197 news PER "pembrolizumab"


NEWS

Martedi 15 Gennaio 2019

Cancro esofageo, pembrolizumab riduce di un terzo la mortalità in seconda linea metastatica

Rischio di morte ridotto di un terzo rispetto alla chemioterapia in pazienti precedentemente trattati con carcinoma avanzato o metastatico dell'esofago o della giunzione esofagea, i cui tumori esprimevano PD-L1 (CPS ≥10). Sono questi i dati inc[...]

Venerdi 28 Dicembre 2018

Oncologia, Eli Lilly ottiene il via libera in Cina per nuovo anti PD-1

Eli Lilly e la biotech cinese Innovent Biologics hanno annunciato che la National Medical Products Administration ha approvato Tyvyt (sintilimab) per il trattamento di pazienti con linfoma classico di Hodgkin che hanno avuto una ricaduta o sono refra[...]

Giovedi 20 Dicembre 2018

Leucemia linfoblastica acuta, inibizione dei checkpoint può migliorare la persistenza delle CAR T-cells. #ASH2018

Al congresso dell’American Society of Hematology (ASH), terminato di recente a San Diego, grande interesse ha destato uno studio che, per quanto preliminare, lascia intravedere la possibilità di combinare il trattamento con le CAR T-cells con l'inibi[...]

Martedi 18 Dicembre 2018

Ema

Melanoma, pembrolizumab approvato in adiuvante

La Commissione Europea ha approvato l'anti-PD-1 pembrolizumab per il trattamento adiuvante di adulti con melanoma di stadio III e coinvolgimento linfonodale che sono stati sottoposti a resezione completa. L'approvazione di pembrolizumab per questa in[...]

Domenica 2 Dicembre 2018

Cancro al polmone non a piccole cellule avanzato, nab-paclitaxel opzione promettente per la seconda linea

I pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule con istologia non squamosa, in stadio avanzato, hanno ottenuto risultati favorevoli con nab-paclitaxel (paclitaxel legato a nanoparticelle alle albumine di) come terapia di seconda linea, in un[...]

Giovedi 29 Novembre 2018

Immunoterapia, effetti avversi nella ‘real life’ più frequenti del previsto

Gli eventi avversi degli inibitori dei checkpoint immunitari nel ‘mondo reale’ potrebbero essere più comuni di quelli riportati negli studi clinici iniziali che hanno portato all’ingresso nel mercato di questi agenti. A suggerirlo è uno studio retros[...]

Mercoledi 21 Novembre 2018

Carcinoma della vescica, molto promettente terapia neoadiuvante con pembrolizumab

Il trattamento neoadiuvante con l’inibitore di PD-1 pembrolizumab si è dimostrato sicuro e ha fatto sì che una percentuale significativa di pazienti con carcinoma della vescica muscolo-invasivo sia arrivato alla cistectomia radicale avvendo raggiunto[...]

Martedi 13 Novembre 2018

Carcinoma della vescica non muscolo-invasivo, pembrolizumab promettente per chi non risponde alla cura standard. #ESMO2018

Nei pazienti con carcinoma della vescica non muscolo invasivo ad alto rischio che non rispondono al trattamento standard con il bacillo di Calmette-Guérin (BCG), l'immunoterapia sembra essere una strada percorribile e molto promettente. A suggerirlo [...]

Sabato 10 Novembre 2018

Fda

Carcinoma epatocellulare, Fda approva pembrolizumab per i casi più gravi

MSD ha reso noto che pembrolizumab ha ricevuto un'approvazione accelerata dall'Fda per il trattamento del carcinoma epatocellulare (HCC) avanzato in pazienti che in precedenza avevano ricevuto il sorafenib. Il produttore del farmaco ha spiegato che l[...]

Lunedi 5 Novembre 2018

Linfoma di Hodgkin: inibitori del checkpoint primario pd-1 efficaci nella terapia di salvataggio. Documento italiano di consenso

Circa il 25% dei pazienti affetti da linfoma di Hodgkin non riesce a guarire con la chemioterapia standard e viene pertanto avviato a terapia di salvataggio e consolidamento con trapianto autologo. Di questi pazienti, circa il 50% risulterà chemioref[...]

