780 news PER "ospedalizzazione"


NEWS

Martedi 16 Aprile 2019

Diabete di tipo 2, canagliflozin riduce anche il rischio di insufficienza renale. Studio CREDENCE sul NEJM

Al World Congress of Nephrology (WCN) 2019 di Melbourne, in Australia, sono appena stati presentati i risultati dello studio di fase III CREDENCE, in cui canagliflozin ha dimostrato di ridurre significativamente il rischio di insufficienza renale nei[...]

Lunedi 15 Aprile 2019

Infezioni basse vie respiratorie pediatriche, microbiota nasofaringeo potrebbe facilitarne diagnosi

Stando ai risultati di uno studio recentemente pubblicato su The Lancet Respiratory Medicine, il microbiota nasofaringeo potrebbe fungere da proxy del microbiota delle vie respiratorie inferiori nelle infezioni pediatriche che si sviluppano in questo[...]

Domenica 7 Aprile 2019

Alirocumab, una quota dei benefici cardiovascolari si deve alla riduzione della lipoproteina (a). #ACC2019

Una parte sostanziale del declino del rischio di eventi cardiaci osservata in pazienti che assumono alirocumab nello studio ODYSSEY Outcomes può essere attribuita a riduzioni della lipoproteina (a) - o Lp (a) – secondo un'analisi post hoc del trial, [...]

Sabato 6 Aprile 2019

Leucemia mieloide acuta FLT3+ recidivata/refrattaria: gilteritinib aumenta la sopravvivenza globale

Il trattamento con gilteritinib, un inibitore di FLT3 (fms-like tyrosine kinase), migliora la sopravvivenza dei pazienti con leucemia mieloide acuta (Aml) recidivata o refrattaria con una mutazione di FLT3 rispetto alla chemioterapia standard, in bas[...]

HF, sacubitril/valsartan da iniziare in ospedale. Nuove prove dal PIONEER-HF. #ACC2019

Nei pazienti con scompenso cardiaco (HF) acuto scompensato il passaggio da enalapril alla combinazione di sacubitril/valsartan a otto settimane porta a un'ulteriore riduzione delle concentrazioni di frammento N-terminale del propeptide natriuretico d[...]

Domenica 31 Marzo 2019

Diabete, nella real life empagliflozin ha migliore impatto cardiovascolare degli anti DPP-4

I risultati iniziali dello studio EMPRISE (EMPagliflozin compaRative effectIveness and SafEty) su evidenze di real life dimostrano come empagliflozin sia associato a una riduzione relativa del 22 per cento del rischio di ospedalizzazioni per tutte le[...]

Sabato 30 Marzo 2019

INFINITY, una terapia intensiva dell'ipertensione può rallentare i danni cerebrali nell'anziano. #ACC2019

Una terapia farmacologica intensiva per abbassare la pressione arteriosa (BP), rispetto a un trattamento per un obiettivo BP meno stringente, sembra rallentare la progressione delle lesioni cerebrali sottocorticali alla risonanza magnetica (RM). Lo s[...]

HF avanzato. A 2 anni esiti pari al trapianto dopo impianto di LVAD a levitazione magnetica. #ACC2019

Tra i pazienti con scompenso cardiaco (HF) avanzato che necessitavano di una pompa cardiaca o di un trapianto, il dispositivo di assistenza ventricolare sinistra (LVAD) HeartMate 3 dotato di pompa centrifuga priva di attrito a levitazione magnetica ([...]

Martedi 26 Marzo 2019

Bpco, come variano i fattori di rischio di esacerbazione in base al sesso?

I fattori di rischio di riospedalizzazione a 30 giorni da un evento di esacerbazione di Bpco differiscono in base al sesso di appartenenza. Lo dimostrano i risultati di uno studio di recente pubblicazione su the Annals of the American Thoracic Societ[...]

