perdita di peso, in aggiunta a una dieta ipocalorica e ad una aumentata attività fisica, una novità è rappresentata dall'immissione in commercio in Italia di un nuovo farmaco costituito dalla combinazione di due molecole ben c[...]

Artrite reumatoide e obesità: quali le conseguenze di questa associazione?

Uno studio presentato nel corso dell'ultimo congresso ACR, tenutosi quest'anno a S.Diego (USA) ha dimostrato che i pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) con indici di massa corporea più elevati tendono ad avere tassi ridotti di remissione e, al[...]

Giovedi 26 Ottobre 2017

Lotta al diabete, bisogna partire dal fattore obesità.

Riducendo il tasso di obesità del 25% entro il 2045 è possibile frenare la crescita del diabete. L'obesità è il primo fattore modificabile nella lotta al diabete. E' questo il messaggio, e al tempo stesso l'obiettivo dei promotori del programma Citie[...]

Mercoledi 11 Ottobre 2017

A rischio obesità bimbi nati da madri con aumento pressorio in gravidanza

I disordini ipertensivi nelle donne in gravidanza, indipendentemente dalla statura corporea prima della fase gestazionale, sono fattori di rischio per l'obesità infantile della prole. Queste le conclusioni di uno studio di coorte prospettico pubblica[...]

Lunedi 9 Ottobre 2017

La metformina nel 2017

Questo articolo prende le mosse partendo dalla relazione svolta a Milano da Carlo Maria Rotella, ordinario di Endocrinologia all'Università degli Studi di Firenze, in occasione del Congresso della Società Italiana dell'Obesità.

Dolore cronico nei soggetti obesi, servono trattamenti tagliati su misura del paziente

L'obesità ostacola il miglioramento delle funzioni nei giovani affetti da dolore cronico. E' quanto evidenziato da un lavoro pubblicato sulla rivista European Journal of Pain. Sulla base di questi risultati, gli interventi dovrebbero essere adattati [...]

Mercoledi 6 Settembre 2017

Osteoporosi, solo una donna su 5 è trattata in maniera ottimale

Secondo un'analisi post-hoc di dati provenienti dagli studi clinici WHI (Women's Health Initiative), di recente pubblicazione su the American Journal of Medicine, il trattamento dell'osteoporosi post-menopausale è ancora oggi sottoutilizzato. Lo stud[...]

Giovedi 27 Luglio 2017

Spondiloartrite assiale, l'obesità riduce la risposta ai farmaci anti-TNF fino al 70%

Nei pazienti affetti da spondiloartrite assiale (SpA), l'obesità si associa a tassi di risposta significativamente più bassi ai farmaci anti-TNF. Questo il responso di uno studio svizzero, di recente pubblicazione su Arthritis Research & Therapy, che[...]

Sabato 1 Luglio 2017

Donne obese o in sovrappeso a maggior rischio di artrite reumatoide

Nelle donne, essere obese o in sovrappeso sulla base dell’indice di massa corporea (BMI), dell'obesità addominale e della percentuale di grasso corporeo è risultato associato a un rischio aumentato di sviluppare l'artrite reumatoide. Questo il risult[...]

Mercoledi 10 Maggio 2017

A rischio emicrania per chi è obeso o sottopeso

Secondo i risultati di una meta-analisi pubblicata recentemente su Neurology, sia i soggetti obesi sia quelli sottopeso hanno un maggior rischio di emicrania.

Venerdi 5 Maggio 2017

Malattia del fegato grasso, aziende in gara per trovare una terapia efficace

Ambiente, fattori genetici e sociali, patologie pre esistenti quali diabete, obesità, sindrome metabolica. Sono tanti i fattori predisponenti e concatenati a quella che sarà la malattia del prossimo futuro. Parliamo della NASH, o la malattia avanzata[...]

Domenica 30 Aprile 2017

Paziente con AF anticoagulato, il rischio di ictus è tanto minore quanto maggiore è il BMI

Nei pazienti affetti da fibrillazione atriale (AF) trattati con terapia anticoagulante, l'aumento del body mass index (BMI) risulta associato a un ridotto rischio di ictus. Lo evidenzia un'analisi post hoc del trial ROCKET-AF condotto con rivaroxaban[...]

Martedi 25 Aprile 2017

Obesità associata a maggiore rischio di AF in modo indipendente da comorbilità metaboliche

I soggetti obesi metabolicamente sani (MHO) – ovvero quel sottogruppo di individui obesi che per il resto presentano un profilo sano in termini di metabolismo - hanno un rischio maggiore di sviluppare fibrillazione atriale (AF). In particolare, l'obe[...]