Giovedi 1 Novembre 2018

Cancro del colon-retto metastatico, immunoterapia combinata in prima linea promettente nei pazienti con alta instabilità dei microsatelliti. #ESMO18

L'immunoterapia con nivolumab e ipilimumab a basso dosaggio ha dimostrato di offrire un beneficio clinico solido e duraturo, con effetti positivi sulla sopravvivenza associati a una buona tollerabilità, come terapia di prima linea per il carcinoma de[...]

Martedi 23 Ottobre 2018

Tumori testa-collo, pembrolizumab in prima linea riduce fino al 39% il rischio di decesso. #ESMO2018

L'immunoterapia con l'inibitore di PD-1 pembrolizumab in prima linea migliora in modo significativo la sopravvivenza dei pazienti affetti da un tumore del distretto testa-collo che ha recidivato o dato metastasi, e che esprimono la proteina PD-L1, ri[...]

Sabato 20 Ottobre 2018

Cancro al polmone squamoso metastatico, pembrolizumab più la chemio allunga la vita

L'aggiunta dell’inibitore di PD-1 pembrolizumab alla chemioterapia prolunga sia la sopravvivenza globale (OS) sia la sopravvivenza senza progressione (OS) rispetto alla sola chemioterapia nei pazienti che hanno un carcinoma polmonare non a piccole ce[...]

Giovedi 11 Ottobre 2018

Cancro al polmone, pembrolizumab meglio da solo o con la chemio nei pazienti PD-L1+?

Nei pazienti con un carcinoma polmonare non a piccole cellule e un Tumor Proportion Score (TPS) ≥ 50, la combinazione dell'inibitore di PD-1 pembrolizumab più la chemioterapia non sembra prolungare né la sopravvivenza globale (OS) né la sopravv[...]

Sabato 29 Settembre 2018

Cancro al polmone ricaduto, promettente la combinazione epacadostat-pembrolizumab

Dati aggiornati sull'efficacia e sulla sicurezza dell’associazione dell’anti-PD-1 pembrolizumab con l’inibitore di IDO1 epacadostat, testata nello studio di fase I/II ECHO-202/KEYNOTE-037, evidenziano che la combinazione è attiva e ha un profilo di s[...]

Venerdi 21 Settembre 2018

Immunoterapia, possibili, ma rari, eventi tossici fatali con gli inibitori dei checkpoint

Eventi tossici fatali si sono verificati nello 0,3-1,3% dei pazienti trattati con inibitori dei checkpoint immunitari. Lo rivela una metanalisi pubblicata di recente su JAMA Oncology che ha preso in esame dati di studi clinici e le segnalazioni post-[...]

Venerdi 14 Settembre 2018

Ema

Tumore del polmone: ok europeo alla combinazione pembrolizumab più chemioterapia in prima linea

La Commissione Europea ha approvato pembrolizumab, terapia anti-PD-1, in combinazione con chemioterapia a base di pemetrexed e platino per il trattamento in prima linea del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) metastatico non squamoso in[...]

Sabato 15 Settembre 2018

Immunoterapia promettente per il sarcoma di Kaposi sieropositivo

Gli inibitori del checkpoint immunitario PD-1 hanno dimostrato un'elevata efficacia associata a una bassa tossicità in una piccola coorte di pazienti con sarcoma di Kaposi HIV-positivo in uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Immunology Research[...]

Mercoledi 12 Settembre 2018

Cancro alla prostata, uomini con deficit della riparazione dei mismatch vivono meno

Gli uomini con un carcinoma prostatico avanzato che presentano determinate mutazioni genomiche hanno una sopravvivenza globale (OS) che è circa la metà di quella dei pazienti che non hanno queste anomalie genetiche. Il dato arriva da un nuovo studio [...]