Lunedi 25 Marzo 2019

Artrite reumatoide, abatacept vince in sicurezza nei pazienti affetti anche da BPCO

Artrite reumatoide, abatacept vince in sicurezza nei pazienti affetti anche da BPCO

Ema

Dapagliflozin, primo farmaco orale indicato nel diabete di tipo 1

La Commissione europea ha approvato l'impiego di dapagliflozin negli adulti con diabete di tipo 1 che soddisfino determinati criteri. Il farmaco, un inibitore selettivo del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2), è già approvato per l'uso n[...]

Domenica 24 Marzo 2019

Stenosi aortica, suggellato il ruolo della TAVI in alternativa alla chirurgia in pazienti a basso rischio. #ACC2019

Nuovi studi clinici randomizzati che hanno testato la sostituzione transcatetere della valvola aortica (TAVI) in pazienti a basso rischio, per i quali la chirurgia rappresenta lo standard, forniscono una forte evidenza che la TAVI ha guadagnato il po[...]

Sabato 23 Marzo 2019

HF e rigurgito mitralico, nuovi dati COAPT: QoL significativamente migliorata con MitraClip. #ACC2019

Nello studio COAPT, i pazienti con insufficienza cardiaca (HF) sintomatica e rigurgito mitralico (MR) severo/moderato-severo si sono sentiti meglio, con punteggi di qualità della vita (QoL) più elevati, se trattati con MitraClip in aggiunta alle cure[...]

Giovedi 21 Marzo 2019

Apixaban più inibitore P2Y12, combinazione ottimale in pazienti AF con ACS o sottoposti a PCI. #ACC2019

Presentati a New Orleans in occasione del meeting annuale dell'American College of Cardiology (ACC) e pubblicati contemporaneamente sul “New England Journal of Medicine”, i risultati del trial randomizzato AUGUSTUS svolto su 4.614 pazienti dimostrano[...]

Martedi 19 Marzo 2019

Diabete, in nuove sottoanalisi dapagliflozin migliora i benefici per il cuore dello studio DECLARE-TIMI 58

Due nuove sotto-analisi dello studio di Fase III DECLARE-TIMI 58 hanno dato risultati positivi per dapagliflozin che ha mostrato una riduzione del rischio relativo di eventi avversi cardiovascolari maggiori del 16% rispetto al placebo negli adulti co[...]

Mercoledi 13 Marzo 2019

Sindrome cardio-renale a congresso, anemia da carenza di ferro terzo incomodo

Cuore e rene sono due organi anatomicamente lontani ma che hanno strettissimi legami in termini di ‘dialogo'. Un legame che può rivelarsi un'arma a doppio taglio in quanto il coinvolgimento patologico di uno può indurre conseguenze nell'altro.

Lunedi 11 Marzo 2019

Colite ulcerosa, ustekinumab efficace anche nel lungo periodo

Sono stati presentati durante il 14° Congresso European Crohn's and Colitis Organisation (ECCO) i nuovi dati su efficacia e sicurezza di ustekinumab per il trattamento della colite ulcerosa a 44 settimane in pazienti adulti con malattia attiva da mod[...]

Domenica 10 Marzo 2019

HFrEF: alte e basse dosi di ACE-inibitori, sartani e beta-bloccanti. Efficacia e sicurezza a confronto

Nel trattamento dei pazienti con insufficienza cardiaca (HF) e ridotta frazione d'eiezione (HFrEF) è sempre opportuno iniziare con basse dosi di inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACEI) o bloccanti dei recettori dell'angiotensina[...]

Venerdi 8 Marzo 2019

Scompenso cardiaco, oltre 200mila nuove diagnosi ogni anno. Al via la campagna “Ogni Cuore Conta. Soprattutto il tuo”

La campagna “Ogni Cuore Conta. Soprattutto il tuo” presentata oggi in anteprima a Roma ha l'obiettivo di diffondere una sempre maggiore consapevolezza dell'importanza e della severità di questa patologia. Riconoscere i sintomi, imparare a gestire al [...]

Mercoledi 6 Marzo 2019

Ema

Porfiria epatica acuta, il farmaco di Alnylam basato sulla RNA interference centra la fase III

Alnylam Pharmaceuticals ha reso noto che uno studio di fase III che ha valutato il farmaco sperimentale givosiran per il trattamento della porfiria epatica acuta ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia e la maggior parte degli obiettivi se[...]