Sabato 23 Giugno 2018

Melanoma avanzato, pembrolizumab in prima linea efficace nel tempo: 41% dei pazienti vivo a 5 anni. #ASCO2018

L'efficacia dell'anticorpo anti-PD-1 pembrolizumab nel trattamento del melanoma avanzato si mantiene nel tempo, anche dopo la fine della cura, e conferma di essere superiore a quella dell'anti-CTLA4 ipilimumab. A dimostrarlo sono i risultati aggiorna[...]

Ca al polmone avanzato, pembrolizumab più chemio possibile nuovo standard di prima linea per il tipo squamoso. #ASCO2018

La combinazione del farmaco immunoterapico anti-PD-1 pembrolizumab con la chemioterapia di prima linea migliora in modo significativo sia la sopravvivenza sia la percentuale di risposta rispetto alla sola chemio nei pazienti con carcinoma polmonare n[...]

Martedi 19 Giugno 2018

Ca al polmone avanzato, con pembrolizumab in prima linea addio alla chemio nella maggior parte dei casi. #ASCO2018

È ora di dire addio alla chemioterapia di prima linea per i pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule in stadio avanzato? In molti casi parrebbe proprio di sì. A indicarlo sono i risultati dello studio KEYNOTE-042, un trial multicentric[...]

Lunedi 18 Giugno 2018

Ca renale metastatico, pembrolizumab in monoterapia promettente in prima linea. #ASCO2018

Il farmaco immunoterapico anti-PD-1 pembrolizumab ha mostrato un’attività antitumorale promettente in monoterapia in pazienti con carcinoma a cellule renali a cellule chiare metastatico, non trattati in precedenza, nello studio multicentrico di fase [...]

Martedi 12 Giugno 2018

Quali saranno i 10 farmaci con il maggior fatturato nel 2024?

A livello mondiale, le vendite di farmaci su prescrizione nel 2024 raggiungeranno 1,2 trilioni di dollari, con una crescita annua del 6 percento e il mercato sarà ancora guidato dal blockbuster di AbbVie, Humira (adalimumab), che manterrà il primo po[...]

Giovedi 7 Giugno 2018

Combinazione niraparib/pembrolizumab attiva nel ca al seno triplo negativo. #ASCO2018

La metà delle pazienti con tumore al seno metastatico triplo negativo ha ottenuto il controllo della malattia a seguito di un trattamento costituito dalla combinazione di un PARP inibitore e un anti PD-1 in uno studio prospettico preliminare presenta[...]

Martedi 5 Giugno 2018

Tumore del rene: con pembrolizumab in prima linea il tasso di risposta globale raggiunge quasi il 40 per cento. #ASCO2018

È efficace l'immunoterapia nei pazienti colpiti da tumore del rene metastatico mai trattati in precedenza (in prima linea). Lo dimostrano i risultati di un'analisi ad interim dalla Coorte A dello studio di fase II KEYNOTE-427 su 110 pazienti, present[...]

Lunedi 4 Giugno 2018

Melanoma: il 41% dei pazienti trattati in prima linea con pembrolizumab vivo a 5 anni. #ASCO2018

L'efficacia dell'immunoterapia si mantiene a lungo nel tempo, anche dopo il termine della cura. L'86% dei pazienti con melanoma metastatico trattati con pembrolizumab, molecola immunoterapica anti-PD-1, mantiene la risposta dopo la sospensione del tr[...]

Domenica 3 Giugno 2018

Tumore del polmone: pembrolizumab in prima linea aumenta la sopravvivenza in monoterapia e in combinazione con la chemio. #ASCO2018

Sempre più pazienti colpiti da tumore del polmone in stadio avanzato potranno beneficiare dell'immunoterapia in prima linea, anche grazie ai risultati ottenuti con pembrolizumab sia in monoterapia che in combinazione con la chemioterapia, in entrambe[...]

Sabato 2 Giugno 2018

Combinazione pegilodecakina più anti-PD-1 promettente nel ca renale metastatico. #ASCO2018

L'aggiunta di pegilodecakina a nivolumab o pembrolizumab potrebbe essere un'opzione di trattamento efficace e ben tollerata per i pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico. A suggerirlo è uno studio preliminare presentato in una sessione or[...]