Martedi 5 Marzo 2019

Colite ulcerosa, cosa dicono le nuove linee guida americane?

Una linea guida clinica aggiornata sulla gestione della colite ulcerosa (UC) sposta l'attenzione dal trattamento sintomatico alla gestione dei sintomi e alla guarigione della mucosa. Tale documento è stato pubblicato sull'American Journal of Gastroen[...]

Venerdi 1 Marzo 2019

AF, i DOAC restano vantaggiosi rispetto al warfarin anche nei pazienti a basso peso corporeo

Gli anticoagulanti orali diretti (DOAC) sono sicuri ed efficaci anche in pazienti con fibrillazione atriale (AF) che pesano meno di 60 kg. Lo dimostra uno studio - pubblicato online sul “Journal of American College of Cardiology” (JACC) - condotto in[...]

Lunedi 25 Febbraio 2019

Malattia di Crohn, la calprotectina predice la progressione di malattia

Misurando periodicamente i livelli di calprotectina fecale è possibile identificare i pazienti a rischio di progressione della malattia di Crohn indipendentemente dai sintomi. E' quanto riporta uno studio pubblicato su Clinical Gastroenterology and H[...]

Venerdi 22 Febbraio 2019

AF, dal sottodosaggio off-label dei DOAC nessun beneficio in termini di sicurezza (e rischio di outcome peggiori)

L'uso di una dose inferiore a quella indicata sul foglietto illustrativo è comune nei pazienti con fibrillazione atriale (AF) che assumono anticoagulanti orali diretti (DOAC) e questa pratica può peggiorare gli esiti clinici senza far ottenere benefi[...]

Asma pediatrico, metanalisi Cochrane: autogestione in ambito scolastico riduce le ospedalizzazioni

L'apprendimento di interventi di autogestione degli attacchi d'asma in ambito scolastico sembra ridurre il numero di ospedalizzazioni pediatriche nonché quello dei giorni nei quali i bambini sofferenti di asma sperimentano i sintomi della malattia. N[...]

Martedi 19 Febbraio 2019

Pioglitazone utile nella prevenzione dell'ictus secondario nei prediabetici. Analisi post-hoc dello studio IRIS

I pazienti con un precedente ictus o un attacco ischemico transitorio (TIA) e diagnosi di prediabete sembrano trarre benefici cardiovascolari dall'uso di pioglitazone. È quanto suggeriscono i risultati dell'analisi post-hoc dello studio IRIS presenta[...]

Lunedi 18 Febbraio 2019

Artrite reumatoide, abatacept e artroplastica: quando sospendere il farmaco per ridurre rischio infettivo post-operatorio?

Sospendere il trattamento endovena con abatacept a meno di un mese dall’intervento di artroplastica dell’anca o del ginocchio in pazienti con artrite reumatoide (AR) non riduce il rischio di infezioni post-operatorie rispetto ad una sospensione più p[...]

Sabato 16 Febbraio 2019

ASCVD, bassa aderenza alla terapia con statine associata a maggiore rischio di mortalità. Su “JAMA Cardiology”

I pazienti con malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) che hanno una scarsa aderenza alla terapia con statine hanno un aumentato rischio di mortalità rispetto ai pazienti con maggiore compliance terapeutica alle statine. È questo il risultat[...]

Venerdi 15 Febbraio 2019

Diabete di tipo 2, linagliptin sicuro per il cuore come glimepiride. Studio CAROLINA

L'inibitore della dipeptidil peptidasi-4 (DPP-4) linagliptin, sviluppato congiuntamente da Boehringer Ingelheim e Eli Lilly, ha raggiunto l'endpoint primario nello studio CAROLINA dimostrando di non aumentare il rischio cardiovascolare rispetto a gli[...]

Mercoledi 13 Febbraio 2019

Asma, il ricorso all'antibioticoterapia durante le riacutizzazioni allunga la degenza ospedaliera

Il trattamento con antibiotici potrebbe non essere associato ad esiti clinici migliori e non dovrebbe essere prescritto di routine in pazienti adulti ospedalizzati per asma e trattati con steroidi. L'ulteriore conferma giunge dai risultati di uno stu[...]

Lunedi 11 Febbraio 2019

Artriti associate a cristalli, bene anakinra in pazienti ospedalizzati

L'impiego dell'antagonista del recettore di IL-anakinra, è sicuro ed efficace in pazienti ospedalizzati con artriti associate a cristalli, compresi quelli con infezioni concomitanti, pazienti trapiantati ed individui recentemente sottoposti ad interv[...]

Sabato 9 Febbraio 2019

Virus respiratorio sinciziale, revisione accelerata per il nuovo farmaco di AstraZeneca

La complessa struttura molecolare del virus respiratorio sinciziale (RSV) ha spesso ostacolato lo sviluppo di un vaccino o di un trattamento per un'infezione che affligge la maggior parte dei bambini americani prima che compiano il secondo anno di et[...]

Mercoledi 6 Febbraio 2019

Infezioni basse vie respiratorie, algoritmo basato su livelli pro-calcitonina guida antibioticoterapia

La durata di somministrazione di un regime di trattamento a base di antibiotici, utilizzato per trattare un’infezione a carico delle basse vie respiratorie, potrebbe essere ridotta grazie all’impiego di un algoritmo basato sui livelli di pro-calciton[...]

Domenica 3 Febbraio 2019

Fibrillazione atriale, NOAC da preferire al warfarin secondo le nuove linee guida ACC/AHA/HRS

Gli anticoagulanti orali non-vitamina K dipendenti (NOAC) sono ora considerati equivalenti e preferiti al warfarin per la gestione del rischio di ictus da fibrillazione atriale (AF) in base alle linee guida aggiornate e condivise dall'American Colleg[...]

Dapagliflozin vicino a diventare il primo farmaco orale indicato nel diabete di tipo 1

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Ema ha raccomandato l'impiego di dapagliflozin negli adulti con diabete di tipo 1 che soddisfino determinati criteri. Il farmaco, un inibitore selettivo del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo[...]

Venerdi 1 Febbraio 2019

Ipolipemizzanti e antipertensivi possibile supporto nel trattamento di severe malattie mentali

Le statine e i calcio antagonisti (ma anche le biguanidi come la metformina) possono avere un ruolo nel trattamento di gravi malattie mentali. È quanto suggerisce una nuova ricerca pubblicata online su JAMA Psychiatry.

Mercoledi 30 Gennaio 2019

Novartis archiva un buon 2018 e si prepara alla rivoluzione digitale

Si è chiuso un buon 2018 per Novartis. La società farmaceutica svizzera è cresciuta del 5% (+6% in dollari), con un fatturato che ha raggiunto i $51,9 miliardi di dollari. Saranno contenti anche gli azionisti, per il 22° anno consecutivo il dividendo[...]

Malattie croniche: progetto “Io aderisco, tu che fai”, così i nipoti insegnano ai nonni l'aderenza alle terapie

Il 70% degli over 65 non segue le cure in modo corretto. Al via un concorso nelle scuole superiori per sensibilizzare gli studenti. Ogni anno in Europa i ricoveri per mancata aderenza costano 125 miliardi di euro.

Venerdi 25 Gennaio 2019

Polmonite acquisita in comunità, esiti legati ai livelli del fattore di crescita dei fibroblasti FGF21

I pazienti con polmonite acquisita in comunità (community-Acquired Pneumonia, CAP) di gravità da moderata a grave hanno un maggior rischio di instabilità clinica, ospedalizzazione prolungata e mortalità per tutte le cause a 30 giorni se, al momento d[...]

Diabete di tipo 2 a insorgenza giovanile, rischio di malattie mentali

Le persone che sviluppano il diabete di tipo 2 prima dei 40 anni hanno un rischio di ospedalizzazione maggiore di chi si ammala in età più avanzata, e un rischio notevolmente superiore di ricoveri legati a malattie mentali. Lo indicano i risultati di[...]