Venerdi 1 Giugno 2018

Trattamento dei tumori, terapie cellulari in forte espansione a livello globale. Rapporto del Cancer Research Institute

Il Cancer Research Institute (CRI), organizzazione no-profit americana dedicata esclusivamente al miglioramento dell'assistenza ai malati di cancro, ha appena pubblicato un nuovo rapporto sul panorama globale delle terapie cellulari sviluppate per il[...]

ASCO 2018: oncologi e ricercatori dell'Istituto nazionale dei tumori di Milano portabandiera della ricerca italiana

Prende il via oggi il meeting mondiale ASCO (American Society of Clinical Oncology) e si apre col prestigioso riconoscimento a Sandro Pasquali, medico oncologo della Struttura Semplice di Chirurgia dei Sarcomi dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Mi[...]

Sabato 26 Maggio 2018

Risposta all'immunoterapia potenziabile con anticorpi agonisti di CD40

Secondo un gruppo di ricercatori della University of Pennsylvania (UPenn) di Philadelphia, si potrebbe in qualche modo ‘aumentare la pressione' sui tumori resistenti innescando le cellule T dell'organismo con un anticorpo ad azione agonista nei confr[...]

Venerdi 18 Maggio 2018

Melanoma resecabile, appare efficace la terapia neoadiuvante con pembrolizumab

Un trattamento neoadiuvante con l’inibitore di PD-1 pembrolizumab seguito da una resezione con intento curativo e una terapia adiuvante sempre con pembrolizumab ha portato a una sopravvivenza libera da recidive (RFS) a un anno del 55% in pazienti con[...]

Venerdi 11 Maggio 2018

Cancro del colon retto a microsatelliti stabili, delude combinazione atezolizumab e cobimetinib

Roche ha reso noto che in uno studio di Fase III la combinazione di atezolizumab e cobimetinib in pazienti con carcinoma colorettale localmente avanzato o metastatico fortemente pretrattati non è riuscita a raggiungere il suo endpoint primario di sop[...]

Lunedi 7 Maggio 2018

Ca testa-collo ricorrente/metastatico, pembrolizumab prolunga la sopravvivenza. #AACR 2018

L’inibitore del checkpoint immunitario PD-1 pembrolizumab ha dimostrato di prolungare la sopravvivenza globale (OS) rispetto alla terapia standard nei pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo recidivato o metastatico, nello s[...]

Leucemia mieloide acuta, promettente l’aggiunta di pembrolizumab dopo citarabina ad alto dosaggio

In pazienti con leucemia mieloide acuta recidivata o refrattaria, l'aggiunta dell’anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab dopo il trattamento con citarabina ad alto dosaggio (HiDAC) appare sicura e fattibile e mostra un'efficacia promettente, s[...]

Venerdi 4 Maggio 2018

Virus oncolitici per annientare i tumori, Janssen acquisisce Benevir. Affare da oltre $1 mld

Janssen, l'unità farmaceutica di Johnson & Johnson, ha stipulato un accordo per l'acquisizione della biotech BeneVir Biopharm per espandere ulteriormente il suo potenziale di ricerca in immuno-oncologia, in un affare dal valore potenziale di oltre 1 [...]

Vaccini antitumorali basati su mRNA, MSD e Moderna espandono la collaborazione

MSD e Moderna Therapeutics hanno annunciato l'ampliamento della partnership avviata nel 2016, focalizzata sullo sviluppo di nuovi vaccini personalizzati per il cancro basati sull'RNA messaggero (mRNA). Nell'ambito del nuovo accordo, MSD pagherà a Mod[...]

Sabato 21 Aprile 2018

Ca renale, stop di Pfizer allo studio ATLAS su axitinib adiuvante

Stop anticipato allo studio di fase III ATLAS in cui si stava valutando l’inibitore delle tirosin chinasi (TKI) axitinib come terapia adiuvante dopo la nefrectomia in pazienti con carcinoma a cellule renali ad alto rischio di recidiva.

Ca al polmone, dati dell’emocromo possibile aiuto per prevedere la risposta all'immunoterapia

I dati dell’emocromo completo, facilmente disponibili, possono aiutare a prevedere la risposta all'immunoterapia e gli outcome nei pazienti con un carcinoma polmonare non a piccole cellule avanzato. Lo evidenzia un’analisi di una casistica di 157 paz[...]

Martedi 17 Aprile 2018

Melanoma: pembrolizumab adiuvante migliora la sopravvivenza senza recidive nello stadio III. #AACR2018

I pazienti con melanoma in stadio III potrebbero avere presto a disposizione un altro farmaco immunoterapico da utilizzare come trattamento adiuvante dopo la resezione. Si tratta dell'anti-PD1 pembrolizumab, che nello studio di fase III KEYNOTE-054/E[...]

Lunedi 16 Aprile 2018

Ca al polmone: pembrolizumab più chemioterapia in prima linea migliora la sopravvivenza e dimezza il rischio di morte. #AACR 2018

La combinazione dell'inibitore del checkpoint immunitario PD-1 pembrolizumab con una doppietta chemioterapica contenente platino migliora in modo significativo la sopravvivenza dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule non squamoso, me[...]

Domenica 15 Aprile 2018

Ian Read (Pfizer): “Bristol-Myers non ci interessa”. Altre opzioni in vista?

Da diverso tempo si è speculato se Pfizer avrebbe preso in considerazione l'idea di acquistare Bristol-Myers Squibb. Un recente commento di Ian Read, CEO di Pfizer, a un analista di Citigroup ha spento le voci sull'operazione, in quanto il manager ha[...]

Mercoledi 21 Marzo 2018

Ca al polmone avanzato squamoso, atezolizumab in prima linea meglio della sola chemio per ritardare la progressione

L'immunoterapia con l'anticorpo monoclonale anti PD-L1 atezolizumab ha ottenuto risultati importanti che potrebbero fruttargli l'indicazione di trattamento di prima linea del cancro del polmone non a piccole cellule, in aggiunta alla chemioterapia, u[...]

Giovedi 8 Marzo 2018

MSD e Eisai, maxi accordo da $5,76 mld per sviluppo congiunto di lenvatinib

Eisai e MSD hanno annunciato di aver siglato una collaborazione strategica per il co-sviluppo e la co-commercializzazione a livello mondiale di Lenvima (lenvatinib), un inibitore della tirosinasi disponibile oralmente scoperto da Eisai. In base all'a[...]

Mercoledi 7 Marzo 2018

Ca uroteliale avanzato, pembrolizumab continua a battere la chemio anche dopo 2 anni

L'immunoterapia con l’anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab sta mostrando di offrire "un beneficio davvero duraturo" nei pazienti che hanno sviluppato un carcinoma uroteliale e alcuni vivono molto più a lungo con l'immunoterapia che non con l[...]

Giovedi 1 Marzo 2018

Melanoma metastatico, risultati migliori negli uomini obesi

Gli uomini obesi con melanoma metastatico trattati con farmaci mirati o con l’immunoterapia hanno mostrato un rischio di decesso ridotto del 47% rispetto agli uomini con indice di massa corporea (BMI) normale in uno studio retrospettivo multicoorte, [...]

Giovedi 22 Febbraio 2018

Inibitori dei checkpoint immunitari, pubblicate le linee guida ASCO sulla gestione delle tossicità

Gli inibitori del checkpoint immunitari hanno rivoluzionato il trattamento di diversi tipi di tumori, ma i pazienti che li assumono possono manifestare una gamma del tutto nuova di effetti avversi, che i medici devono imparare a gestire.

Mercoledi 21 Febbraio 2018

MSD acquisisce Viralytics e il suo virus oncolitico. Affare da quasi $400 mln

Merck and Co. (in Italia MSD) ha annunciato di avere siglato un accordo definitivo per l'acquisizione di Viralytics, una compagnia specializzata in immunoterapie oncolitiche, per circa 394 milioni di dollari. Attraverso l'acquisto, subordinato alla m[...]