Domenica 20 Gennaio 2019

Alzheimer, è la fragilità che può rendere le persone più vulnerabili alla demenza. Rivoluzione copernicana?

Una nuova ricerca pubblicata su “Lancet Neurology” suggerisce che la fragilità rende gli anziani più vulnerabili alla demenza di Alzheimer e modera gli effetti dei cambiamenti cerebrali correlati alla demenza sui sintomi della demenza. Questi risulta[...]

Sabato 19 Gennaio 2019

Diabete di tipo 1, Fda divisa per l'approvazione di sotagliflozin

La Fda si è spaccata a metà, otto membri a favore e otto contro l'approvazione del farmaco sperimentale sotagliflozin di Sanofi e Lexicon Pharmaceutical, un doppio inibitore SGLT-1 e SGLT-2 in mono somministrazione giornaliera, come trattamento aggiu[...]

Venerdi 11 Gennaio 2019

BPCO, quali benefici dall’assunzione di un’aspirina al giorno?

Riduzione delle esacerbazioni, minore dispnea, miglioramento della qualità della vita: questi i benefici associati all’assunzione di un’aspirina al giorno da un’analisi ad interim dello studio osservazionale SPIROMICS, pubblicata su Thorax, che atten[...]

Martedi 8 Gennaio 2019

Dalla Fondazione GIMBE un position statement per ridurre la ripetizione dei test di laboratorio nei pazienti ricoverati

La crisi di sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale ha determinato un crescente interesse per la promozione di un'assistenza sanitaria ad elevato value, in grado di ridurre gli sprechi ed aumentare il ritorno in termini di salute del denaro in[...]

Giovedi 20 Dicembre 2018

BPCO, nuovo strumento per identificare pazienti a rischio complicanze gravi

Si chiama Ottawa COPD Risk Scale, si basa sulla risposta ad una combinazione di 10 fattori e sembra essere in grado di identificare quei pazienti con BPCO che hanno maggiori probabilità di sperimentare degli outcome negativi nel breve termine rispett[...]

Mercoledi 19 Dicembre 2018

Fibrosi polmonare idiopatica, utile trattamento profilattico con azitromicina

L'impiego profilattico di azitromicina potrebbe ridurre i tempi di ospedalizzazione e la necessità di ricorrere all'antibiotico-terapia in pazienti con fibrosi polmonare idiopatica. Queste le conclusioni di uno studio retrospettivo recentemente pubbl[...]

Martedi 18 Dicembre 2018

Fibrillazione atriale, primi dati di real life sull'utilizzo di edoxaban dal Registro ETNA-AF. In Italia i pazienti arruolati sono più anziani e più fragili

Al 79 ° Congresso della Società Italiana di Cardiologia di Roma, sono stati presentati i primi dati al basale relativi ai pazienti arruolati in Italia nell'ETNA AF, un registro europeo prospettico, multicentrico, osservazionale, post-autorizzativo di[...]

Domenica 16 Dicembre 2018

Con inibitori RAS post-TAVI minori rischi di mortalità e ricovero per scompenso. Ampio studio retrospettivo

Secondo i risultati di uno studio di coorte retrospettivo pubblicato su “JAMA”, la prescrizione di un inibitore del sistema renina-angiotensina (RAS) dopo impianto valvolare aortico transcatetere (TAVI) è associata a minori rischi di mortalità e ospe[...]

Anticoagulanti orali, rischio di sanguinamento GI superiore ridotto di 1/3 da inibitori di pompa protonica

Secondo un'analisi retrospettiva basata su dati Medicare e pubblicata su “JAMA”, i pazienti in terapia anticoagulante a rischio di sanguinamento gastrointestinale (GI) superiore vedono il loro rischio ridotto di oltre un terzo quando un inibitore del[...]

Mercoledi 12 Dicembre 2018

Influenza, il rischio di ospedalizzazione aumenta negli obesi e nei sottopeso

L’indice di massa corporea gioca un ruolo nell’ospedalizzazione per influenza, stando ai risultati di uno studio messicano pubblicato su Influenza & Other Respiratory Viruses. Nello specifico, l’impatto del BMI segue l’andamento di una curva ad U, co[...]