Sabato 17 Febbraio 2018

Combinazione nivolumab-ipilimumab efficace nel ca del colon-retto metastatico con alta instabilità dei microsatelliti

L'immunoterapia combinata con nivolumab è efficace nel trattamento del carcinoma del colon-retto metastatico con deficit della riparazione dei mismatch (dMMR), che dà luogo a un'alta instabilità dei microsatelliti (MSI-H). Lo dimostrano i risultati d[...]

Martedi 6 Febbraio 2018

Tumore del polmone non a piccole cellule: combinazione nivolumab e ipilimumab efficace in prima linea

La combinazione di nivolumab e ipilimumab ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla chemioterapia in prima linea in pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC) avanzato che presentano elevato carico [...]

Giovedi 1 Febbraio 2018

Melanoma e immunoterapia, i beta-bloccanti possono aiutare i pazienti metastatici

I beta-bloccanti sembrano influenzare le cellule del sistema immunitario e migliorare la funzione immunitaria, ma non solo. Potrebbero giocare un ruolo importante anche nel potenziare l’effetto dell'immunoterapia nei pazienti con melanoma metastatico[...]

Venerdi 19 Gennaio 2018

Ca al polmone, successo in fase III per pembrolizumab in prima linea in combinazione con la chemio

Un altro sviluppo positivo nello scenario in rapida trasformazione del trattamento del tumore al polmone. MSD ha annunciato, infatti, in una nota che pembrolizumab, il suo anticorpo monoclonale anti-PD1, utilizzato in prima linea in combinazione con [...]

Giovedi 11 Gennaio 2018

Melanoma: dopo resezione chirurgica, pembrolizumab riduce del 43% il rischio di recidiva

Pembrolizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato anti-PD1, riduce del 43% il rischio di recidiva dopo resezione chirurgica del tumore nei pazienti con melanoma, una neoplasia dei tessuti cutanei e del rivestimento della pelle che nel 2017 nel nostr[...]

Venerdi 22 Dicembre 2017

Tumori testa – collo: nuovi farmaci in arrivo entro l'estate 2018. La sopravvivenza a un anno passerà dal 16% al 36%

L'immunoterapia potrebbe essere la nuova chiave di svolta per combattere i tumori testa – collo. I farmaci che arriveranno in Italia entro l'estate, nivolumab e pembrolizumab, agiscono sul sistema immunitario stimolando una risposta positiva. Si trat[...]

Domenica 17 Dicembre 2017

Pembrolizumab promettente nel carcinoma esofageo avanzato

Il trattamento con l'anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab ha mostrato di possedere un’attività antitumorale duratura, con effetti collaterali gestibili, in pazienti con carcinoma esofageo avanzato PD-L1-positivi, altamente pretrattati, nello[...]

Giovedi 14 Dicembre 2017

Pembrolizumab non attivo nel carcinoma testicolare

L'immunoterapia con l'anticorpo monoclonale pembrolizumab, un inibitore del checkpoint immunitario -PD-1, non ha mostrato di possedere attiva clinica contro il tumore ai testicoli refrattario al trattamento nello studio GU14-206, un trial di fase II [...]

Venerdi 1 Dicembre 2017

Melanoma: gli uomini con chili di troppo rispondono meglio alle cure innovative

È il “paradosso” dell'obesità. Gli uomini con chili di troppo colpiti da melanoma metastatico rispondono meglio alle terapie target e all'immuno-oncologia rispetto a chi è normopeso. In particolare migliora la sopravvivenza libera da progressione e l[...]

Possibile correlazione tra batteri intestinali buoni e risposta a immunoterapia

I pazienti oncologici che presentano alte concentrazioni di batteri intestinali ‘buoni' sembrano avere maggiori probabilità di rispondere all'immunoterapia, una scoperta che potrebbe aprire una nuova strada per ottimizzare l'impiego degli inibitori d[...]

Giovedi 16 Novembre 2017

Pembrolizumab promettente nel carcinoma esofageo

L'inibitore del checkpoint immunitario PD-1 pembrolizumab ha mostrato una buona attività antitumorale in pazienti con carcinoma esofageo PD-L1-positivo, pesantemente pretrattati, nello studio di fase Ib KEYNOTE-028, da poco pubblicato sul Journal of [...]