Martedi 11 Dicembre 2018

Malattia di Crohn, biosimilare di infliximab efficace e sicuro quanto l'originator

Il biosimilare di infliximab, CT-P13, ha dimostrato l'equivalenza in termini di sicurezza ed efficacia per il trattamento della malattia di Crohn. Questo è quanto mostrato in un lavoro pubblicato su Annals of Internal Medicine.

Venerdi 7 Dicembre 2018

Il 18 e 19 dicembre al via il primo Forum Italiano sulla Nutrizione Clinica

Nutrendo- Definire il presente per disegnare il futuro, il primo Forum nazionale sulla Nutrizione Clinica sarà un evento di alto profilo scientifico, il cui format innovativo consentirà di aggregare, in una cornice condivisa, esperienze e punti di vi[...]

Lunedi 3 Dicembre 2018

Fratture da fragilità, un'emergenza sanitaria da affrontare con tempestività e mediante percorsi clinici, terapeutici e assistenziali condivisi

Le fratture da fragilità rappresentano una vera e propria emergenza per il nostro Paese: in Italia, solo nel 2017, si sono verificati circa 600.000 casi che hanno richiesto ospedalizzazione, ma si tratta di un numero altamente sottostimato. Ritardo n[...]

Domenica 2 Dicembre 2018

Dieci strategie per ridurre le riammissioni ospedaliere di pazienti affetti sia da HF che da BPCO

Migliorare la gestione clinica dei pazienti con insufficienza cardiaca (HF) e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) può ridurre il costo delle cure. Lo dimostra una ricerca pubblicata su “Chest” in cui si elencano dieci strategie che riducono l[...]

Domenica 25 Novembre 2018

Empagliflozin nei diabetici riduce la massa ventricolare sinistra. Effetto di classe degli inibitori SGLT2?

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e storia di malattia coronarica stabile, il trattamento con empagliflozin, inibitore del co-trasportatore sodio-glucosio 2 (SGLT2), riduce significativamente la massa ventricolare sinistra. È quanto emerge dallo stu[...]

Martedi 20 Novembre 2018

Diabete di tipo 2, nessun rischio di insufficienza cardiaca con linagliptin #AHA2018

I pazienti con diabete di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare non hanno una maggiore probabilità di esiti correlati allo scompenso cardiaco se trattati con il DPP-4 inibitore linagliptin aggiunto allo standard di cura. Sono i risultati di un'anali[...]

Colite ulcerosa, sicuro il passaggio dal 5-ASA agli anti-TNF

I pazienti con colite ulcerosa che interrompono la terapia con 5-aminosalicilato una volta che iniziano la terapia anti-TNF non appaiono ad alto rischio di eventi clinici avversi, secondo una ricerca pubblicata su Gut.

Domenica 18 Novembre 2018

Alti valori pressori nei giovani adulti predittivi di malattia cardiovascolare alla mezza età

In base ai risultati di un ampio studio prospettico pubblicato su “JAMA”, i giovani adulti con ipertensione hanno un rischio significativamente elevato per successivi eventi cardiovascolari (CV) e mortalità per tutte le cause alla mezza età rispetto [...]

Canakinumab, MoAb antinfiammatorio, riduce i ricoveri per scompenso cardiaco nei pazienti con pregresso infarto

I pazienti con pregresso infarto miocardico (IM) ed elevata proteina C-reattiva ad alta sensibilità (hsCRP) vanno incontro a una riduzione dose-dipendente di ricoveri per insufficienza cardiaca durante l'assunzione del farmaco antinfiammatorio canaki[...]

Si protrae per tre mesi, e non per uno come si pensava, il maggior rischio di ictus ischemico dopo infarto miocardico

Il rischio di ictus ischemico dopo infarto miocardico (IM) è significativamente aumentato fino a 3 mesi dopo l'evento iniziale – dunque significativamente più prolungato rispetto al rischio elevato per 1 mese come comunemente ritenuto. È quanto sugge[...]